Cerca un Professionista Cerca un Argomento
Cerca un professionista per Categoria / Regione
Cerca un Professionista Cerca un Argomento
Cerca un professionista per Categoria / Regione
Richiedi la prima consulenza oggi
La Rubrica informativa di ProntoProfessionista.it, comprende spazi a pagamento degli autori

Consulenza e assistenza societaria e contrattuale

Tassazione dei dividendi: novità

Nuove aliquote sui dividendi percepiti a partire dal 2017

Tassazione dei dividendi: novità - Nuove aliquote  sui dividendi percepiti a partire dal 2017

TASSAZIONE DEI DIVIDENDI: NOVITA' 

A seguito della nuova aliquota IRES del 24% (che sostituisce quella precedentemente in vigore del 27,5%), al fine di mantenere sostanzialmente invariata la tassazione complessiva, è stata aumentata al 58,14% (dal precedente 49,72%) la quota imponibile dei dividendi. 

Ciò a partire dai dividendi percepiti nel 2017 secondo il principio di cassa, non avendo quindi rilievo il momento della mera maturazione o delibera del dividendo. 

In generale, la tassazione dei dividendi varia a seconda delle caratteristiche del percipiente (persona fisica non imprenditore, persona fisica imprenditore, società di capitali), e a seconda che si tratti di una partecipazione "qualificata" (oltre il 20% del capitale di una società non quotata), o di una partecipazione "non qualificata" (non superiore al 20% del capitale di una società non quotata). 

In pratica si avrà: 

- PERSONA FISICA NON IMPRENDITORE CON PARTECIPAZIONE "QUALIFICATA": 

paga con la dichiarazione dei redditi, applicando la propria aliquota Irpef (dalla minima del 23% fino alla massima del 43%, a seconda dello scaglione di reddito) sul 58,14% dei dividendi percepiti nel 2017; 

- PERSONA FISICA NON IMPRENDITORE CON PARTECIPAZIONE "NON QUALIFICATA": 

ritenuta dìimposta del 26% sull'intero dividendo del singolo socio, trattenuta e versata dalla società che distribuisce il dividendo, mentre il percipiente non dovrà inserire alcunchè nella propria dichiarazione dei redditi; 

- SOCIETA' DI CAPITALI O PERSONA FISICA IMPRENDITORE: 

esclusione dal reddito imponibile del percipiente nella misura del 95%, e quindi tassazione sul 5%, con aliquota IRES ordinaria, sia che la società erogante sia italiana che estera, eccezion fatta per quelle residenti in paesi black list (nel qual caso la tassazione è sull'importo integrale del dividendo percepito). 

Giorgio Bianchini-Scudellari 

Dottore Commercialista

articolo del

Profilo dell'autore Richiedi il primo contatto gratuito in studio

Commenta l'articolo

Produezero s.r.l. non si assume alcuna responsabilitÓ circa il contenuto dei commenti rilasciati dai singoli Utenti del sito www.ProntoProfessionista.it, che abbiano carattere diffamatorio, denigratorio ovvero contrario alla legge.
Produezero s.r.l. fornirÓ all'AutoritÓ Giudiziaria ogni informazione utile all'identificazione del singolo Utente che abbia rilasciato commenti in contrasto con la normativa vigente.
Accetto
Invia
Resetta

L'autore Ŕ esperto in
Consulenza e assistenza societaria e contrattuale

Studio Bianchini - Scudellari & Pampuri - Commercialisti E Avvocati - Milano (MI)

STUDIO BIANCHINI - SCUDELLARI & PAMPURI - COMMERCIALISTI E AVVOCATI

Commercialisti, Ragionieri ed Esperti contabili / Commercialisti

CORSO MATTEOTTI 1

20121 - Milano (MI)

L'autore dell'articolo non è nella tua città?

Cerca un professionista con le stesse caratteristiche a te più vicino.

Ad esempio: Località / Indirizzo