Cerca un Professionista Cerca un Argomento
Cerca un professionista per Categoria / Regione
Cerca un Professionista Cerca un Argomento
Cerca un professionista per Categoria / Regione
Richiedi la prima consulenza oggi
La Rubrica informativa di ProntoProfessionista.it, comprende spazi a pagamento degli autori

Architettura ambientale ed energetica

Un cumolo di terra diventa casa

La necessità di cambiare tendenza e il bisogno di vivere un rapporto più stretto con la natura oggi giorno si fanno sentire sempre più

Un cumolo di terra diventa casa - La necessità di cambiare tendenza e il bisogno di vivere un rapporto più stretto con la natura oggi giorno si fanno sentire sempre più

Al giorno d’oggi, in un ambiente metropolitano così fortemente urbanizzato, la necessità di cambiare tendenza e il bisogno di vivere un rapporto più stretto con la natura si fanno sentire sempre più. 

Da qui nasce l’idea di progetto di RINATURALIZZAZIONE DELLA CITTA’, sviluppata e approfondita dal nostro Studio di Architettura Archingegno, che si basa sull’idea di “restituire il verde al territorio metropolitano”, rendendolo un tutt’uno con la struttura urbana: verde nelle piazze, sui marciapiedi, sulle facciate degli edifici e sui tetti. Ma non un verde con funzione estetica, ma fruibile: sul quale si passeggia, ci si riposa, si coltiva… Un verde da vivere in tutti i suoi aspetti. 

IL CONCEPT 

Dalla nostra filosofia l’idea di un progetto di rinaturalizzazione di un area urbana abbandonata, nel Comune di Certosa di Pavia. Percorrendo la strada statale n. 35 dei Giovi, che si sviluppa lungo la roggia parallela al naviglio Pavese, nella frazione di Boschetto, si arriva a questa area verde abbandonata. Al suo interno è stato depositato lo scavo delle fondazioni per costruire una nuova abitazione mai realizzata, generando un cumulo di terra,  che assomiglia a una grande tana a misura d’uomo. Sorge così il nostro concept, un’abitazione all’interno di questa forma antropomorfa.
Il progetto verte su caratteristiche architettoniche e tipologiche, improntate al contenimento dei consumi energetici, all’utilizzo di materiali biocompatibili, nonché all’ottenimento di un gradevole impatto ambientale. Il nuovo edificio mantenendo manterrà la morfologia originaria di cumulo di terra, svilupperà sulla superficie esterna, essenze spontanee e verde coltivabile, che diventerà un ottimo strato isolante per l’abitazione interessata. Quest’ ultimo conterrà al suo interno due appartamenti, da 130 mq l’uno, che si sviluppano su due piani, e un grande spazio verde corredato da una piscina naturale. 

GLI ASPETTI TECNOLOGICI  

 - si creeranno muri perimetrali formati da carpenteria di contenimento in legno di nocciolo e balle di paglia, che conferiranno stabilità al cumulo. 

- le aperture saranno posizionate in modo da catturare più luce e calore possibile, in funzione dell’orientamento; pertanto saranno realizzate ampie vetrate sul fronte sud dell’edificio (con la possibilità di aggiungere due serre addossate d’avanti alle portefinestre, con struttura in legno, vetri-camera e fotovoltaico). 

- la fondazione su cui verrà poggiata la struttura dell’edificio si trova sul perimetro della costruzione, con plinti gettati in opera, consentendo così di creare un vespaio areato.
 - la copertura viene realizzata con pannelli grecati metallici isolanti posizionati ad incastro in modo da riuscire a creare la forma del cumulo originario e sarà poi ricoperta con terreno naturale.
Altri due punti essenziali del progetto sono, lo scavo dentro al quale saranno posizionate sonde orizzontali a tubi capillari che permettono lo sfruttamento dell’energia geotermica per il riscaldamento, mediante pompa di calore, e la presenza di un aerogeneratore sulla copertura per sfruttare l’energia eolica.
L’ideazione della piscina naturale o biolago, contribuisce alla mitigazione del microclima. In esso la depurazione avviene in modo assolutamente naturale, sfruttando la capacità autodepurativa dell'acqua. Alla qualità Di quest’ultima si aggiunge il vantaggio di un impianto naturalistico che in poco tempo diventa una vera e propria oasi per la fauna, la flora e per l'uomo. 

Si tratta di una piscina viva in modo del tutto naturale. 

L’edificio così strutturato si contraddistingue per le massime PRESTAZIONI ENERGETICHE, la massima BIOCOMPATIBILITA’, la SIMBIOSI CON IL VERDE, creando un ambiente dove il benessere psicofisico risulta immediato e diretto. 


articolo del

Profilo dell'autore Richiedi il primo contatto gratuito in studio

Commenta l'articolo

Produezero s.r.l. non si assume alcuna responsabilità circa il contenuto dei commenti rilasciati dai singoli Utenti del sito www.ProntoProfessionista.it, che abbiano carattere diffamatorio, denigratorio ovvero contrario alla legge.
Produezero s.r.l. fornirà all'Autorità Giudiziaria ogni informazione utile all'identificazione del singolo Utente che abbia rilasciato commenti in contrasto con la normativa vigente.
Accetto
Invia
Resetta

L'autore è esperto in
Architettura ambientale ed energetica

Architetto Giuseppe Magistretti - Milano (MI)

Architetto Giuseppe Magistretti

Architetti / Pianificatori territoriali

Via Verbano 5

20139 - Milano (MI)

L'autore dell'articolo non è nella tua città?

Cerca un professionista con le stesse caratteristiche a te più vicino.

Ad esempio: Località / Indirizzo

Altri articoli del professionista

Rinaturalizzazione della città

L’uomo deve essere in grado di trarre dall’ambiente la propria fonte di vita senza distruggerlo

Continua