Cerca un Professionista Cerca un Argomento
Cerca un professionista per Categoria / Regione
Cerca un Professionista Cerca un Argomento
Cerca un professionista per Categoria / Regione
Richiedi la prima consulenza oggi
La Rubrica informativa di ProntoProfessionista.it, comprende spazi a pagamento degli autori

Consulenza e assistenza in procedure concorsuali

Split payment: il caso dei liberi professionisti

L'estensione della disciplina dello split payment ai professionisti di cui al Decreto Legge 24/4/2017 n. 50: i motivi per dire no

Split payment: il caso dei liberi professionisti - L'estensione della disciplina dello split payment ai professionisti di cui al Decreto Legge 24/4/2017 n. 50: i motivi per dire no

La "Manovrina 2017" approvata dal Governo con D.L. 24/4/2017 ha esteso lo split payment ai liberi professionisti, a decorrere dal 1' luglio 2017. Quindi, a partire da tale  data, se tale disposizione non verrà modificata  nel corso dell'iter parlamentare del decreto,  il meccanismo della scissione dei pagamenti dell'Iva riguarderà anche i liberi professionisti che lavorano con la Pubblica Amministrazione e con le società quotate, i quali non incasseranno più l'IVA. Per effetto del D.L. 50/2017 l'Iva esposta in fattura verrà trattenuta dalla Pubblica Amministrazione o dalla società quotata per essere direttamente versata all'Erario
Già in passato tale meccanismo è stato fortemente criticato in quanto da più parti si è sostenuto  che lo split payment già applicato alle PMI, mette le aziende nella condizioni di fungere da Bancomat in favore dello Stato. Infatti si è sostenuto che con tale meccanismo, all'azienda (la quale non  riceve il pagamento dell'Iva sulle proprie commesse mentre è costretta a pagarla ai propri fornitori) non resta altro che aspettare "fiduciosa" che l'Amministrazione Finanziaria  restituisca il credito Iva.
L'estensione dello split payment non piace proprio a nessuno perché, se il Governo non tornerà sui propri passi, si verrà a creare un'ingiusta ed inaccettabile disuguaglianza fra i professionisti e lavoratori autonomi che lavorano con la Pubblica Amministrazione con quelli che, invece, operano nel mercato privato.
Inoltre l'estensione dello split payment ai liberi professionisti è stata vivamente criticata da più parti  anche perché questi lavoratori, a differenza delle imprese, sono assoggettati alla ritenuta alla fonte di un'imposta del 20% a titolo di Irpef.  

Quindi delle due l'una: o si mantiene l'inapplicabilità dello split payment ai liberi professionisti oppure, in quanto equiparabili alle imprese, si elimina la ritenuta di acconto Irpef; sembra una pura e semplice questione di buonsenso.
Lo split payment può essere considerata un'ingiusta vessazione per i professionisti? Sembrerebbe proprio di si, considerato che il mancato incasso dell'Iva sulle fatture emesse nei confronti della Pubblica Amministrazione, insieme al contemporaneo pagamento in via anticipata dell'Irpef, nella misura del 20%, avrà l'inevitabile effetto di togliere significativa liquidità ad un'intera categoria professionale, già da tempo in forte crisi economica e finanziaria.
Soltanto i professionisti in regime forfettario o dei minimi resteranno indenni al meccanismo dello split payment, in quanto le loro fatture non arrecano addebito di Iva.

Dr.Paolo Boschetti  

articolo del

Profilo dell'autore Richiedi il primo contatto gratuito in studio

Commenta l'articolo

Produezero s.r.l. non si assume alcuna responsabilitÓ circa il contenuto dei commenti rilasciati dai singoli Utenti del sito www.ProntoProfessionista.it, che abbiano carattere diffamatorio, denigratorio ovvero contrario alla legge.
Produezero s.r.l. fornirÓ all'AutoritÓ Giudiziaria ogni informazione utile all'identificazione del singolo Utente che abbia rilasciato commenti in contrasto con la normativa vigente.
Accetto
Invia
Resetta

L'autore Ŕ esperto in
Consulenza e assistenza in procedure concorsuali

Boschetti- Ceccarelli Studio Professionisti Associati - Paolo Boschetti Dottore Commercialista - Rossella Ceccarelli Consulente Del  Lavoro - Roma (RM)

Boschetti- Ceccarelli Studio Professionisti Associati - Paolo Boschetti Dottore Commercialista - Rossella Ceccarelli Consulente Del Lavoro

Commercialisti, Ragionieri ed Esperti contabili / Commercialisti

VIA DELLA GIULIANA 9

00195 - Roma (RM)

L'autore dell'articolo non è nella tua città?

Cerca un professionista con le stesse caratteristiche a te più vicino.

Ad esempio: Località / Indirizzo

Altri articoli del professionista

Rottamazione cartelle: contribuenti alla cassa

Equitalia presenta il conto rottamazione: pagamento 1' rata entro luglio 2017

Continua

Il problema della crisi da sovraindebitamento

Sovraindebitamento e pericolo di usura: come provare ad uscirne

Continua