Cerca un Professionista Cerca un Argomento
Cerca un professionista per Categoria / Regione
Cerca un Professionista Cerca un Argomento
Cerca un professionista per Categoria / Regione
Richiedi la prima consulenza oggi
La Rubrica informativa di ProntoProfessionista.it, comprende spazi a pagamento degli autori

Diritto di famiglia

Sacra Rota: la durata di una causa di annullamento

I tempi di un processo di dichiarazione di nullità di matrimonio presso il tribunale della Rota Romana

Sacra Rota: la durata di una causa di annullamento - I tempi di un processo di dichiarazione di nullità di matrimonio  presso il tribunale della Rota Romana

Premessa: le cause che giungono al Tribunale della Rota Romana, in seconda od ulteriore istanza o perché avocate dalla stessa già in primo grado, presentano sempre delle difficoltà relative alla parte "in diritto" e/o alla parte "in fatto". Vanno quindi trattate con estrema prudenza e conseguentemente senza alcuna deleteria fretta. 

Il Supremo Legislatore, quindi, diversamente da quanto indicato nel Codice di Diritto Canonico per le cause presso i tribunali inferiori, non ha ritenuto opportuno prescrivere un termine, seppur ordinatorio, entro il quale decidere le cause presso il tribunale apostolico. 

Le vigenti Norme rotali, infatti, si limitano a disporre, senza alcuna perentorietà, che il voto del Difensore del Vincolo sia presentato non oltre 40 giorni dalla distribuzione delle difese delle parti e che la sentenza sia pubblicata non oltre il bimestre seguente alla data di decisione.  Oltre tali norme, c'è solo uno stringato accenno all'istituto della perenzione, che, diversamente da quanto stabilito dalla più stretta normativa codiciale, è esecutiva ipso iure qualora la parte attrice, senza scusa alcuna, non abbia posto alcun atto processuale per oltre un anno. 

Inutile dire, però, che la giusta prudenza del Legislatore di fatto è sovente sconfinata in una colpevole lentezza, imputabile alla legge o all'uomo. 

Quest'ultima può essere facilmente risolta facendo ricorso a personale (giudici, avvocati, difensori del vincolo, cancellieri) provvisto dei necessari titoli e perciò qualificato, coscienzioso, libero da altri onerosi impegni, in numero sufficiente a far fronte al numero di cause incardinate. 

Dati per presupposti competenza, per gli avvocati rotali garantita dal conseguimento del titolo oltre che dal dottorato in diritto canonico, e impegno, si nota che per quanto riguarda il rapporto giudice-numero di cause, la situazione è nettamente migliorata negli ultimi 4-5 anni. Smaltito l'enorme arretrato e considerato il tracollo del numero delle cause in entrata, seguito al M.P. Mitis Iudex, attualmente la ripartizione del carico di lavoro è più che accettabile.   

Ma i miglioramenti non si sono limitati alla c.d. "lentezza imputabile all'uomo", hanno toccato anche quella "imputabile alla legge". 

Il primo intervento in tal senso si deve alle facoltà speciali concesse dal Santo Padre al decano della Rota l'11.2.2013, con il quale, tra l'altro,  fu stabilito, nonostante le numerose perplessità sollevate, che "non si dà appello contro le decisioni rotali in materia di nullità di sentenze e decreti" e che "le sentenze rotali che dichiarano la nullità del matrimonio siano esecutive, senza che occorra una duplice sentenza conforme", incidendo così sul numero complessivo di cause da trattare in Rota. 

Il secondo intervento è relativo alla prassi invalsa in questo biennio secondo la quale sono concessi, generalmente, non più di trenta giorni per la stesura del restrictus e quindici giorni per il voto del difensore del Vincolo e spesso si è ignorato il disposto dell'art. 83 delle Norme della Rota Romana decidendo la causa prima che siano trascorsi i dieci giorni entro i quali gli avvocati  possono rispondere alle animadversiones del difensore del vincolo.  

In conclusione: se fino al 2013 le cause di nullità di matrimonio in Rota duravano mediamente dai 2 ai 5 anni ad istanza, e se fino al 2015 tale durata era scesa attestandosi mediamente sui 3 anni, oggi ci si può ragionevolmente aspettare una decisione finale, a cui dovrà poi seguire la necessaria pubblicazione, entro i 18 mesi, salve eccezioni dovute ai numerosi problemi lasciati irrisolti dalla nuova normativa, primi fra tutti quelli relativi alle notifiche, alle rogatorie e alle perizie.

articolo del

Profilo dell'autore Richiedi il primo contatto gratuito in studio

Commenta l'articolo

Produezero s.r.l. non si assume alcuna responsabilitÓ circa il contenuto dei commenti rilasciati dai singoli Utenti del sito www.ProntoProfessionista.it, che abbiano carattere diffamatorio, denigratorio ovvero contrario alla legge.
Produezero s.r.l. fornirÓ all'AutoritÓ Giudiziaria ogni informazione utile all'identificazione del singolo Utente che abbia rilasciato commenti in contrasto con la normativa vigente.
Accetto
Invia
Resetta

L'autore Ŕ esperto in
Diritto di famiglia

Studio Rotale Gullo - Roma (RM)

STUDIO ROTALE GULLO

Avvocati / Civile

VIA CARLO BARTOLOMEO PIAZZA 8

00161 - Roma (RM)

L'autore dell'articolo non è nella tua città?

Cerca un professionista con le stesse caratteristiche a te più vicino.

Ad esempio: Località / Indirizzo

Altri articoli del professionista

I costi di una causa di annullamento matrimoniale

Quanto cosa una causa di nullità di matrimonio presso un tribunale ecclesiastico diocesano o interdiocesano?

Continua

I costi della Sacra Rota

Spese processuali della Rota Romana e onorari degli avvocati rotali. I costi di una causa di annullamento di matrimonio

Continua

Nullità del matrimonio religioso e delibazione

Nuove problematiche emerse a seguito del M.P. Mitis Iudex e della prassi della Rota Romana. È necessario il divorzio dopo la sentenza di nullità?

Continua

Mitis Iudex: la riforma voluta da Papa Francesco

Un percorso più facile e veloce per i divorziati risposati

Continua