Cerca un Professionista Cerca un Argomento
Cerca un professionista per Categoria / Regione
Cerca un Professionista Cerca un Argomento
Cerca un professionista per Categoria / Regione
Richiedi la prima consulenza oggi
La Rubrica informativa di ProntoProfessionista.it, comprende spazi a pagamento degli autori

Consulenza finanziaria e patrimoniale

“…E adesso come investo i miei soldi?”

Bassa inflazione e bassa crescita economica han portato i tassi dei titoli di Stato in negativo. Non parliamo poi dei rendimenti…

“…E adesso come investo i miei soldi?” - Bassa inflazione e bassa crescita economica han portato i tassi dei titoli di Stato in negativo. Non parliamo poi dei rendimenti…

Non è facile per un piccolo risparmiatore decidere su cosa investire oggi, in tempi dove i tassi sono molto bassi e rimarranno a questi livelli per molto tempo.
Solo un forte aumento dell’inflazione potrebbe indurre  la BCE a cambiare la sua politica monetaria, ma attualmente sembra impossibile.
I tassi bassi, come le altre misure di politica monetaria, tipo il Quantitative Easing, sono necessari sia per evitare che l’inflazione scenda troppo e sia per rilanciare l’economia che presenta una crescita troppo debole per creare posti di lavoro.
Attualmente non sembra che queste misure stiano portando un reale e durevole beneficio all’economia reale e infatti l’opinione prevalente è che nei prossimi mesi, se la situazione non dovesse migliorare, la Bce sarà costretta a rivedere il Quantitative Easing aumentando l’importo e collaterali da acquistare, passando dagli attuali 60 miliardi  a probabili 100 miliardi, per arrivare ad attuare ulteriori misure di stimolo  che portino la linfa della liquidità all’economia reale.
Non è facile per i risparmiatori scegliere dove parcheggiare i propri risparmi, visto e considerato sia l’esiguità dei rendimenti che la scarsa affidabilità di tanti strumenti finanziari.
Che fare?
I Titoli di Stato a  media e lunga scadenza hanno rendimenti molto bassi, quelli a breve scadenza come Bot e Ctz addirittura negativi.
Acquistare BTP partecipando alle aste? Ma il rendimento è troppo basso, costi e tasse riducono il rendimento portandolo in negativo. Acquistare BTP sul mercato non conviene perché il prezzo è salito e il rendimento di conseguenza è sceso, dunque è troppo rischioso acquistare un titolo che oggi quota 120 ma a scadenza verrà rimborsato a 100.
Investire in conti deposito? Sono poche le banche che offrono un rendimento appena sopra l’1%, e in ogni caso tasse e imposta di bollo fanno scendere di molto il rendimento, oltre a considerare il rischio della solvibilità ed l’indice di patrimonialità dell’Istituto che offre tali strumenti.
Investire in azioni? Non è per tutti, non lo è mai stato. Ci vuole pazienza, sopportazione al rischio, competenza e fiducia: al momento elementi misconosciuti alla maggioranza dei risparmiatori nostrani, da sempre legati alla cedola semestrale e alla presunta sicurezza di un rendimento costante.
Con l’aiuto, la presenza  e la condivisione dei propri bisogni con il proprio Consulente  di fiducia, diventa necessario saper capitalizzare sistematicamente i guadagni e abbattere i rischi sia del portafoglio (tramite una corretta diversificazione) sia quelli del Mercato. Mai come in questo momento storico diventa necessario saper tracciare un corretto percorso di scelte condivise e definire minuziosamente un profilo di rischio coerente.

articolo del

Profilo dell'autore Richiedi il primo contatto gratuito in studio

Commenta l'articolo

Produezero s.r.l. non si assume alcuna responsabilità circa il contenuto dei commenti rilasciati dai singoli Utenti del sito www.ProntoProfessionista.it, che abbiano carattere diffamatorio, denigratorio ovvero contrario alla legge.
Produezero s.r.l. fornirà all'Autorità Giudiziaria ogni informazione utile all'identificazione del singolo Utente che abbia rilasciato commenti in contrasto con la normativa vigente.
Accetto
Invia
Resetta

L'autore è esperto in
Consulenza finanziaria e patrimoniale

Dott. Andrea Citton - Venezia (VE)

DOTT. ANDREA CITTON

Consulenti Finanziari / Promozione Finanziaria e Patrimoniale

Fondazione Querini Stampalia Castello 5255

30122 - Venezia (VE)

L'autore dell'articolo non è nella tua città?

Cerca un professionista con le stesse caratteristiche a te più vicino.

Ad esempio: Località / Indirizzo

Altri articoli del professionista

Post referendum in Catalogna: quali scenari?

La crisi in Catalogna, può impattare - e come - sullo scenario macroeconomico dell'Eurozona? E sui tuoi investimenti? Una mia riflessione

Continua

Come proteggersi dall’inflazione?

Cos’è l’inflazione? E` l’aumento generalizzato e prolungato dei prezzi, con diminuzione del potere d’acquisto della moneta e dei capitali

Continua

Le Minusvalenze

"Minusvalenze plusvalenze…” paroline dal grande effetto per i risparmiatori, ma dall’oscuro significato… Cosa sono? Come si realizzano?

Continua

La pressione fiscale in ambito finanziario

Riepiloghiamo le voci che costituiscono la pressione fiscale sugli strumenti finanziari utilizzati da investitori e risparmiatori italiani

Continua

5 temi per la fine di questo 2017

Sta per iniziare l’ultimo quadrimestre del 2017: delineiamo i temi chiave da affrontare, e con loro i rischi e le opportunità per i prossimi mesi

Continua

Quale pensione?

Ormai è chiaro per tutti che al giorno d’oggi non è più sufficiente versare i contributi all’Inps per sperare di avere una vecchiaia serena...

Continua

Donazioni: alcuni chiarimenti (parte seconda)

"Ma se mando un bonifico a mio figlio, mia moglie, fratello/sorella o altro parente, devo pagare l’imposta sulle donazioni?" Alcuni chiarimenti (2):

Continua

Donazioni: alcuni chiarimenti (parte prima)

"Ma se mando un bonifico a mio figlio, mia moglie, fratello/sorella o altro parente, devo pagare l’imposta sulle donazioni?" Alcuni chiarimenti (1):

Continua

Il “passaggio generazionale” in azienda

In Italia la successione aziendale viene vista come una vera e propria “tragedia” dal Proprietario e/o dal Fondatore, ecco gli errori più frequenti

Continua

Vincolo di destinazione: mettere i beni al sicuro

Il “Vincolo di destinazione” prevede un’ulteriore eccezione al principio in base al quale il debitore risponde alle obblgazioni con beni propri

Continua

In banca o in posta: cosa è più sicuro?

Domanda che spesso mi viene fatta: i risparmi sono più al sicuro alla Posta o in Banca?”.

Continua

Il Fondo Patrimoniale

Il Codice Civile consente di destinare alcuni beni al soddisfacimento di “bisogni familiari”, così rendendoli insensibili a vicende debitorie

Continua