Cerca un Professionista Cerca un Argomento
Cerca un professionista per Categoria / Regione
Cerca un Professionista Cerca un Argomento
Cerca un professionista per Categoria / Regione
Richiedi la prima consulenza oggi
La Rubrica informativa di ProntoProfessionista.it, comprende spazi a pagamento degli autori

Consulenza psicologica

Psicoanalisi o psicoterapia?

La psicoanalisi è una cura diversa dalle altre in quanto mira ad una apertura dell'inconscio del soggetto

Psicoanalisi o psicoterapia? - La psicoanalisi è una cura diversa dalle altre in quanto mira ad una apertura dell'inconscio del soggetto

Distinguere tra le diverse cure nel campo della psicologia non è semplice e richiede che si faccia un pò di chiarezza in merito. 

La psicoanalisi, inaugurata da Sigmund Freud ed estesa da Jacques Lacan nella sua capacità di leggere ciò che specifica l’essere umano in quanto parlante, è anzitutto la cura che ci si aspetta da uno psicoanalista. Lo psicoanalista è colui che, conoscendo per esperienza personale la cura psicoanalitica ed essendo in un discorso di Scuola con altri psicoanalisti, offre un ascolto attento al dire del soggetto. Il soggetto, non la persona: con questo termine Lacan, riprendendo la scoperta di Freud, ha messo l’accento sulla condizione dell’essere umano in quanto abitato dall’inconscio. Il soggetto è infatti un parlante il cui dire porta i segni dell’inconscio e delle sue produzioni: è per questo che sintomi, lapsus, atti mancati e sogni in psicoanalisi non vengono considerati, come nel discorso corrente, “inciampi”, “errori”, “divagazioni”, ma formazioni significative, espressioni del soggetto nelle quali, più che in ogni altra, l’inconscio parla. Il soggetto infatti, seguendo Lacan, è diviso: parlato da un linguaggio appreso dall’Altro, l’altro familiare e sociale, e, nello stesso tempo, portatore di un desiderio, per usare i termini di Lacan (o di una deriva pulsionale, per usare quelli di Freud), unico e singolare, attinente alla propria storia personale e segnato dalle contingenze del trauma. Questa divisione può sfociare in un conflitto, in una difficoltà che  talvolta appare insormontabile. 

Per ogni parlante l’incontro con il trauma è inevitabile: le contingenze di questo incontro ne fanno un incontro singolare e diverso per ciascuno: diversa e singolare per ognuno è la modalità di uscita. Per ognuno c’è una modalità unica di far fronte agli incontri, più o meno felici, a cui la vita ci porta. 

Lacan definisce sintomo il modo singolare di ogni parlante, di ogni essere umano quindi, di far fronte alle contingenze della vita: la produzione di un sintomo non è dunque di per sé segno di una malattia, se non di quella “malattia” che la condizione umana di per sé comporta, e che Freud ha chiamato disagio della civiltà, ma è una formazione che intrappola il nostro desiderio con le modalità di trattamento che ci è possibile mettere in atto in un determinato momento. Può accadere che il sintomo, formazione ineliminabile della nostra condizione umana di “esseri di parola”, diventi un impedimento, una strozzatura in cui il desiderio, unico motore per avanzare nella vita, incespica fino a spegnersi, fino a diventare desiderio di niente, ovvero di morte. 

E’ in questo caso che l’incontro con uno psicoanalista può rivelarsi utile, anzi cruciale: l’incontro con uno psicoanalista, qualcuno che sappia ascoltare il dire del soggetto, sostenendolo e permettendo un’interrogazione che apra all’inconscio, permette infatti di aprire a un nuovo orizzonte, fino a sciogliere quel nodo in cui il desiderio è rimasto intrappolato, consentendo al soggetto di ritrovare la “bussola” che lo orienti nel suo agire. 

La psicoanalisi, in particolare nell’insegnamento di J. Lacan, più di ogni altro campo del sapere, ha posto in luce questa condizione complessa dell’uomo, mettendo al lavoro proprio ciò che fa ostacolo: ciò che in un dato momento si presenta come un’ impossibilità soggettiva, diventa un’occasione di interrogazione e di riapertura dell’inconscio, quindi di rilancio del desiderio. 

In questo Lacan ha posto una distinzione decisa rispetto ad ogni altra cura della psiche, o psicoterapia: una psicoanalisi è una cura dove l’interrogazione verte sul dire del soggetto, sul rilanciare il dire nel quale il soggetto si è costituito e nel quale può accadere che si trovi intrappolato. Il compito dello psicoanalista non è aggiungere nuovi significanti, cosa che lo chiuderebbe in una posizione “psicoterapeutica”, provocando una chiusura dell’inconscio, ma indicare in quali punti il discorso del soggetto incespica: è qui che occorrerà aprire su un nuovo scenario che consenta uno “scioglimento”  e una riapertura, per altre vie impossibile.

articolo del

Profilo dell'autore Richiedi il primo contatto gratuito in studio

Commenta l'articolo

Produezero s.r.l. non si assume alcuna responsabilitÓ circa il contenuto dei commenti rilasciati dai singoli Utenti del sito www.ProntoProfessionista.it, che abbiano carattere diffamatorio, denigratorio ovvero contrario alla legge.
Produezero s.r.l. fornirÓ all'AutoritÓ Giudiziaria ogni informazione utile all'identificazione del singolo Utente che abbia rilasciato commenti in contrasto con la normativa vigente.
Accetto
Invia
Resetta

L'autore Ŕ esperto in
Consulenza psicologica

Dr.ssa Silvia Busnelli - Meda (MB)

Dr.ssa Silvia Busnelli

Psicologi e Psichiatri / Psicologi

Via Indipendenza, 44

20036 - Meda (MB)

L'autore dell'articolo non è nella tua città?

Cerca un professionista con le stesse caratteristiche a te più vicino.

Ad esempio: Località / Indirizzo

Altri articoli del professionista

Ansia e attacchi di panico

L'ansia e l'attacco di panico, una sorta di "concentrazione" dell'ansia, possono essere occasioni importanti per avanzare nella vita

Continua

Maternità e depressione post-partum

La delicatezza e l'importanza della maternità per la madre e per il bambino richiedono un adeguato sostegno

Continua

Sintomi e trattamento della depressione

La depressione è uno stato di grave malessere che richiede una cura psicologica e non solo farmacologica

Continua

Come prevenire e curare obesità e sovrappeso

Non solo dieta: cause psicologiche dell'obesità e del sovrappeso

Continua

I sintomi e le emozioni nella bulimia

La "crisi" bulimica è accompagnata da un grande senso di malessere. La cura richiede il sostegno di un esperto nel campo.

Continua

Anoressia, bulimia, obesità: cause psicologiche?

Le cause di questi disturbi sono psicologiche: per curarli occorre rivolgersi a uno psicologo esperto nel campo

Continua

L'anoressia: come curarla

L'anoressia è un disturbo che porta all'astensione dal cibo fino alla morte. La cura è basata sulla parola: si tratta di parlare del proprio disagio

Continua