Cerca un Professionista Cerca un Argomento
Cerca un professionista per Categoria / Regione
Cerca un Professionista Cerca un Argomento
Cerca un professionista per Categoria / Regione
Richiedi la prima consulenza oggi
La Rubrica informativa di ProntoProfessionista.it, comprende spazi a pagamento degli autori

Agevolazioni per l`acquisto di beni strumentali

Un credito d`imposta ai soggetti titolari di reddito d`impresa che effettuano investimenti in macchinari e impianti destinati a strutture in Italia

Agevolazioni per l`acquisto di beni strumentali - Un credito d`imposta ai soggetti titolari di reddito d`impresa che effettuano investimenti in macchinari e impianti destinati a strutture in Italia

Il Decreto Legge n. 91/2014, decreto competitività, prevede l’introduzione di un credito d’imposta per tutti i soggetti titolari di reddito d’impresa che effettuano investimenti in beni strumentali nuovi (macchinari e impianti) destinati a strutture produttive in Italia. 

Tali investimenti saranno agevolati se effettuati dal 25 giugno 2014 al 30 giugno 2015, ad esclusione di quelli con importo unitario inferiore a 10.000 euro. 

 

Viene, dunque, attribuito un credito d’imposta del 15% delle spese sostenute in eccedenza rispetto alla media degli investimenti nei beni strumentali realizzati nei cinque periodi di imposta precedenti (2009-2013 per gli investimenti 2014). Si può escludere dal calcolo della media il periodo in cui l’investimento è stato maggiore. 

Per le imprese in attività che hanno iniziato l’attività da meno di cinque anni, la media aritmetica degli investimenti agevolati deriva dagli investimenti realizzati in tutti i periodi di imposta precedenti a quello di entrata in vigore del decreto (o a quello successivo), con la facoltà di escludere, anche in questo caso, il valore più alto. 

Possono usufruire dell’agevolazione anche i soggetti “neo-costituiti”, vale a dire i soggetti costituiti dopo la data di entrata in vigore del decreto. Le imprese che hanno iniziato o inizieranno l’attività nel corso del 2014, e quelle che inizieranno nel 2015, potranno beneficiare dell’agevolazione per il valore complessivo degli investimenti realizzati in ciascun periodo d’imposta. 

 

Si sottolinea che gli investimenti che danno diritto al credito d’imposta sono quelli compresi nella divisione 28 della tabella ATECO 2007, ovvero macchinari e apparecchiature che intervengono meccanicamente o termicamente sui materiali e sui processi di lavorazione. Sono esclusi gli immobili strumentali, le autovetture e i computer. 

La disposizione riguarda esclusivamente i beni “nuovi”, restano fuori dall’agevolazione gli investimenti che hanno come oggetto i beni usati, ossia tutti i beni a qualunque titolo già utilizzati. 

In particolare il decreto Legge mette in evidenza che il credito d’imposta in esame va diviso in tre quote annuali di pari importo ed è utilizzabile esclusivamente in compensazione mediante F24 (art. 17 del DLgs. 241/97). La prima quota annuale è utilizzabile dal 1° gennaio del secondo periodo d’imposta successivo a quello in cui è stato effettuato l’investimento. 

Il beneficio fiscale non concorre alla formazione del reddito né della base imponibile IRAP. Il credito d’imposta deve essere indicato nella dichiarazione dei redditi relativa al periodo d’imposta di riconoscimento del credito e nelle dichiarazioni dei redditi relative ai periodi d’imposta successivi nei quali il credito è utilizzato. 

