Cerca un Professionista Cerca un Argomento
Cerca un professionista per Categoria / Regione
Cerca un Professionista Cerca un Argomento
Cerca un professionista per Categoria / Regione
Richiedi la prima consulenza oggi
La Rubrica informativa di ProntoProfessionista.it, comprende spazi a pagamento degli autori

Consulenza psicologica

Ho guardato dentro un'emozione...

L'espressione e l'intensità delle nostre emozioni colorano e danno un senso alla vita di tutti i giorni. Ci sono giornate buie e giornate di sole!

Ho guardato dentro un'emozione... - L'espressione e l'intensità delle nostre emozioni colorano e danno un senso alla vita di tutti i giorni. 
Ci sono giornate buie e giornate di sole!

Un tema sicuramente che ha appassionato studiosi, ricercatori, studenti, cantanti, ma se ci fermassimo a dover riflettere e descrivere le nostre emozioni, quante volte durante le nostre giornate ci diamo la possibilità di ascoltarle?! 

Che cosa sono le emozioni

Le emozioni sono sensazioni che nascono e vengono espresse attraverso il nostro corpo, colui che narra la nostra storia di vita, che rivela i nostri stati emotivi, che racconta anche indirettamente agli altri ma soprattutto a noi stessi chi realmente siamo e come ci sentiamo in determinati momenti della nostra vita. 

Fantastichiamo un pò, possiamo immaginare una vita senza emozioni? 

Forse sarebbe impossibile viverne senza poiché le emozioni ci permettono di reagire a determinate situazioni o circostanze che la vita ci pone davanti, dove spesso è necessaria una risposta immediata ai fini della sopravvivenza, dell'adattamento ma dovremmo anche non dimenticare che esse ci permettono di entrare in contatto con gli altri e stringere rapporti importanti e significativi nel corso del proprio percorso di vita di ognuno di noi. 

Nonostante le emozioni siano così importanti, ad oggi si nota una reale fatica a spiegare realmente cosa sia la FELICITA' o la RABBIA o la PAURA, tutti desideriamo una "vita piena", soddisfacente, alla ricerca dell'equilibrio, della tranquillità; ma quanto siamo abituati a riconoscere e ad accettare queste emozioni nel nostro corpo? Il nostro corpo funge come una tela che filtra i nostri malesseri interni, ci invia dei segnali (come mal di pancia, cefalee, stati ansiosi, gastrite, insonnia, ecc) che spesso siamo pronti a non vedere e allora magari si riesce più facilmente a difenderci, a mettere le mani avanti e spiegare quel disagio o difficoltà in mille altri modi che spesso ci offuscano completamente il problema. Ed è proprio così che si va formando un circolo vizioso, che a volte ci fa perdere la bussola e perdiamo l'orientamento della strada da seguire. 

Perché evitiamo determinate emozioni? 

Ad oggi ci portiamo dietro culturalmente ancora la convinzione che esistano emozioni "positive" ed emozioni "negative" ma in realtà le emozioni non sono né buone e né brutte: esistono a loro modo, ognuna con il proprio livello di intensità, ognuna degna di essere vissuta per quella che è nonostante a volte "gli altri" possano inibirci, nonostante i pregiudizi che possono opprimerci, nonostante le parole che possono ferirci. Ma è proprio da quella ferita che dobbiamo ripartire, imparando ad ascoltare il proprio dolore, le proprie paure e le proprie forze, la voglia di cambiare, di credere in se stessi e prendere coraggio. 

Spesso le emozioni- quelle sconosciute, strane, quelle che non sentiamo mai, quelle pericolose che ci mandano in confusione- non vogliamo incontrarle ed accettarle forse perché troppo minacciose e dannose per la nostra persona, per la nostra salute psico-fisica; ma quando tutto questo sarà esplorato momento dopo momento in maniera profonda e completa fino ad essere una cosa sola con la proprio paura, la propria rabbia, la propria debolezza e forza allora potrà essere una scoperta: aver sperimentato se stessi. 

Ed è proprio lì che il comportamento, ma soprattutto il pensiero ed il corpo, cambia perché saprà essere capace di accettare varie sfumature e parti di sé, parti integranti di quell'essere che permetterà una crescita personale, intima e spesso necessaria. 

Le emozioni ci permettono di esistere, di vivere esattamente così come siamo, descrivono e caratterizzano in pieno l'essenza della persona stessa. 

 

"Devo pur sopportare qualche bruco se voglio conoscere le farfalle, sembra che siano così belle". 

-Il Piccolo Principe 

 

Dott.ssa Anastasia Pelliccia 

ricevo a Montecatini Terme e Pistoia, num. 3408659569, anastasia.pel@hotmail.it

articolo del

Profilo dell'autore Richiedi il primo contatto gratuito in studio

Commenta l'articolo

Produezero s.r.l. non si assume alcuna responsabilità circa il contenuto dei commenti rilasciati dai singoli Utenti del sito www.ProntoProfessionista.it, che abbiano carattere diffamatorio, denigratorio ovvero contrario alla legge.
Produezero s.r.l. fornirà all'Autorità Giudiziaria ogni informazione utile all'identificazione del singolo Utente che abbia rilasciato commenti in contrasto con la normativa vigente.
Accetto
Invia
Resetta

L'autore è esperto in
Consulenza psicologica

Dott.ssa Anastasia Pelliccia - Serravalle Pistoiese (PT)

Dott.ssa Anastasia Pelliccia

Psicologi e Psichiatri / Psicologi

Via Strada Provinciale Lucchese

51034 - Serravalle Pistoiese (PT)

L'autore dell'articolo non è nella tua città?

Cerca un professionista con le stesse caratteristiche a te più vicino.

Ad esempio: Località / Indirizzo

Altri articoli del professionista

La fotografia: un incontro con se stessi

La fotografia ci invita ad aprire gli occhi e ad allargare i nostri orizzonti; ci insegna non a vedere ma a guardare, a sentire e non pensare!

Continua

La Crisi: un’opportunità di crescita e cambiamento

Da quando si nasce si continua a cambiare ogni giorno ed è la maniera in cui ci si rapporta al cambiamento che lo può trasformare in crescita

Continua