Cerca un Professionista Cerca un Argomento
Cerca un professionista per Categoria / Regione
Cerca un Professionista Cerca un Argomento
Cerca un professionista per Categoria / Regione
Richiedi la prima consulenza oggi
La Rubrica informativa di ProntoProfessionista.it, comprende spazi a pagamento degli autori

Diritto penale criminale

Cittadinanza dei Robot e A.I. profili giuridici

L'umanizzazione della macchina che conseguenze potrebbe avere? I robot potrebbero esercitare diritti e doveri in uno Stato?

Cittadinanza dei Robot e A.I. profili giuridici - L'umanizzazione della macchina che conseguenze potrebbe avere? I robot potrebbero esercitare diritti e doveri in uno Stato?

A fine ottobre l’Arabia Saudita ha concesso per la prima volta nella storia dell’uomo la cittadinanza onoraria ad un robot con sembianze umane, chiamato Sophia ed è di pochi giorni fa la notizia che il Comune di Tokyo ha concesso la residenza ad un’intelligenza artificiale, Mirai Shibuya. 

Leggiamo negli articoli giornalistici che la prima ha dimostrato di essere un capolavoro di ingegneria informatica e di robotica effettuando un discorso di ringraziamento alla cerimonia in cui ha ricevuto la Cittadinanza e rispondendo nelle seguenti interviste, mentre l’intelligenza artificiale giapponese è riuscita a conversare, in modo naturale, via chat con più di 200.000 abitanti del distretto in cui ha ora la residenza. 

Evidentemente entrambe le concessioni della cittadinanza e della residenza rientrano in strategie commerciali e di marketing pubblicitario però, a mio avviso, destano non pochi problemi di stabilità dei sistemi giuridici

Fermo restando lo stupore per i progressi scientifici dobbiamo però analizzare alcuni aspetti critici di tali concessioni. 

Infatti, in quasi tutti i paesi mondiali, la cittadinanza è il requisito per avere i cosiddetti diritti politici di elettorato attivo e passivo

Quindi se ad un robot viene concessa la cittadinanza egli stesso dovrebbe avere i diritti di elettorato che ovviamente spettano a tutti i cittadini ed in questo da un punto di vista democratico la macchina è di fatto parificata all’uomo. 

Se allora ha gli stessi diritti di un essere umano, gli altri esseri umani dovrebbero avere gli stessi doveri e divieti nei rapporti con il Robot o con l’intelligenza artificiale? 

Ma se questo è vero, i creatori di Sophia robot esercitando i diritti del proprietario sulla loro creazione potrebbero essere riconosciuti colpevoli del delitto di riduzione in schiavitu’? 

Poniamo il caso che per imperizia uno degli ingegneri che lavora agli upgrade del Robot accidentalmente lo danneggiasse in modo irreparabile sarebbe da considerare un omicidio colposo o un danno risarcibile in sede civile? 

Se invece la distruzione del Robot Sophia fosse intenzionale verrebbe considerato danneggiamento o omicidio da un punto di vista penalistico? 

Proseguendo se è cittadina di uno Stato essa dovrebbe avere un passaporto e con questo dovrebbe esserle concesso di viaggiare autonomamente, oppure se il proprietario di più robot dalle sembianze umane potrebbe decidere di utilizzarli nei più disparati modi fra cui dei veri e propri lavori ed allora, in questo caso, dovrebbe provvedere al pagamento di stipendi o salari con relativi contributi ed imposte? 

Questi quesiti che sembrano paradossali in realtà non lo sono poiché se vengono riconosciuti a degli oggetti, sofisticatissimi ma comunque oggetti, delle prerogative umane o meglio dei diritti umani ed in questo caso uno dei diritti principi dello Stato come la cittadinanza è ovvio che corollario di questa concessione sono tutti i diritti e doveri che ne conseguono. 

Quindi, ragionando al contrario se un robot o un A.I. uccidesse un uomo sarebbe responsabilità del robot che verrebbe condannato per omicidio o della società che lo ha prodotto?  