 

Se l’imprenditore cede a terzi o destina i beni oggetto degli investimenti a finalità estranee all’esercizio di impresa prima del secondo periodo di imposta successivo all’acquisto oppure nel caso in cui i beni dell’investimento siano trasferiti in strutture fuori dall’Italia entro il quarto anno successivo a quello di presentazione della dichiarazione del periodo di imposta in cui è stato fatto l’investimento, è prevista la revoca del credito d’imposta (art. 43 comma 1 del DPR n. 600/73).

articolo del

Profilo dell'autore Richiedi il primo contatto gratuito in studio

Commenta l'articolo

Produezero s.r.l. non si assume alcuna responsabilità circa il contenuto dei commenti rilasciati dai singoli Utenti del sito www.ProntoProfessionista.it, che abbiano carattere diffamatorio, denigratorio ovvero contrario alla legge.
Produezero s.r.l. fornirà all'Autorità Giudiziaria ogni informazione utile all'identificazione del singolo Utente che abbia rilasciato commenti in contrasto con la normativa vigente.
Accetto
Invia
Resetta

L'autore è esperto in

 -  ()

/

- ()

L'autore dell'articolo non è nella tua città?

Cerca un professionista con le stesse caratteristiche a te più vicino.

Ad esempio: Località / Indirizzo

Altri articoli del professionista

Privati: obbligo del pagamento dell`F24 in via telematica

L’art.11 del D.L. N.66/14 stabilisce che dal prossimo 1 ottobre i privati non devono utilizzare i canali alternativi per il pagamento dei modelli F24

Continua

Riduzione del diritto camerale annuale

Il Decreto Legge 90/2014 è stato approvato in via definitiva dalla Camera ed è operativo dal 18 agosto 2014, data di pubblicazione in Gazetta Ufficiale

Continua

Deducibilità delle spese di regia

Secondo la Suprema Corte le spese intercompany sono deducibili se effettivamente usufruite dalla società controllata

Continua

Modifiche per la costituzione delle S.p.a. e meno controlli per le S.r.l.

Il Decreto Legge n. 91 stabilisce una riduzione del capitale sociale nelle S.p.a. e riduce i soggetti al controllo nelle S.r.l.

Continua

Start-up innovative: peculiarità

L’agenzia delle Entrate con la circolare 16/E chiarisce alcuni aspetti delle Start-up innovative

Continua

Decreto Cultura: nuove agevolazioni

Il DL 83/2014 stabilisce agevolazioni per la riqualificazione e l`accessibilità delle strutture ricettive

Continua

Agevolazioni per gli autotrasportatori

L'Agenzia delle Entrate ha disposto anche per il 2014 le agevolazioni per gli autotrasportatori sul credito d`imposta e la deduzione forfettaria

Continua

La digitalizzazione delle attività turistiche

Credito di imposta del 30% dei costi agevolabili per le spese di dispositivi tecnologici e per la comunicazione digitale

Continua

Bonus mobili: nuove modifiche

Il Disegno di Legge approvato il 15 maggio scorso dal Senato apporta alcune modifiche per le spese in tema di bonus mobili

Continua

OCSE: nuova bozza in materia di transfer pricing

L'ocse suggerisce quattro soluzioni per il problema della mancanza di dati nelle operazioni di tranfer pricing nei Paesi in via di sviluppo

Continua

Servizi infragruppo deducibili

Una nuova sentenza circa la deducibilità dei movimenti relativi ai servizi intragruppo effettuati dalla società capogruppo

Continua

Aumento delle imposte sulle rendite finanziarie

Il Decreto Legge del 18 aprile scorso stabilisce un incremento dal 20% al 26% dell`aliquota sulle rendite finanziarie, a partire dal 1 luglio 2014

Continua

Taglio dell`IRAP

Il Decreto Legge del 18 aprile scorso stabilisce il “taglio” dell’IRAP generalizzato a partire da quest`anno

Continua

Comunicazione dei finanziamenti e dei beni ai soci

Il provvedimento n° 54581 indica che tale comunicazione deve essere inviata il trentesimo giorno successivo al termine per la dichiarazione dei redditi

Continua

STARTUP INNOVATIVE

IL DM CHE DEFINISCE LE PECULIARITA’ DELLE START UP INNOVATIVE, I SOGGETTI INTERESSATI E LE IPOTESI DI DECADENZA, E’ ORA IN GAZZETTA UFFICIALE

Continua