Cerca un Professionista Cerca un Argomento
Cerca un professionista per Categoria / Regione
Cerca un Professionista Cerca un Argomento
Cerca un professionista per Categoria / Regione
Richiedi la prima consulenza oggi
La Rubrica informativa di ProntoProfessionista.it, comprende spazi a pagamento degli autori

Diritto commerciale

Delibera ANAC 626/17: Fine dei regimi in proroga?

La delibera ANAC 626/17 mette fine al regime delle proroghe e degli affidamenti senza gara ad ex municipalizzate cresciute oltre l'originario scopo

Delibera ANAC 626/17: Fine dei regimi in proroga? - La delibera ANAC 626/17 mette fine al regime delle proroghe e degli affidamenti senza gara ad ex municipalizzate cresciute oltre l'originario scopo

L’ANAC, Autorità Nazionale Anti Corruzione, ha pubblicato la Delibera N. 626/2017

 

Il provvedimento detta principi applicabili a tutte le forme di “in-house providing”, e pertanto appare lecito aspettarsi che possa portare a ricadute a proposito di tutti i servizi pubblici. 

La Delibera: 

1) muove aspre censure all’Agenzia regionale per i ritardi nella emissione delle gare per l’affidamento dei servizi pubblici le cui concessioni sono scadute anche da molti anni; 

2) a maggior ragione contesta il sistema degli affidamenti in proroga, senza confronto competitivo; e 

3) contesta altresì la situazione delle aziende che, nate dalla aggregazione di imprese municipalizzate, con l’apertura del capitale a terzi, la quotazione in borsa e lo sviluppo dei rispettivi business, hanno ormai raggiunto dimensioni industriali che non giustificano più il beneficio di affidamenti diretti come aziende in-house delle rispettive amministrazioni. 

Legislazione e giurisprudenza restringono il ricorso all’affidamento diretto ad emanazioni delle amministrazioni di pubblici appalti che verrebbero, così, sottratti al mercato. La soluzione è possibile, ma solo in presenza di condizioni, soggettive ed oggettive, che ne giustifichino il ricorso. Non è difficile osservare ictu oculi che ben difficilmente le tre condizioni dettate dal Legislatore per legittimare gli affidamenti diretti possono ritenresi soddisfatte nel caso delle ex municipalizzate ora quotate in Borsa. 

L'oggetto della censura dell'Autorità è duplice: da un lato, il ricorso al sistema delle proroghe di concessioni scadute, anche da molti anni;dall'altro l'impiego degli affidamenti in-house a soggetti che hanno perso la vocazione ad agire come strumentalità dell'Amministrazione, per via della crescita dimensionale e di scopo rispetto alle origini. 

Molte se non tutte le società costituite per trasformazione delle pregresse aziende municipalizzate, ed oggi affidatarie della gestione di rilevanti porzioni dei SSPPLL si trovano in analoghe situazioni: concessioni originariamente assentite in via diretta, in quanto l’azienda era ontologicamente costituita per l’”in-house providingsono ora scadute, o in via di scadenza, ed il loro esercizio viene spesso proseguito, con rinnovi o proroghe, senza un effettivo accertamento del permanere delle condizioni che giustifichino il by-pass  delle procedure competitive.  

La strigliata imposta dalla Delibera ANAC, si auspica, dovrebbe ora portare ad un riesame delle situazioni pendenti, per accelerare con l’emissione delle procedure di gara rimaste insabbiate. 

Questo metterebbe sul mercato un numero non trascurabile di opportunità.

articolo del

Profilo dell'autore Richiedi il primo contatto gratuito in studio

Commenta l'articolo

Produezero s.r.l. non si assume alcuna responsabilità circa il contenuto dei commenti rilasciati dai singoli Utenti del sito www.ProntoProfessionista.it, che abbiano carattere diffamatorio, denigratorio ovvero contrario alla legge.
Produezero s.r.l. fornirà all'Autorità Giudiziaria ogni informazione utile all'identificazione del singolo Utente che abbia rilasciato commenti in contrasto con la normativa vigente.
Accetto
Invia
Resetta

L'autore è esperto in
Diritto commerciale

Abogado Renato Conti Avvocato Stabilito - Roma (RM)

Abogado RENATO CONTI Avvocato Stabilito

Avvocati / Civile

VIA CHIANCIANO 28

00189 - Roma (RM)

L'autore dell'articolo non è nella tua città?

Cerca un professionista con le stesse caratteristiche a te più vicino.

Ad esempio: Località / Indirizzo

Altri articoli del professionista

1/12: una nuova era per gli affidamenti in-house?

Operativo dal 30/11 l'elenco ANAC delle stazioni appaltanti che ricorrono all'in-house. Dubbi ed opportunità

Continua

Rilevanza delle valutazioni d'idoneità del MOG

Individuazione della sostenibilità economica quale limite allo sforzo delle scelte di compliance

Continua

Perché rileva la valutazione d'idoneità del MOG?

Individuare nella sostenibilità economica della compliance un limite allo sforzo per l’idoneità dei modelli di organizzazione e gestione?

Continua

Modelli di Compliance, valutazione di idoneità

Come si può individuare il limite da raggiungere per poter considerare "idoneo" il modello organizzativo adottato dall'impresa?

Continua

MOG 231/01 e Sistemi qualità, non sono alternativi

Cassazione: diverse le finalità e i presupposti, i modelli qualità non sono sostitutivi dei MOG previsti dal D. Lgs. 231/01

Continua

Avvocatura, digitale, soddisfazione del cliente

Ricorrere alla tecnologia per migliorare la prestazione legale: si può. Ma anche il cliente deve attrezzarsi. Questo articolo spiega come

Continua