Cerca un Professionista Cerca un Argomento
Cerca un professionista per Categoria / Regione
Cerca un Professionista Cerca un Argomento
Cerca un professionista per Categoria / Regione
Richiedi la prima consulenza oggi
La Rubrica informativa di ProntoProfessionista.it, comprende spazi a pagamento degli autori

Consulenza finanziaria e patrimoniale

Bruciati 1.000 miliardi in borsa. Vero o falso?

Leggendo "Il Sole24 Ore" del 12.08.2017 mi ha colpito un articolo inerente le tensioni tra Stati Uniti e Corea del Nord

Bruciati 1.000 miliardi in borsa. Vero o falso? - Leggendo "Il Sole24 Ore" del 12.08.2017 mi ha colpito un articolo inerente le tensioni tra Stati Uniti e Corea del Nord

L'articolo recita testualmente: "Le tensioni tra Stati Uniti e Corea del Nord hanno fatto bruciare circa 1.000 miliardi di capitalizzazione in borsa in una settimana". Ma il termine "bruciati" è corretto? Sicuramente è un termine molto forte in quanto ci induce a pensare ad un'enorme catasta di banconote che stanno bruciando. Quindi evoca immagini e scenari molto cupi. Nella realtà non funziona così. Sui mercati globali si verificano periodicamente delle giornate o periodi negativi, come conseguenza diretta di conflitti, tensioni politiche, rumors, dati aggregati macroeconomici ecc... Tutto ciò fa parte della natura dei mercati finanziari. Se da un lato non si "brucia" nulla nei momenti di crisi, così non si "crea" nulla quando i mercati vanno bene. 

Perciò cosa è successo in buona sostanza e in maniera molto semplificata? 

Semplicemente che la tensione Usa-Corea del Nord ha determinato che sul mercato ci siano stati più persone interessate a VENDERE titoli rispetto al numero delle persone interessate invece ad ACQUISTARE titoli. Quando l'offerta supera la domanda i prezzi (o quotazioni) scendono. La semplice realtà è che per tutti quelli che hanno venduto c'è sempre qualcuno che ha acquistato. Stabilire nell'immediato chi abbia ragione è cosa ardua. Coloro che hanno venduto l'hanno fatto con la convinzione di aver fatto un buon affare temendo che i prezzi potessero scendere ulteriormente. Coloro che hanno acquistato, allo stesso modo, hanno pensato di fare un ottimo affare, anticipando il presunto e sospirato rialzo dei prezzi. 

Questo è un approccio valido per speculatori e trader. Un investitore saggio non considera queste speculazioni e rimane fedele alla strategia che ha stabilito prima di investire. 

Ecco l'importanza di avere a proprio fianco un consulente che aiuti l'investitore (indipendentemente dalla sua esperienza e conoscenza) a superare le paure o contenere l'euforia, rifocalizzandolo continuamente sull'obiettivo primario da conseguire e sui motivi dell'investimento/i. 

 

articolo del

Profilo dell'autore Richiedi il primo contatto gratuito in studio

Commenta l'articolo

Produezero s.r.l. non si assume alcuna responsabilitÓ circa il contenuto dei commenti rilasciati dai singoli Utenti del sito www.ProntoProfessionista.it, che abbiano carattere diffamatorio, denigratorio ovvero contrario alla legge.
Produezero s.r.l. fornirÓ all'AutoritÓ Giudiziaria ogni informazione utile all'identificazione del singolo Utente che abbia rilasciato commenti in contrasto con la normativa vigente.
Accetto
Invia
Resetta

L'autore Ŕ esperto in
Consulenza finanziaria e patrimoniale

Foggetti Filippo Consulenza Finanziaria E Patrimoniale - Signa (FI)

Foggetti Filippo Consulenza Finanziaria e Patrimoniale

Consulenti Finanziari / Promozione Finanziaria e Patrimoniale

Via Giuseppe Santelli 14

50058 - Signa (FI)

L'autore dell'articolo non è nella tua città?

Cerca un professionista con le stesse caratteristiche a te più vicino.

Ad esempio: Località / Indirizzo

Altri articoli del professionista

10 cattive abitudini o errori da evitare

Nella gestione della finanza personale vengono spesso commessi degli errori, frutto di scarsa conoscenza e/o cattive abitudini finanziarie

Continua

Investitore consapevole

Tre concetti fondamentali da conoscere nelle proprie scelte di investimento

Continua

L'importanza di costruirsi la pensione integrativa

La crisi del sistema pensionistico è sotto gli occhi di tutti. Si stima che le pensioni future saranno pari al 50% della retribuzione percepita

Continua

L'assicurazione comportamentale

Tante le previsioni da parte di gestori e analisti finanziari per il nuovo anno, ma è il comportamento dei risparmiatori a fare la differenza

Continua