Cerca un Professionista Cerca un Argomento
Cerca un professionista per Categoria / Regione
Cerca un Professionista Cerca un Argomento
Cerca un professionista per Categoria / Regione
Richiedi la prima consulenza oggi
La Rubrica informativa di ProntoProfessionista.it, comprende spazi a pagamento degli autori

Controllo Attestato Certificazione Energetica

Come Verificare la Prestazione Energetica degli Edifici?

Controllo Attestato Certificazione Energetica - Come Verificare la Prestazione Energetica degli Edifici?

Per valutare la prestazione energetica di un edificio ci affidiamo in genere al calcolo del fabbisogno energetico eseguito in conformità con le disposizioni di legge e la normativa tecnica. 

Ma come è possibile verificare l'esattezza dei calcoli effettuati? 

Quanto sono vicini i risultati dei calcoli alla prestazione reale dell'edificio? 

Esistono metodologie alternative per valutare la prestazione energetica di un edificio o la validità di un attestato di certificazione energetica? 

Esistono strumenti di controllo con cui i cittadini possono difendersi autonomamente dalle certificazioni energetiche a basso costo di dubbia validità? 

Uno strumento per verificare la prestazione energetica degli edifici e la correttezza dei calcoli svolti consiste nella verifica dei consumi reali. La verifica dei consumi reali non è sufficiente di per sé a definire il fabbisogno di energia di un edificio, tuttavia può essere di fondamentale importanza come verifica e base di una diagnosi energetica. 

Le esperienze di diagnosi energetica hanno dimostrato come la prestazione energetica reale di un edificio in genere non si discosta più del 5% dalla prestazione energetica calcolata. Il metodo di calcolo di tipo "standard", usato per le verifiche di legge e la certificazione energetica, prevede condizioni piuttosto "sfavorevoli" per il calcolo (ad esempio accensione continua dell'impianto con temperatura di set-point di 20°C). 

Valori di consumi reali significativamente più alti di quelli calcolati, stanno ad indicare la presenza di problemi o anomalie. Se invece i consumi reali sono inferiori o vicini a quelli calcolati, non ci sono particolari problemi. 

Le maggiori cause di una incongruenza tra consumi calcolati e reali possono essere di diversa natura: 

I calcoli della prestazione energetica dell'edificio non sono corretti o pur essendo corretti presentano una difformità significativa rispetto al progetto o a quanto dichiarato sulle caratteristiche dell'edificio e dell'impianto. Si verifica ad esempio se é stato dichiarato in fase di progetto un diverso spessore di isolante delle pareti o diverse caratteristiche degli apparecchi installati. 

L'utente non utilizza nel modo adeguato l'edificio e l'impianto. Esempi di uso non adeguato dell'impianto sono la regolazione della temperatura di set-point su valori eccessivamente alti oppure l'accensione intermittente di un impianto di riscaldamento a pannelli radianti. Un altro problema collegato all'utenza è la presenza di appartamenti non occupati adiacenti all'appartamento in esame. 

L'impianto non funziona correttamente, ad esempio per il verificarsi di guasti come perdite di combustibile o fluido termovettore. 

Le difformità sono dunque in genere riconducibili a un problema nei calcoli, nell'utenza o nell'impianto. 

La verifica dei consumi è dunque importantissima come giudizio imparziale sui calcoli effettuati.

articolo del

Profilo dell'autore Richiedi il primo contatto gratuito in studio

Commenta l'articolo

Produezero s.r.l. non si assume alcuna responsabilità circa il contenuto dei commenti rilasciati dai singoli Utenti del sito www.ProntoProfessionista.it, che abbiano carattere diffamatorio, denigratorio ovvero contrario alla legge.
Produezero s.r.l. fornirà all'Autorità Giudiziaria ogni informazione utile all'identificazione del singolo Utente che abbia rilasciato commenti in contrasto con la normativa vigente.
Accetto
Invia
Resetta

L'autore è esperto in

 -  ()

/

- ()

L'autore dell'articolo non è nella tua città?

Cerca un professionista con le stesse caratteristiche a te più vicino.

Ad esempio: Località / Indirizzo

Altri articoli del professionista

Quanto la classe influisce sull'immobile

Più si ci avvicina alla classe A, e più vale il nostro Immobile!

Continua

Stop alle Autodichiarazioni in Classe G

Certificazione energetica: Nuovo decreto con lo stop alle autodichiarazioni in classe G

Continua

Come si calcolano i metri commerciali?

La Norma UNI 10750 è la norma che stabilisce come calcolare i metri quadrati commerciali

Continua

Conformità Catastale OBBLIGATORIA

Tutti gli immobili devono essere regolarizzati al catasto fabbricati prima di qualsiasi atto notarile di compravendita, si rischia la nullità del rogito notarile oltre alle sanzioni previste.

Continua

Installare un impianto fotovoltaico?

Le 7 cose che devi sapere prima di investire in un impianto fotovoltaico

Continua

Certificati energetici

Dal 1° Gennaio 2012 la certificazione energetica ovvero l'attestato di certificazione energetica "ACE" sono obbligatori.

Continua

La mediazione extragiudiziale

A decorrere dal 20 Marzo 2012, la mediazione extragiudiziale diventa obbligatoria, ossia condizione di procedibilità di un eventuale processo dinanzi al giudice competente.

Continua