Cerca un Professionista Cerca un Argomento
Cerca un professionista per Categoria / Regione
Cerca un Professionista Cerca un Argomento
Cerca un professionista per Categoria / Regione
Richiedi la prima consulenza oggi
La Rubrica informativa di ProntoProfessionista.it, comprende spazi a pagamento degli autori

Consulenza finanziaria e patrimoniale

La protezione dei beni personali e familiari/3

La difesa del futuro tenore di vita e l’integrazione della pensione

La protezione dei beni personali e familiari/3 - La difesa del futuro tenore di vita e l’integrazione della pensione

Dopo aver assistito a due guerre mondiali, dopo aver vinto un premio Nobel per la medicina e dopo essere stata nominata senatrice a vita, il 30 dicembre 2012 è deceduta a 103 anni Rita Levi Montalcini. Una persona che ha mantenuto fino alla fine le proprie capacità intellettive e il proprio stile di vita. La durata della vita umana si è allungata notevolmente grazie alle scoperte in campo medico ed è migliorata la capacità di goderne i frutti anche in età molto matura. Per potersi permettere un adeguato tenore di vita anche in futuro e continuare a mantenere una bella casa, viaggiare, praticare sport e, se necessario, affrontare spese per tenersi in salute, occorre pianificare per tempo

 

La popolazione italiana sta invecchiando continuamente a causa della diminuzione delle nascite e dell’allungamento della vita media. La proporzione fra il numero dei lavoratori e quello dei pensionati sta aumentando velocemente a favore di questi ultimi. Questa è la prima ragione del peggioramento dei conti del sistema previdenziale nazionale che ha portato a numerose riforme che stanno alzando l’età pensionistica e abbattendo l’importo che riceveremo alla fine della nostra attività lavorativa. La situazione dei più giovani è aggravata dal fatto che si troveranno con dei versamenti di contributi iniziati tardi a causa della difficoltà nel trovare un’occupazione e spezzettati  a causa della precarietà e della mobilità del moderno mondo del lavoro. 

 

Nel servizio online “La Mia Pensione” e nella busta arancione che l’INPS sta inviando a 7 milioni di lavoratori dipendenti, sono messi in risalto in maniera chiara questi problemi, in modo che ognuno di noi abbia il tempo per agire. Con questi strumenti viene calcolata una stima della differenza fra l’ultimo stipendio che percepiremo prima di smettere di lavorare e la pensione mensile prevista (il gap pensionistico). Secondo alcune simulazioni, un lavoratore dipendente potrà contare su una pensione pari a circa la metà dell’ultima entrata lavorativa (il tasso di sostituzione), mentre un lavoratore autonomo dovrà accontentarsi di circa un terzo! 

 

In conseguenza di quanto esposto, lo Stato ritiene opportuno che ciascuno di noi si doti di una pensione di scorta e per tale motivo offre incentivi fiscali a chi indirizza il proprio risparmio a tal fine. Purtroppo solo un lavoratore su tre è iscritto a forme di previdenza integrativa e i versamenti sono spesso troppo ridotti per ottenere un futuro sereno. Il problema previdenziale riguarda tutte le nazioni sviluppate, ma l’Italia è particolarmente arretrata a causa della scarsa educazione finanziaria e dell’incapacità di programmare su lunghi periodi di tempo. 

 

È quindi opportuno l’aiuto di un consulente col quale definire insieme di quante risorse economiche si vorrebbe disporre dopo il pensionamento, distinguendo quelle necessarie a soddisfare i bisogni fondamentali da quelle necessarie per i propri desideri; stabilire di conseguenza quanto occorre mettere da parte; bisognerà anche controllare periodicamente l’andamento del piano al fine di gestire le variabili. Per una corretta pianificazione è anche necessario non sottovalutare l’eventualità di dover supportare in futuro le entrate dei figli o nipoti e il rischio di sopravvivere ai propri risparmi. Per questo motivo devo conoscere perfettamente la situazione globale del risparmiatore al fine di offrire una soluzione personale, soggettiva e non standardizzata. 

Solo dopo questa analisi sarà possibile scegliere la strategia di integrazione della pensione più efficace mediante una selezione fra i vari strumenti: fondi pensione di categoria o aperti, piani individuali pensionistici, polizze con rendite vitalizie, rendite o rimborsi programmati da investimenti finanziari, affitti da immobili.

articolo del

Profilo dell'autore Richiedi il primo contatto gratuito in studio

Commenta l'articolo

Produezero s.r.l. non si assume alcuna responsabilità circa il contenuto dei commenti rilasciati dai singoli Utenti del sito www.ProntoProfessionista.it, che abbiano carattere diffamatorio, denigratorio ovvero contrario alla legge.
Produezero s.r.l. fornirà all'Autorità Giudiziaria ogni informazione utile all'identificazione del singolo Utente che abbia rilasciato commenti in contrasto con la normativa vigente.
Accetto
Invia
Resetta

L'autore è esperto in
Consulenza finanziaria e patrimoniale

Petrini Paolo - Roma (RM)

Petrini Paolo

Consulenti Finanziari / Promozione Finanziaria e Patrimoniale

Via Cicerone, 54

00193 - Roma (RM)

L'autore dell'articolo non è nella tua città?

Cerca un professionista con le stesse caratteristiche a te più vicino.

Ad esempio: Località / Indirizzo

Altri articoli del professionista

La protezione dei beni personali e familiari/8

L’Italia è attualmente considerata un paradiso fiscale per le successioni. Ma per quanto?

Continua

La protezione dei beni personali e familiari/7

Eredità, successione legittima e problemi collegati

Continua

PIR - Presentazione Piani Individuali di Risparmio

Una forma di investimento nell’economia reale italiana fiscalmente agevolata

Continua

La protezione dei beni personali e familiari/6

Tutela del valore e dell’integrità dei beni. La gestione dei rischi negli investimenti finanziari

Continua

La protezione dei beni personali e familiari/5

Tutela del valore e dell’integrità dei beni. La gestione dei rischi negli investimenti immobiliari

Continua

La protezione dei beni personali e familiari/4

Tutela nei confronti di terzi, la difesa da eventuali aggressioni relative ai beni di famiglia

Continua

La protezione dei beni personali e familiari/2

Tutela della persona, che riguarda la difesa del livello di reddito attuale contro i danni improvvisi e imprevisti

Continua

La protezione dei beni personali e familiari/1

Un quadro globale sui danni economici e patrimoniali che possono colpire le nostre proprietà

Continua