Cerca un Professionista Cerca un Argomento
Cerca un professionista per Categoria / Regione
Cerca un Professionista Cerca un Argomento
Cerca un professionista per Categoria / Regione
Richiedi la prima consulenza oggi
La Rubrica informativa di ProntoProfessionista.it, comprende spazi a pagamento degli autori

Consulenza e assistenza fiscale e tributaria

Fondi per la scuola: aziende, imprese e professionisti

Vediamo i punti forti e debiti del Paese. Nuovi approcci e programmi per la creazione di un vero network tra scuole, aziende, imprese e professionisti

Fondi per la scuola: aziende, imprese e professionisti - Vediamo i punti forti e debiti del Paese. Nuovi approcci e programmi per la creazione di un vero network tra scuole, aziende, imprese e professionisti

LA SCUOLA AIUTERA’ A  TRAINARE LO  SVILUPPO DEL PAESE                                          Ripassando quanto già puntualmente illustrato nei precedenti articoli dal  03 - 04 -12 - 26  gennaio  5  e 08  febbraio e  04  e 05 marzo di questo anno, schematizziamo il punto della situazione in Italia. Dopo  il rallentamento dei consumi  dal 2006 siamo sempre andati a ridurre la produzione in quanto il denaro in circolazione era sempre di meno per la maggior parte di contribuenti, sempre alle prese del caro vita, del pagamento delle utenze, delle spese di alimentazione, dei mutui da finire e dei figli da aiutare viste le poche occasioni buone di lavoro presenti sul mercato. Spesa la nostra forza era rappresentata dai risparmi dei nonni o dei genitori abituati nella semplice logica del dopoguerra di crearsi la pensione da soli. I più fortunati del germe dell’imprenditorialità e della propria salute oltre alle proprie capacità ci sono riusciti, ma gli altri hanno dovuto inventarsi il lavoro che non c’era. Le grandi imprese quelle con oltre 250 dipendenti e con proprio fatturato oltre 43 milioni l’anno si sono potute organizzare acquisendo le piccole aziende che non avevano trovato validi successori all’interno della propria famiglia così pure quelle medie (dai 50 ai 250 dipendenti e fatturato oltre i 10 milioni fino ai 43).  Per le piccole occorre riorganizzarsi e operare sulla differenziazione e sulla diversificazione dei loro prodotti o servizi riuscendo a ristrutturarsi, sfruttando varie diverse agevolazione per tipologia di Costi Pluriennali ammortizzabili quali:  

Automezzi: 25% in 5,5 anni o 25% del 70 del costo dando incarico al loro  dipendente;  

Ristrutturazione e Risparmio energetico: per il  50 /65 % in 10 anni nei limiti di Euro 96.000;  

Risparmio Energetico: detrazione massima per la tipologia di intervento  riqualificazione energetica di edifici esistenti 100.000 euro involucro edifici (per esempio, pareti, finestre – compresi gli infissi - su edifici esistenti) 60.000 euro installazione di pannelli solari 60.000 euro e sostituzione degli impianti di climatizzazione invernale misura della spesa max di euro 60 mila; 

Dinamismo del personale: detassazione Reddito rinvestito nell’attività con un credito Irpef da detrarsi nella dichiarazione dei redditi delle persone fisiche dei proprietari o dei soci;  

Credito d’imposta: da utilizzare in compensazione  con il Modello F24 a partire dal 10 aprile 2017 salvo utilizzare il residuo nei prossimi esercizi ma non rimborsabile  previo invio telematico presso agenzia Entrate o con  Entratel o con  Fisco on-line entro il termine del 31-03-2017, dandone analoga comunicazione al fornitore dei servizi stessi salvo eventuali sanzioni ed interessi per le quote non spettanti con iva agevolata 10 % solo su immobili residenziali;  

