Cerca un Professionista Cerca un Argomento
Cerca un professionista per Categoria / Regione
Cerca un Professionista Cerca un Argomento
Cerca un professionista per Categoria / Regione
Richiedi la prima consulenza oggi
La Rubrica informativa di ProntoProfessionista.it, comprende spazi a pagamento degli autori

Introduzione al Trust

Il trust si sostanzia in un'obbligazione sul trustee, il quale riceve in proprietà dei beni da preservare in funzione delle finalità del trust

Introduzione al Trust - Il trust si sostanzia in un'obbligazione sul trustee, il quale riceve in proprietà dei beni da preservare in funzione delle finalità del trust

Nato nei paesi anglosassoni nel medioevo, ha caratterizzato lo sviluppo sociale ed economico dell`Inghilterra in un primo tempo, e poi di tutta quella parte del mondo che ne è stata direttamente o indirettamente influenzata. 

Gli attori fondamentali del trust sono generalmente, ma non necessariamente, tre: il settlor, il trustee ed il beneficiario. 

 

Il settlor, o disponente, è il costituente del trust, colui che istituisce, tramite una dichiarazione espressa di volontà o per testamento, un trust, rispettivamente volontario o testamentario. 

Il trustee diventa proprietario dei beni in seguito ad una donazione (se trattasi di trust inter vivos) o ad un testamento (trust mortis causa) e deve amministrarli per sempre, nel caso di trust irrevocabile, oppure temporaneamente, nel trust revocabile, con l’obbligo di preservarli, farli fruttare nell’interesse del beneficiario e di consegnare allo stesso la proprietà ad una data prefissata (al momento della cessazione del trust). Imperativi delle sue azioni sono la buona fede e il perseguimento degli scopi prefissati, la gestione prudente e corretta del patrimonio, fermo restando la piena discrezionalità del suo operato. 

 

Il settlor ha la possibilità di lasciare delle indicazioni, anche molto dettagliate, sull’amministrazione del patrimonio o sui criteri di scelta del beneficiario nella lettera dei desideri; lettera che, pur non incidendo sulla discrezionalità finale del trustee, solo e unico responsabile della gestione del patrimonio affidatogli, può influenzarlo. 

Per tutta la durata del trust, in capo ai beneficiari si rileva unicamente un diritto di aspettativa nei confronti del trustee

Ultimo soggetto del trust è il protector. 

Qualora lo ritenga opportuno, il settlor nomina un protector del trust, cioè un soggetto di sua fiducia, incaricato di vegliare sull’amministrazione dei beni con poteri di veto sull’operato del trustee; al protector potrebbe essere conferito altresì un potere di direzione che gli permetta di verificare se l’operato del trustee rispecchia le indicazioni fornite dalla lettera dei desideri. 

Il protector ha il diritto di richiedere ed ottenere, in ottemperanza al suo mandato, le informazioni riguardanti la gestione del trust da parte del trustee, di determinarne il compenso, di agire contro di lui nonché di chiederne la sostituzione. 

Nell’atto istitutivo devono essere indicati i seguenti dati: tipo, domicilio, legge regolatrice, generalità del trustee e dei suoi poteri, generalità del protector e dei suoi poteri, generalità dei beneficiari oppure lo scopo del trust, durata, disposizioni per il rimpiazzo del trustee, del protector e dei beneficiari.

articolo del

Profilo dell'autore Richiedi il primo contatto gratuito in studio

Commenta l'articolo

Produezero s.r.l. non si assume alcuna responsabilitā circa il contenuto dei commenti rilasciati dai singoli Utenti del sito www.ProntoProfessionista.it, che abbiano carattere diffamatorio, denigratorio ovvero contrario alla legge.
Produezero s.r.l. fornirā all'Autoritā Giudiziaria ogni informazione utile all'identificazione del singolo Utente che abbia rilasciato commenti in contrasto con la normativa vigente.
Accetto
Invia
Resetta

L'autore č esperto in

 -  ()

/

- ()

L'autore dell'articolo non è nella tua città?

Cerca un professionista con le stesse caratteristiche a te più vicino.

Ad esempio: Località / Indirizzo

Altri articoli del professionista

Dichiarazione unilaterale

La dichiarazione unilaterale scritta con cui un soggetto si impegna a trasferire ad altri la proprietà di mobili, costituisce fonte di obbligazione

Continua

Il fondo patrimoniale e i crediti per la famiglia

La Corte di cassazione con sentenza n. 18248/14 analizza la segregazione dei beni per scopi familiari e ne evidenzia i limiti oggettivi

Continua

Statuto STP

La cd Legge di Stabilità 2012 ha introdotto la possibilità di costituire società che abbiano per oggetto l’esercizio di attività professionali STP.

Continua

Doppio regime di iscrizione per la STP

Alla società tra professionisti il DM 34/2013 impone un doppio regime di iscrizione

Continua