Cerca un Professionista Cerca un Argomento
Cerca un professionista per Categoria / Regione
Cerca un Professionista Cerca un Argomento
Cerca un professionista per Categoria / Regione
Richiedi la prima consulenza oggi
La Rubrica informativa di ProntoProfessionista.it, comprende spazi a pagamento degli autori

Consulenza finanziaria e patrimoniale

K.I.I.D. & S.R.R.I.

Cosa sono il prospetto semplificato dei fondi di investimento e l'indicatore sintetico di rischio

K.I.I.D. & S.R.R.I. - Cosa sono il prospetto semplificato dei fondi di investimento e l'indicatore sintetico di rischio

Antecedentemente alla sottoscrizione di un fondo comune di investimento ci deve essere consegnato sempre ed obbligatoriamente un documento costituito da due o tre semplici facciate, contenente tutte le informazioni essenziali relative al prodotto che ci viene offerto. Questo semplice foglio, chiamato K.I.I.D., acronimo di Key Investor Information Document (documento indicante le informazioni chiave per il sottoscrittore), è il prospetto semplificato del fondi comuni di investimento che ci accingiamo a sottoscrivere.
Conterrà le informazioni essenziali che un investitore deve conoscere prima della sottoscrizione, ovvero: il nome del prodotto, il suo codice alfanumerico di riferimento (l'ISIN) che ci permette di risalire mediante una ricerca in Internet a tutte le informazioni pubbliche relative ad un prodotto quotato, la descrizione della strategia di investimento del fondo, i suoi costi, i suoi rendimenti passati, le informazioni sulla società che gestisce il fondo ed  il S.R.R.I. (ovvero Synthetic risk and reward indicator, cioè Indicatore sintetico di rischio/rendimento). Questo non è altro che una banda numerica che va da 1 a 7, dove la cifra più bassa indica una politica di investimento molto prudente, mentre quella più alta, una molto aggressiva e dinamica. A ciascuna delle possibili gradazioni corrisponde anche l'eventualità di ottenere risultati più o meno positivi dall'investimento che ci accingiamo a sottoscrivere, all'aumentare del rischio. 

Sono informazioni semplici, essenziali, sulla cui comprensione possiamo comunque interrogare il nostro consulente finanziario al fine di comprenderne meglio ciò che abbiamo letto in questo documento. Se non ci viene consegnato – e ribadisco che DEVE ESSERCI CONSEGNATO – chiediamolo, oppure cambiamo consulente, cercando chi rispetta le regole, primo indice di fiducia reciproca.

articolo del

Profilo dell'autore Richiedi il primo contatto gratuito in studio

Commenta l'articolo

Produezero s.r.l. non si assume alcuna responsabilitÓ circa il contenuto dei commenti rilasciati dai singoli Utenti del sito www.ProntoProfessionista.it, che abbiano carattere diffamatorio, denigratorio ovvero contrario alla legge.
Produezero s.r.l. fornirÓ all'AutoritÓ Giudiziaria ogni informazione utile all'identificazione del singolo Utente che abbia rilasciato commenti in contrasto con la normativa vigente.
Accetto
Invia
Resetta

L'autore Ŕ esperto in
Consulenza finanziaria e patrimoniale

Dott. Andrea Panizzon - Castelfranco Veneto (TV)

Dott. Andrea Panizzon

Consulenti Finanziari / Promozione Finanziaria e Patrimoniale

Via Monte Piana 19

31033 - Castelfranco Veneto (TV)

L'autore dell'articolo non è nella tua città?

Cerca un professionista con le stesse caratteristiche a te più vicino.

Ad esempio: Località / Indirizzo

Altri articoli del professionista

Il post crack di BpVi e Veneto Banca

Come accedere all'indennizzo forfettario delle obbligazioni subordinate delle Banche Venete entro il 30 settembre

Continua

Risparmiare è un progetto. Parte prima

La disciplina del project management può applicarsi con successo a qualsiasi attività progettuale, compreso il risparmio individuale

Continua

La previdenza complementare

Una guida sintetica

Continua

I piani individuali di risparmio

Cosa sono e come funzionano i P.I.R.

Continua

La paura del futuro nel risparmiatore

Tra ansia di risultati e incertezza del domani

Continua

Il passaggio generazionale: come potrebbe cambiare

Ecco alcuni spunti di riflessione sulle possibili modifiche della tassazione dell'asse successorio in Italia.

Continua