Per ora siamo solo in una fase molto preliminare ma tra qualche anno potrebbero essere problemi di cui dover discutere nei parlamenti mondiali.

articolo del

Profilo dell'autore Richiedi il primo contatto gratuito in studio

Commenta l'articolo

Produezero s.r.l. non si assume alcuna responsabilità circa il contenuto dei commenti rilasciati dai singoli Utenti del sito www.ProntoProfessionista.it, che abbiano carattere diffamatorio, denigratorio ovvero contrario alla legge.
Produezero s.r.l. fornirà all'Autorità Giudiziaria ogni informazione utile all'identificazione del singolo Utente che abbia rilasciato commenti in contrasto con la normativa vigente.
Accetto
Invia
Resetta

L'autore è esperto in
Diritto penale criminale

Avv. Jacopo Pepi - Firenze (FI)

Avv. Jacopo Pepi

Avvocati / Penale

Viale Antonio Gramsci 7

50121 - Firenze (FI)

L'autore dell'articolo non è nella tua città?

Cerca un professionista con le stesse caratteristiche a te più vicino.

Ad esempio: Località / Indirizzo

Altri articoli del professionista

Furto in abitazione o privata dimora

Quando è configurabile il reato di cui all'art. 624 bis (furto in appartamento o privata dimora)?

Continua

Il peculato, limiti e requisiti

Costituisce reato di peculato o peculato d'uso l'utilizzo per fini personali di internet e telefono della pubblica amministrazione?

Continua

Omesso versamento Iva e contrabbando

Il trasporto di aerei dalla Repubblica di San Marino sul suolo nazionale configura il reato di contrabbando? Quando l'Iva all'importazione è dovuta?

Continua

Bloccare la strada ad un auto è violenza privata?

Il conducente che ostacola l'uscita da un parcheggio di una vettura durante un diverbio commette il reato di violenza privata ex art. 610 c.p.

Continua

Pubblicità e spam via mail. Tuteliamoci

Cos'è lo spam? Quale tutela esiste? Esistono profili risarcitori per il danno da spamming?

Continua

L'avviso di fine indagini è sempre dovuto

La mancanza di avviso di conclusione delle indagini 415 bis all'indagato emesso dalla Procura competente per luogo comporta la nullità del processo?

Continua

Appropriazione indebita. Momento consumativo

Il momento consumativo del reato si manifesta nel momento in cui viene compiuto un atto di dominio sulla cosa appropriata

Continua

In quanto si prescrivono le cartelle di Equitalia?

Sanzioni Tributarie, cartelle definitive non impugnate, prescrizione quinquennale

Continua

Accusa ingiusta? Una nuova arma contro la calunnia

Una recente sentenza della Corte di Cassazione potrà proteggerci dalle calunnie? I Giudici di merito valuteranno le testimonianze esagerate?

Continua

Dichiarazione fraudolenta o Frode Fiscale

Il reato di Frode Fiscale è destinato a diventare sempre più di moda nei Tribunali del Bel Paese?

Continua

Coltivazione di marijuana, quando non è punibile?

Quali sono gli sviluppi in giurisprudenza? Quando è punibile? Quando si può sostenere l’uso personale? Quando la condotta può risultare inoffensiva?

Continua

Divorzio breve e negoziazione assistita: cosa sono?

Cosa cambia e cosa resta nelle procedure di separazione? Quando sono applicabili le nuove norme procedurali? Cosa conviene?

Continua

Diritto di difesa e reato di calunnia

L'imputato può mentire incolpando implicitamente di falsa testimonianza purchè sia in relazione alla propria difesa.

Continua

Facebook, messaggi sgraditi la Cassazione dice no!

La Cassazione definisce luogo aperto al pubblico la piazza virtuale assoggettandone i messaggi o post alle molestie di cui all`art. 660 del codice penale

Continua

Facebook, attenzione a quel che si scrive

Si può incorrere nella diffamazione aggravata da motivi razziali anche tramite i soli post

Continua

Droga. Cosa è cambiato.

Quali sono le modifiche della normativa sugli stupefacenti apportate dalla sentenza della Corte Costituzionale? Chi può usufruire della “nuova” norma

Continua

Danni causati dall'alunno: chi ne risponde?

Responsabilità Civile della scuola e degli insegnati per danni causati e subiti dal minore durante l'orario scolastico

Continua

Accusa ingiusta? Quali strade intraprendere?

Quando si è calunniati è conveniente fare immediatamente una contro denuncia?

Continua

Guida in stato di ebbrezza, come difendersi?

Inutilità del rifiuto di sottoporsi al test dell’etilometro; il lavoro di pubblica utilità come alternativa alla condanna e al decreto penale

Continua

Stalking, come difendersi

Cosa si può fare se si è vittima di molestie o minacce ripetute, ma si ha paura che una denuncia aggravi o non risolva la situazione?

Continua