Regime Forfettario 2017: per la maggio parte di soggetti Iva che hanno il  volume d’affari molto basso, che può oscillare da un minimo di 25.000 e un massimo di 50.000, con 6 possibili accoppiamenti  dettati dai loro codici ATECO con percentuale di forfettizzazione  che oscilla dal 40 all’ 86  %. Su tali parametri i contribuenti  per i primi 5 anni di attività possono scegliere di pagare solo il 5% compilando la I sez. del quadro RM o dal 6 anno o se già titolari di partita iva si paga il 15% anziché il 5%. Accanto a tale riduzione di tassazione l’imponibile può ancora ridursi a fronte dei versamenti eseguiti per contributi inps o di altre casse professionali dell’ Anno d’imposta;  

Regime semplificato  con limiti Spese di Lavoro dipendente o assimilato 5.000 e Beni Strumentali importo max 20.000 lordi: delle 3 possibili scelte oggi presenti nel nostro sistema contabile nazionale si può optare per chi ha un Volume d’affari  minore di Euro 700.000  per le cessioni di beni o 400.000 per le prestazioni di servizi con le liquidazioni Iva anziché a cadenza mensile sarà Trimestrale con onere dell’ 1% non deducibili per espressa disposizione di legge, oltre il Registro dei cespiti ammortizzabili in cui si applicano le aliquote previste dal 1988 dal DM 31/12/1988 divisi in 23 gruppi  di possibili attività;  

Regime Ordinario o normale: naturale che si applica se il contribuente non ha potuto scegliere i 2 precedenti regimi per raggiungimento limiti V.A. di 700.000 o 400.000 con liquidazione Iva mensile. A tale Regime segue  la tenuta della contabilità in forza degli articoli dal 2214 al 2221 del codice civile, con Libro giornale - Libro Inventari,Libri Sociali società salvo altri per dimensioni;  

Opzione di aprire una Srls capitale minimo 1 Euro costo iniziale di Euro su Modello Standard; 

Punto di Equilibrio e Business Plan: alla base di tutto c’è la predisposizione della presentazione  della propria Idea Imprenditoriale puntualmente ed analiticamente  redatta nei suoi diversi aspetti economico, patrimoniale e finanziario con la griglia di confronto con i possibili concorrenti settore.  

Sviluppo Fiscale: politica di bilancio con i suoi parametri di riferimento rispetto a quella media dello stesso settore Indici di Compliance per oltre 3,5 milioni di imprese e professionisti sulla cui base verrà attuato un Sistema Premiale su una scala 1 su fedeltà e affidabilità stessa SOSE e A.E. ha predisponendo 200 mila lettere per miglioramento del Piano di Fattibilità;  

Rendicontazione  e sua  attività  di revisione e di reporting: per saper “Misurare” il risultato aziendale ed il suo valore di Mercato rispetto ad altre possibili forme di investimenti;  

Informatizzazione e digitalizzazione: del percorso aziendale  per rappresentare per saper rappresentare e comprendere la sua specifica evoluzione della reale dinamica di formazione dei  Risultati conseguiti e replicabili in presenza di alcune condizioni di fattibilità.  

Strumenti attuali e applicativi: da dover necessariamente utilizzare per Misurare il  Sistema  

Attività stesse quali sono 1) Entratel o Fisco on-line fino a oggi poco utilizzato sin dalla stessa formazione scolastica nazionale, 2) Cassetto del Cittadino quale Portale di utilizzo pubblico e privato per creare una linea di comunicazione interattiva per permettere la migliore collaborazione tra il sistema previdenziale e lo stesso cittadino. 3) Pec aziendale come linea obbligata per comunicazioni tra cittadino e Stato; 4) Impresa in un giorno quale Portale di utilizzo tra cittadino e stato e più precisamente tra soggetto iva e Camera e Commercio come previsto dallo stesso portale nazionale  come previsto dagli adempimenti del triveneto gli Uffici Registro delle Imprese delle Camere di Commercio del Triveneto e con Infocamere S.C.p.A. 4a) FEDRA software compilazione pratiche camerali riprese con 4b) COMUNICA per la conferma e l'invio 4c) STARWEB  e  4d) TELEMACO è il sito attraverso il quale vengono inviate le pratiche camerali, per fare le visure, protesti ecc.  

Attività di Pratiche concrete tipiche dei Caf:Dichiarativi Modelli differenze tra 730 e P.Fe loro quadri e Tipologia di Redditi, modello  Red,  Isee,  Iseu, Invalidità, successioni , assicurazioni, Patronati ed ulteriori servizi Visure  Camerali,  Catastali e altre.  

