Cerca un Professionista Cerca un Argomento
Cerca un professionista per Categoria / Regione
Cerca un Professionista Cerca un Argomento
Cerca un professionista per Categoria / Regione
Richiedi la prima consulenza oggi
La Rubrica informativa di ProntoProfessionista.it, comprende spazi a pagamento degli autori

Diritto amministrativo

Via libera al ‘sisma bonus’

Le novità del 'sisma bonus' introdotto con la Legge di Bilancio 2017

Via libera al ‘sisma bonus’ - Le novità del 'sisma bonus' introdotto con la Legge di Bilancio 2017

Tra le novità introdotte dalla nuova Legge di Stabilità per il 2017, particolare rilevanza riveste il ‘sisma bonus’, istituito [non solo] per aiutare le popolazioni colpite dai recenti terremoti ma [anche] per incentivare la prevenzione. 

In cosa consiste? 

Anzitutto, come risulta dall’ordinanza del Presidente del Consiglio dei Ministri n. 3274 del 20 marzo 2003, pubblicata nel supplemento ordinario n. 72 alla Gazzetta Ufficiale n. 105 dell’8 maggio 2003, in cui si è provveduto a raggruppare in 4 categorie diverse il rischio sismico dei comuni italiani, sulla base della frequenza e della violenza dei terremoti e anche del c.d. PGA (Pick Ground Acceleration, ovverosia il picco di accelerazione al suolo), gli immobili si distinguono in: (i) classe 1, quelli ricadenti in zona ad altissima pericolosità sismica; (ii) classe 2, con pericolosità più o meno alta; (iii) classe 3, a pericolosità bassa, ovverosia gli immobili ricadenti in zona in cui il rischio sismico è meno frequente. 

Con riferimento agli immobili privati, per gli interventi di adozione di misure antisismiche eseguiti in quelli ricadenti nelle zone 1 e 2, dal 1° gennaio 2017 al 31 dicembre 2021, è prevista una detrazione pari al 50% delle spese per gli interventi normali, non superiore a euro 96.000, da suddividere in 5 quote annuali di pari importo a partire dall’anno in cui le spese vengono sostenute. Viene aumentata la percentuale di detraibilità delle spese sostenute al 70% se con l’intervento vi è il miglioramento di una classe di rischio, all’80% se vi è una riduzione di due classi di rischio. 

Nel caso di interventi realizzati sulle parti comuni di edifici condominiali, è prevista una detrazione del 75% se migliora di una classe di rischio e dell’85% se migliora di due o più classi di rischio. In questo caso, al fine di quantificare il tetto massimo di spesa detraibile, si moltiplicherà l’importo di euro 96.000 per il numero delle unità immobiliari di ciascun edificio. 

I lavori agevolabili sono quelli legati alla messa in sicurezza statica degli edifici, interventi, quindi, sulle parti strutturali degli edifici e, nel caso di edifici collegati strutturalmente tra loro, sull’intero complesso; ma risultano, altresì, detraibili le spese per le prestazioni professionali connesse, ovverosia : (i) costi per sopralluoghi e perizie; (ii) progettazione dell’intervento da realizzare; (iii) redazione degli elaborati necessari per il relativo titolo autorizzativo e direzione lavori; (iv) classificazione e verifica sismica.

articolo del

Profilo dell'autore Richiedi il primo contatto gratuito in studio

Commenta l'articolo

Produezero s.r.l. non si assume alcuna responsabilità circa il contenuto dei commenti rilasciati dai singoli Utenti del sito www.ProntoProfessionista.it, che abbiano carattere diffamatorio, denigratorio ovvero contrario alla legge.
Produezero s.r.l. fornirà all'Autorità Giudiziaria ogni informazione utile all'identificazione del singolo Utente che abbia rilasciato commenti in contrasto con la normativa vigente.
Accetto
Invia
Resetta

L'autore è esperto in
Diritto amministrativo

Avv. Cristiana Centanni - Roma (RM)

AVV. CRISTIANA CENTANNI

Avvocati / Civile

Via FRANCESCO DENZA 15

00197 - Roma (RM)

L'autore dell'articolo non è nella tua città?

Cerca un professionista con le stesse caratteristiche a te più vicino.

Ad esempio: Località / Indirizzo

Altri articoli del professionista

Bollo auto, prescrizione

La tassa automobilistica si prescrive in tre anni, anche in caso di omessa impugnazione della cartella di pagamento

Continua

Guidare scalzi o a piedi nudi si può?

Cosa dice il nuovo Codice della Strada al riguardo?

Continua

Danno da vacanza rovinata per forte ritardo volo

Se il volo è in forte ritardo, colui che ha acquistato dal tour operator il pacchetto turistico, va da quest'ultimo risarcito

Continua

Atto di aggiudicazione gara

Atto di aggiudicazione della gara non pubblicato nella sezione “amministrazione trasparente”. Quando scattano i trenta giorni per l’impugnativa?

Continua

Odori di sugo, fritti, etc.? E’ reato

Gli odori da cucina che superano la soglia della tollerabilità integrano la fattispecie di getto pericolose di cose ex art. 674 c.p.

Continua

Gara. Esclusione. Nuovo codice appalti

Esclusione dell’Impresa dalla gara per la mancanza del requisito del pareggio di bilancio nell’ultimo triennio

Continua

Istanza di accesso agli atti

Illegittimo il rifiuto opposto dall’Amministrazione alla istanza di accesso agli atti della subappaltatrice

Continua

Condominio. Parti comuni. Trasformazione

La finestra può essere trasformata in accesso carraio per un uso più intenso della cosa comune

Continua

Termine dell`impugnazione dell`atto di ammissione alla gara

Quando decorre il termine di impugnazione dell'atto di ammissione alla gara dell'impresa aggiudicataria se non pubblicato sul sito dell'Appaltante?

Continua