Cerca un Professionista Cerca un Argomento
Cerca un professionista per Categoria / Regione
Cerca un Professionista Cerca un Argomento
Cerca un professionista per Categoria / Regione
Richiedi la prima consulenza oggi
La Rubrica informativa di ProntoProfessionista.it, comprende spazi a pagamento degli autori

Obbligatoria la verifica in materia di sicurezza

Carcere per il committente che non verifica l’affidabilità dell’appaltatore in materia di sicurezza

Obbligatoria la verifica in materia di sicurezza - Carcere per il committente che non verifica l’affidabilità dell’appaltatore in materia di sicurezza

Le verifiche richieste da chi commissiona un`opera o un lavoro - ex art. 26 D. Lgs. 81/08 (Obblighi connessi ai contratti d`appalto o d`opera o di somministrazione) - non devono limitarsi alle capacità tecniche dell’appaltatore, ma si devono estendere anche all’affidabilità in termini di sicurezza, in quanto il committente è corresponsabile alla pari con l’appaltatore per la violazione di norme antinfortunistiche.  

Tra l’altro il comma 2 del citato articolo stabilisce che “Nell’ipotesi di cui al comma 1, i datori di lavoro, ivi compresi i subappaltatori: a) cooperano all’attuazione delle misure di prevenzione e protezione dai rischi sul lavoro incidenti sull’attività lavorativa oggetto dell’appalto;
b) coordinano gli interventi di protezione e prevenzione dai rischi cui sono esposti i lavoratori, informandosi reciprocamente anche al fine di eliminare rischi dovuti alle interferenze tra i lavori delle diverse imprese coinvolte nell’esecuzione dell’opera complessiva
”. 

 

Infatti, la quarta sezione penale della Corte di Cassazione, con la Sentenza n. 36268 del 27 agosto 2014, ha confermato la condanna a due mesi di reclusione per il responsabile della sicurezza di un’azienda committente in conseguenza di un infortunio occorso a un lavoratore dipendente dell’appaltatore. 

Secondo la Cassazione  tale "è una precisa regola di diligenza e prudenza che il committente di lavori dati in appalto è tenuto a seguire e, in particolare, l’obbligo di accertarsi che la persona alla quale affida l’incarico sia, non solo munita dei titoli di idoneità prescritti dalla legge, ma anche della capacità tecnica e professionale proporzionata al tipo di attività che deve esserle commissionata e alle concrete modalità di espletamento della stessa”. Essa “svolge funzione integrativa del precetto penale che sanziona il reato di lesioni colpose, ponendo a carico del committente l’obbligo di garantire che anche l’impresa appaltatrice si attenga a misure di prevenzione della cui inosservanza lo stesso committente sarà chiamato a rispondere, ove fosse in grado di percepirne l’inadeguatezza”. 

Il committente non si deve limitare a valutare l’inadeguatezza della ditta appaltatrice di garantire la sicurezza dei lavoratori  agli inizi dei lavori, ma, piuttosto anche nella fase di concreta esecuzione delle lavorazioni.

articolo del

Profilo dell'autore Richiedi il primo contatto gratuito in studio

Commenta l'articolo

Produezero s.r.l. non si assume alcuna responsabilità circa il contenuto dei commenti rilasciati dai singoli Utenti del sito www.ProntoProfessionista.it, che abbiano carattere diffamatorio, denigratorio ovvero contrario alla legge.
Produezero s.r.l. fornirà all'Autorità Giudiziaria ogni informazione utile all'identificazione del singolo Utente che abbia rilasciato commenti in contrasto con la normativa vigente.
Accetto
Invia
Resetta

L'autore è esperto in

 -  ()

/

- ()

L'autore dell'articolo non è nella tua città?

Cerca un professionista con le stesse caratteristiche a te più vicino.

Ad esempio: Località / Indirizzo

Altri articoli del professionista

TFR in busta conveniente solo per redditi bassi

TFR in busta a tassazione ordinaria conveniente solo per reddito sino a 15.000 euro

Continua

Normato il contratto "affitto con riscatto"

Lo Sblocca Italia regola il rent to buy e di fatto introduce una nuova forma contrattuale

Continua

Obbligo dal 1 ottobre di F24 telematico

Il 1 ottobre scatta l’obbligo (quasi) generalizzato di utilizzo del modello F24 telematico

Continua

CUD anche per gli autonomi a partire dal 2015

730 pre-elaborato: una pessima idea

Continua

Nuovo aumento del costo del lavoro

Aumenta il costo del lavoro per i datori di lavoro non rientranti nel campo di applicazione della cassa integrazione e busta paga meno pesante

Continua

L'importanza del controllo di gestione per le PMI

Cos'è il controllo di gestione e perché ora, con margini di redditività sempre più risicati, si rende indispensabile anche per le PMI

Continua