Cerca un Professionista Cerca un Argomento
Cerca un professionista per Categoria / Regione
Cerca un Professionista Cerca un Argomento
Cerca un professionista per Categoria / Regione
Richiedi la prima consulenza oggi
La Rubrica informativa di ProntoProfessionista.it, comprende spazi a pagamento degli autori

Consulenza e assistenza fiscale e tributaria

Liquidazioni Iva periodiche

Pubblicata la bozza del modello e delle istruzioni per la comunicazione dei dati relativi alle liquidazioni periodiche Iva

Liquidazioni Iva periodiche - Pubblicata la bozza del modello e delle istruzioni per la comunicazione dei dati relativi alle liquidazioni periodiche Iva

L’Agenzia delle Entrate ha pubblicato sul suo sito internet la bozza del modello e delle istruzioni per la comunicazione dei dati relativi alle liquidazioni periodiche Iva.
La periodicità, sia per contribuenti con liquidazione Iva mensile che con liquidazione Iva trimestrale, è trimestrale. Il primo invio telematico dovrà avvenire entro il prossimo 31 maggio: entro tale data dovranno essere comunicati i dati relativi ai mesi di gennaio, febbraio e marzo 2017. Dovranno essere comunicate tutte le liquidazioni, sia con saldo a credito, sia con saldo a debito. Non è ancora stato chiarito se debbano essere trasmesse anche le liquidazioni a zero, ovvero senza registrazioni nel periodo.
I contribuenti con liquidazione Iva mensile dovranno compilare (oltre al frontespizio) tre moduli VP (uno per ciascun mese del trimestre) che verranno poi inviati telematicamente con un unico file.
I contribuenti con liquidazione Iva trimestrale dovranno compilare (oltre al frontespizio) un unico modulo VP da inviare telematicamente.
A tale adempimento dovrà poi seguire l’invio (sempre telematico) dei dati delle fatture attive e delle fatture passive registrate nel trimestre di riferimento. In riferimento a tale ultimo adempimento è prevista la proroga (comma 14 ter del decreto Milleproroghe) per l’invio dei dati (per il solo primo anno di applicazione) con cadenza semestrale.
 

Quindi per il 2017 le scadenze saranno:
1. Liquidazioni Iva – art. 21 bis DL 78/2010 modificato del DL 193/2016
- 31 maggio 2017 – liquidazione Iva del primo trimestre 2017 (contribuenti mensili e trimestrali)
- 16 settembre 2017 – liquidazione Iva del secondo trimestre 2017 (contribuenti mensili e trimestrali). La scadenza è prorogata al primo giorno lavorativo successivo e quindi al 18 settembre.
- 30 novembre 2017 - liquidazione Iva del terzo trimestre 2017 (contribuenti mensili e trimestrali)
- 28 febbraio 2018 - liquidazione Iva del quarto trimestre 2017 (contribuenti mensili e trimestrali)
Omessa o incompleta presentazione
Le istruzioni ministeriali, reperite sul sito dell’Agenzia delle entrate, prevedono: “L’omessa, incompleta o infedele comunicazione dei dati delle liquidazioni periodiche è punita con la sanzione amministrativa da euro 500 a euro 2.000. La sanzione è ridotta alla metà se la trasmissione è effettuata entro i quindici giorni successivi alla scadenza stabilita, ovvero se, nel medesimo termine, è effettuata la trasmissione corretta dei dati (art. 11, comma 2-ter, del decreto legislativo 18 dicembre 1997, n. 471)”.
 Soggetti esonerati
Ai sensi dell’art. 21 bis del DL 78/2010 sono esonerati dagli adempimenti in parola i soggetti che non presentano la Dichiarazione Iva annuale o che non effettuano le liquidazioni periodiche (come ad esempio i soggetti con contabilità forfettaria).
 
2. Comunicazione dei dati delle fatture emesse e ricevute (art. 21 del DL 78/2010)
Tale adempimento ha cadenza semestrale, almeno per il 2017. L’invio telematico dovrà avvenire entro le seguenti scadenze:
- 18 settembre 2017 – comunicazione dei dati delle fatture del primo semestre 2017
- 28 febbraio 2018 – comunicazione dei dati delle fatture del secondo semestre 2017
 

articolo del

Profilo dell'autore Richiedi il primo contatto gratuito in studio

Commenta l'articolo

Produezero s.r.l. non si assume alcuna responsabilità circa il contenuto dei commenti rilasciati dai singoli Utenti del sito www.ProntoProfessionista.it, che abbiano carattere diffamatorio, denigratorio ovvero contrario alla legge.
Produezero s.r.l. fornirà all'Autorità Giudiziaria ogni informazione utile all'identificazione del singolo Utente che abbia rilasciato commenti in contrasto con la normativa vigente.
Accetto
Invia
Resetta

L'autore è esperto in
Consulenza e assistenza fiscale e tributaria

Dott.ssa Barbara Minisini - Milano (MI)

DOTT.SSA BARBARA MINISINI

Commercialisti, Ragionieri ed Esperti contabili / Commercialisti

VIA SAN GREGORIO 44

20125 - Milano (MI)

L'autore dell'articolo non è nella tua città?

Cerca un professionista con le stesse caratteristiche a te più vicino.

Ad esempio: Località / Indirizzo

Altri articoli del professionista

Assegno di mantenimento al coniuge e figli

Trattamento fiscale dell`assegno corrisposto al coniuge e dell’assegno di mantenimento corrisposto per i figli

Continua

Spese vitto e alloggio dei professionisti

Ecco le novità sui rimborsi delle spese alberghiere e di somministrazione di alimenti e bevande acquistati dal committente

Continua

Lettere d’intento, da ripresentare e no?

L’Agenzia delle Entrate ha approvato il nuovo modello di dichiarazione d’intento con il provvedimento n. 213221 del 2 dicembre 2016

Continua