Cerca un Professionista Cerca un Argomento
Cerca un professionista per Categoria / Regione
Cerca un Professionista Cerca un Argomento
Cerca un professionista per Categoria / Regione
Richiedi la prima consulenza oggi
La Rubrica informativa di ProntoProfessionista.it, comprende spazi a pagamento degli autori

Diritto di famiglia

Rilevanza del "contratto" nella vita quotidiana

All'autonomia delle parti è rimessa la scelta del tipo di contratto da utilizzare

Rilevanza del "contratto" nella vita quotidiana - All'autonomia delle parti è rimessa la scelta del tipo di contratto da utilizzare

Ogni giorno vengono stipulati migliaia di contratti in ogni parte del mondo. 

Ma cos’è un contratto? 

 

L’art. 1321 del c.c. detta: 

“Il contratto è l’accordo di due o più parti per costruire, regolare o estinguere tra loro un rapporto giuridico patrimoniale”. 

 

Analizziamo questo articolo. 

Il contratto avviene per la maggior parte dei casi tra due (contratto bilaterale) o più parti (contratto plurilaterale). In particolare: 

costituire un contratto significa dare inizio volontariamente ad un rapporto giuridico che modifica lo stato delle parti interessate ; 

regolare significa intervenire su un rapporto giuridico preesistente per disciplinarlo o cambiarlo; 

estinguere significa porre fine ad un rapporto giuridico esistente. 

 

Nel contratto il rapporto giuridico deve avere natura patrimoniale ovvero deve avere per oggetto cose o prestazioni a cui si possa dare una valutazione economica. 

 

Inoltre, grazie all’autonomia contrattuale , tutti, secondo le singole esigenze, possono dar vita ad un contratto. 

 

Ma in cosa consiste questa autonomia contrattuale? 

Si manifesta principalmente in tre forme: 

libertà di scegliere fra i diversi contratti tipici (contratti previsti e regolati dal Codice civile); 

libertà di determinare il contenuto del contratto (entro i limiti posti dalla legge); 

libertà di concludere contratti atipici (contratti non regolamentati dalla legge). 

 

L’autonomia contrattuale può essere vista anche come libertà di non fare: nessuno può essere costretto a eseguire determinate prestazioni contro la sua volontà. 

 

I requisiti essenziali per l’esistenza del contratto sono: 

l’accordo delle parti: è il momento in cui si incontrano le manifestazioni di volontà che possono essere: espresse quando le volontà sono dichiarate verbalmente, per iscritto o con qualsiasi altro segno. Tacite quando la volontà di concludere un contratto si intuisce dal comportamento delle parti interessate; 

la causa: è la funzione economico- sociale del contratto; 

l’oggetto: è la cosa o il diritto che il contratto trasferisce da una parte all’altra o la prestazione che una parte si obbliga a eseguire a favore dell’altra; 

la forma (quando è prescritta dalla legge). 

 

Qual è il contratto più utilizzato? 

Esistono molti tipologie di contratti, ma quello più frequente è senza dubbio il contratto di compravendita

 

Si concludono migliaia di contratti di compravendita al giorno: dalla vendita di una casa, alla spesa quotidiana ecc. 

 

Il contratto di compravendita è il contratto che ha per oggetto il trasferimento della proprietà di una cosa o il trasferimento di un altro diritto verso il corrispettivo di un prezzo. 

 

È un contratto bilaterale e per questo esistono obbligazioni sia da parte del venditore sia del compratore: il venditore deve consegnare la cosa venduta al compratore nello stesso stato in cui si trova al momento della vendita. 

 

L’obbligazione fondamentale del compratore è quella di pagare il prezzo nel termine e nel luogo fissati nel contratto o al domicilio del venditore.

articolo del

Profilo dell'autore Richiedi il primo contatto gratuito in studio

Commenta l'articolo

Produezero s.r.l. non si assume alcuna responsabilità circa il contenuto dei commenti rilasciati dai singoli Utenti del sito www.ProntoProfessionista.it, che abbiano carattere diffamatorio, denigratorio ovvero contrario alla legge.
Produezero s.r.l. fornirà all'Autorità Giudiziaria ogni informazione utile all'identificazione del singolo Utente che abbia rilasciato commenti in contrasto con la normativa vigente.
Accetto
Invia
Resetta

L'autore è esperto in
Diritto di famiglia

Avv. Tecla Trotta - Finale Ligure (SV)

AVV. TECLA TROTTA

Avvocati / Civile

VIA DEL CIGNO 2 INTERNO 3

17024 - Finale Ligure (SV)

L'autore dell'articolo non è nella tua città?

Cerca un professionista con le stesse caratteristiche a te più vicino.

Ad esempio: Località / Indirizzo

Altri articoli del professionista

Liberi di credere. Liberi di testimoniare

La libertà religiosa è la base per la convivenza sociale; infatti permette di guardare l’altro con rispetto e con spirito di collaborazione

Continua

L'inquinamento acustico

Legge 477/85. Rumori. Normale tollerabilità. Risarcimento del danno

Continua

Quando andare in vacanza diventa fonte di disagio

Codice del Turismo. Danno da vacanza rovinata. Responsabilità del tour operator e dell'agenzia

Continua

Dopo l’inverno sulle strade “corrono” le bici

Una pedalata in sicurezza alla portata di tutti

Continua

In spiaggia con Fido

Scegliere la spiaggia giusta per il nostro cane

Continua

Alberi tra vicini

I rapporti di buon vicinato rischiano di deteriorarsi a causa del "verde"

Continua

Rinnovo del bollo, pagamenti e sanzioni

Tantissime persone si dimenticano di pagare il rinnovo del bollo del proprio mezzo di trasporto entro la scadenza

Continua