Cerca un Professionista Cerca un Argomento
Cerca un professionista per Categoria / Regione
Cerca un Professionista Cerca un Argomento
Cerca un professionista per Categoria / Regione
Richiedi la prima consulenza oggi
La Rubrica informativa di ProntoProfessionista.it, comprende spazi a pagamento degli autori

Consulenza finanziaria e patrimoniale

La protezione dei beni personali e familiari/7

Eredità, successione legittima e problemi collegati

La protezione dei beni personali e familiari/7 - Eredità, successione legittima e problemi collegati

Secondo le stime solo un italiano su 10 pianifica la successione, mentre in Inghilterra lo fanno 8 persone su 10. Gli italiani, scaramanzia a parte, fanno affidamento sul buon senso degli eredi. Dobbiamo però essere consapevoli di essere un popolo molto litigioso. Le liti seguenti alla mancata o alla incompleta assegnazione dell'eredità sono molto numerose. I contenziosi iniziano per questioni di principio e le cause nei tribunali possono durare molti anni. Purtroppo questo accade anche nelle migliori famiglie dove tutti vanno d’amore e d'accordo. E' quindi opportuno pianificare per tempo, anche nel caso di ricchezze non ingenti, in modo da prevenire la dispersione del patrimonio e preservare la coesione interna della famiglia. 

 

Chi non fa il testamento si affida alla successione legittima, cioè a quanto stabilito dal Codice civile nel 1942, quando c’era una situazione storico-politica molto particolare,  la nostra società era prevalentemente contadina e i nostri nuclei familiari erano molto diversi da oggi. In questo modo si rischia di andare incontro a delle spiacevoli sorprese.  

 

In assenza di pianificazione successoria, la successione legittima stabilisce le quote spettanti agli eredi dando la precedenza ai più vicini. Se non ci sono eredi entro il 6^ grado (per esempio i figli dei figli dei nostri cugini), il patrimonio viene ereditato dallo Stato. Per chi non ha parenti stretti questo principio implica il rischio di avere degli eredi non desiderati, come è accaduto a Lucio Dalla, che è deceduto senza aver lasciato alcuna disposizione e il cui patrimonio è stato suddiviso fra i cugini (4^ grado di parentela) con i quali sembra che non fosse in buoni rapporti,  escludendo totalmente il compagno convivente.  Situazioni simili possono verificarsi anche nel caso di decesso di uno dei coniugi senza figli; in questo caso sono eredi anche i genitori o, in assenza di questi, i fratelli del deceduto. È bene ricordare che i figli naturali, adottivi e legittimi hanno pari dignità ereditaria in seguito alla legge n. 219 del 2012. Il coniuge separato conserva pieni diritti ereditari fino alla sentenza del divorzio, mentre il convivente è un estraneo e non possiede alcun diritto.  

 

Le principali problematiche della successione legittima hanno origine dalla condivisione ereditaria secondo la quale i beni sono attribuiti agli eredi per quote indivise e di proprietà comune. Questo significa che per prendere qualunque decisione è necessario l’accordo di tutti. Il comproprietario di una quota dell’1% che si oppone a una scelta ratificata da tutti gli altri, impedisce qualunque azione fino a quando si raggiunge un accordo o fino alla  chiusura del contenzioso in tribunale. Nel frattempo ci sono costi di manutenzione, imposte e spese processuali da pagare per tutti gli eredi. Il bene trascurato si svaluta ed esplodono conflitti familiari imprevisti fino ad allora.  

 

Situazioni complesse che necessitano sicuramente di un’adeguata pianificazione successoria sono quelle delle famiglie in crisi, di quelle allargate, delle coppie di fatto, delle famiglie senza figli o imprenditoriali. Pianificare è utile anche nel caso in cui ci siano beni all’estero o familiari più deboli da tutelare. Oppure se si vogliono nominare eredi degli enti di beneficenza o delle persone care che non sono parenti, come un convivente o un amico fidato.  Altre situazioni da affrontare per tempo sono quelle in cui si preferisce un erede ad un altro, come nel caso in cui un genitore vive con uno dei figli che gli fornisce assistenza, oppure quando bisogna riequilibrare differenze in seguito a eredità o donazioni precedenti o situazioni post matrimoniali.  

 

Per garantire la continuità del proprio patrimonio mantenendo la giusta armonia familiare è quindi opportuno sfruttare l’autonomia che il legislatore ci concede pianificando anticipatamente il passaggio generazionale con soluzioni su misura.

articolo del

Profilo dell'autore Richiedi il primo contatto gratuito in studio

Commenta l'articolo

Produezero s.r.l. non si assume alcuna responsabilità circa il contenuto dei commenti rilasciati dai singoli Utenti del sito www.ProntoProfessionista.it, che abbiano carattere diffamatorio, denigratorio ovvero contrario alla legge.
Produezero s.r.l. fornirà all'Autorità Giudiziaria ogni informazione utile all'identificazione del singolo Utente che abbia rilasciato commenti in contrasto con la normativa vigente.
Accetto
Invia
Resetta

L'autore è esperto in
Consulenza finanziaria e patrimoniale

Petrini Paolo - Roma (RM)

Petrini Paolo

Consulenti Finanziari / Promozione Finanziaria e Patrimoniale

Via Cicerone, 54

00193 - Roma (RM)

L'autore dell'articolo non è nella tua città?

Cerca un professionista con le stesse caratteristiche a te più vicino.

Ad esempio: Località / Indirizzo

Altri articoli del professionista

La protezione dei beni personali e familiari/8

L’Italia è attualmente considerata un paradiso fiscale per le successioni. Ma per quanto?

Continua

PIR - Presentazione Piani Individuali di Risparmio

Una forma di investimento nell’economia reale italiana fiscalmente agevolata

Continua

La protezione dei beni personali e familiari/6

Tutela del valore e dell’integrità dei beni. La gestione dei rischi negli investimenti finanziari

Continua

La protezione dei beni personali e familiari/5

Tutela del valore e dell’integrità dei beni. La gestione dei rischi negli investimenti immobiliari

Continua

La protezione dei beni personali e familiari/4

Tutela nei confronti di terzi, la difesa da eventuali aggressioni relative ai beni di famiglia

Continua

La protezione dei beni personali e familiari/3

La difesa del futuro tenore di vita e l’integrazione della pensione

Continua

La protezione dei beni personali e familiari/2

Tutela della persona, che riguarda la difesa del livello di reddito attuale contro i danni improvvisi e imprevisti

Continua

La protezione dei beni personali e familiari/1

Un quadro globale sui danni economici e patrimoniali che possono colpire le nostre proprietà

Continua