Mia personale Brevettata ed Innovativa Modalità formativa in digitale on line con  Agenzia Entrate, Visura, Impresa in Un Giorno, Suap, Cassetto del Cittadino, e molteplici concrete attività di predisposizione di Piani aziendali, Modulistica 2017, Attività di Reporting e di internal ed external audit nella tenuta della contabilita e di tutti i dichiarativi da presentare annualmente presso l'Agenzia delle Entrate nel pieno rispetto del “Piano Nazionale della Scuola Digitale (PNSD) Dichiarazioni C.U., Dichiarazioni Iva 2017, e Redditi 2017 per il 2016, P.F. e 730-770 Bilancio d'esercizio on line, Comunica utilizzando in Aula software Teamsystem e  Portale CGN con le  proprie credenziali di dottore Commercialista per rendere attuale la vera Formazione già in linea con le richieste provenienti dal mondo del lavoro.

articolo del

Profilo dell'autore Richiedi il primo contatto gratuito in studio

Commenta l'articolo

Produezero s.r.l. non si assume alcuna responsabilità circa il contenuto dei commenti rilasciati dai singoli Utenti del sito www.ProntoProfessionista.it, che abbiano carattere diffamatorio, denigratorio ovvero contrario alla legge.
Produezero s.r.l. fornirà all'Autorità Giudiziaria ogni informazione utile all'identificazione del singolo Utente che abbia rilasciato commenti in contrasto con la normativa vigente.
Accetto
Invia
Resetta

L'autore è esperto in
Consulenza e assistenza fiscale e tributaria

Studio Di Consulenza Societaria E Tributaria Dott. Di Stefano Massimo Commercialista E Revisore Contabile - Roma (RM)

Studio Di Consulenza Societaria e Tributaria Dott. Di Stefano Massimo Commercialista E Revisore Contabile

Commercialisti, Ragionieri ed Esperti contabili / Commercialisti

Via Cerreto Di Spoleto 9 Int. 4

00183 - Roma (RM)

L'autore dell'articolo non è nella tua città?

Cerca un professionista con le stesse caratteristiche a te più vicino.

Ad esempio: Località / Indirizzo

Altri articoli del professionista

Bilancio di esercizio, network e obiettivi aziendali

Indicazioni per predisporre un bilancio d'esercizio 2016 con indicazioni di semplice esecutività per stimolare la creazione di un vero network attivo

Continua

La scuola del futuro insieme alle aziende

Indicazioni che possono aiutare a comprendere e ad utilizzare gli strumenti e i mezzi applicati nella formazione dell’istituzioni scolastiche

Continua

L'imprenditorialità dentro la scuola italiana

La ricchezza economica e finanziaria dentro la nostra scuola di II grado e università. Questa è la direzione obbligata per rendere il Paese vincente

Continua

Fondi strutturali 2017 in arrivo per la crescita del PIL

Partecipiamo alla richiesta dei fondi agevolati 2017 per ampliamento del nostro business. Possibili scelte tra Start Up e opzione per rete aziendale

Continua

L'ingegneria finanziaria strutturata del Paese

In un contesto molto dinamico e competitivo, le politiche economiche devono garantire il successo del sistema di accrescimento del benessere sociale

Continua

L' imprenditorialità dentro la scuola italiana

Il punto della situazione dopo la Legge di Stabilità e prima della diretta di Telefisco 2017 dentro le nostre istituzioni scolastiche di II grado

Continua

Come attuare la ripresa delle nostre attività

Il Disegno di un "Prototipo Vincente" di Business Plan nel settore formativo della nostra Scuola italiana

Continua

"Vogliamo lavorare": sfida della L.107 dal 16/07/15

Riforma della scuola sotto il Governo Renzi, il compito dei docenti potenziatori per svecchiare metodologie tradizionali grazie alle nuove tecnologie

Continua

La Legge di Bilancio 2017 e i regimi contabili

La scelta della tipologia di contabilità per le imprese industriali, commerciali, artigianali e per i singoli professionisti minori

Continua