Cerca un Professionista Cerca un Argomento
Cerca un professionista per Categoria / Regione
Cerca un Professionista Cerca un Argomento
Cerca un professionista per Categoria / Regione
Richiedi la prima consulenza oggi
La Rubrica informativa di ProntoProfessionista.it, comprende spazi a pagamento degli autori

Diritto del lavoro

Requisti sanitari, indennità di accompagnamento

Ai fini della valutazione, non rilevano episodici contesti o stati patologici acuti o transitori

Requisti sanitari, indennità di accompagnamento - Ai fini della valutazione, non rilevano episodici contesti o stati patologici acuti o transitori

Con la sentenza del Tribunale di Pescara, sezione lavoro, del 21 settembre 2016, il Tribunale è tornato sui connotati sanitari che il soggetto richiedente deve possedere per ottenere l'indennità di accompagnamento

 

Dopo aver ribadito che, secondo le previsioni dell'articolo 1 della L. n. 18 del 1980, per l'attribuzione dell'indennità di accompagnamento debbono consistere, alternativamente, l'impossibilità di deambulare senza l'aiuto permanente di un accompagnatore oppure l'incapacità di compiere gli atti quotidiani della vita senza continua assistenza, il Tribunale si è soffermato sulla "consistenza" dello stato patologico proprio al fine di verificare se il soggetto richiedente sia, o meno, in possesso dei requisiti per ottenere la prestazione assistenziale. 

 

Ebbene con la sentenza in questione il Tribunale di Pescara ha affermato che, ai fini della valutazione se un soggetto sia o meno impossibilitato a deambulare senza l'aiuto permanente di un accompagnatore ovvero incapace di compiere gli atti quotidiani della vita senza continua assistenza, non rilevano episodici contesti o stati patologici acuti o transitori, ma è richiesta la verifica della loro inerenza costante al soggetto, non in rapporto ad una soltanto delle possibili esplicazioni del vivere quotidiano (quale per esempio il portarsi fuori dalla propria abitazione), ovvero alla necessità di assistenza determinata da patologie particolari e finalizzata al compimento di alcuni, specifici, atti della vita quotidiana.

articolo del

Profilo dell'autore Richiedi il primo contatto gratuito in studio

Commenta l'articolo

Produezero s.r.l. non si assume alcuna responsabilitÓ circa il contenuto dei commenti rilasciati dai singoli Utenti del sito www.ProntoProfessionista.it, che abbiano carattere diffamatorio, denigratorio ovvero contrario alla legge.
Produezero s.r.l. fornirÓ all'AutoritÓ Giudiziaria ogni informazione utile all'identificazione del singolo Utente che abbia rilasciato commenti in contrasto con la normativa vigente.
Accetto
Invia
Resetta

L'autore Ŕ esperto in
Diritto del lavoro

Studio Legale Patrizi Arrigo Dobici - Roma (RM)

Studio Legale Patrizi Arrigo Dobici

Avvocati / Civile

Via Tirso 90

00198 - Roma (RM)

L'autore dell'articolo non è nella tua città?

Cerca un professionista con le stesse caratteristiche a te più vicino.

Ad esempio: Località / Indirizzo

Altri articoli del professionista

Indennità di accompagnamento e per cecità totale

La Corte di Cassazione, con ordinanza n. 18443 del 20/09/2016 si è pronunciata sulla compatibilità o meno tra le due indennità

Continua

La quantificazione del danno per la pensione

La Corte di Cassazione ha chiarito come debba calcolarsi la percentuale di invalidità a fini previdenziali

Continua