Cerca un Professionista Cerca un Argomento
Cerca un professionista per Categoria / Regione
Cerca un Professionista Cerca un Argomento
Cerca un professionista per Categoria / Regione
Richiedi la prima consulenza oggi
La Rubrica informativa di ProntoProfessionista.it, comprende spazi a pagamento degli autori

Il D.L. 91/2014 e la ricomparsa dell'anatocismo

L'articolo propone un breve excursus sulle novità legislative in materia di capitalizzazione degli interessi passivi nel sistema bancario italiano

Il D.L. 91/2014 e la ricomparsa dell'anatocismo - L'articolo propone un breve excursus sulle novità legislative in materia di capitalizzazione degli interessi passivi nel sistema bancario italiano

Dopo appena 6 mesi dall'entrata in vigore della Legge di Stabilità 2014, che aveva sancito il divieto per le banche di ricorrere alla deprecabile prassi dell'anatocismo, ecco che il 26 giugno 2014, viene pubblicato in Gazzetta Ufficiale il D.L. 91/2014 che ne ha decretato il ritorno. Inequivocabile è l'art. 31di detto decreto che al secondo comma recita: "Fino all'entrata in vigore della delibera del CICR prevista dal comma 2 dell'articolo 120 del decreto legislativo 1° settembre  1993, n. 385, continua ad applicarsi la delibera del CICR  del  9  febbraio 2000, recante "Modalità e criteri per  la  produzione  di  interessi sugli  interessi scaduti nelle operazioni poste in essere nell'esercizio dell’attività bancaria e finanziaria (art. 120, comma2, del Testo unico bancario, come modificato dall'art. 25 del d.lgs.342/99)", dove si evidenzia come la dizione "produzione di interessi sugli interessi" torna in auge. 

 

Rispetto alla passata forma di anatocismo, la nuova versione è soggetta ad alcune condizioni: il legislatore, al fine di riequilibrare il rapporto cliente-banca, ha sancito una periodicità di capitalizzazione non inferiore all'anno solare; si potrà applicare solo ai contratti conclusi dopo due mesi dall'entrata in vigore del decreto legge in questione e non prima dell'intervento del CICR che, ricordiamo, dovrà stabilire modalità e criteri per la produzione e la periodicità degli interessi sugli interessi. 

 

E' bene ricordare che tale norma agisce esclusivamente nel campo dei contratti regolati in conto corrente o ai conti di pagamento, lasciando gli altri rapporti liberi da vincoli riguardanti la periodicità della capitalizzazione degli interessi passivi. 

L'art. 31 del D.L. 91/2014, in questo momento, è oggetto di un acceso dibattito che vede da una parte il Governo, che nonostante l'abbia inserito nel provvedimento stenta a riconoscerne la paternità e la Banca d'Italia dall'altra. Esponenti del primo si esprimono qualificando la norma come un provvedimento "dalla natura mostruosa" (F. Maimeri, La capitalizzazione degli interessi fra legge di stabilità e decreto sulla competività, in Riv. Dir. Banc.,07/2014.), una "beffa" ad esclusivo vantaggio degli istituti di credito (Anatocismo, presentati diversi emendamenti. Boccia (Pd) :"una beffa", in www.repubblica.it/economia del 10m luglio 2014); al contrario il rappresentante per la Banca d'Italia, il direttore del Servizio di stabilità finanziaria Giorgio Gobbi, in audizione al Senato, si esprime in tutt'altro modo affermando che "qualsiasi Paese che non abbia una legislazione islamica accetta l'applicazione degli interessi composti, nessuna economia di mercato può funzionare senza questo meccanismo" (Parole riportate in G. BALESTRIERI, Anatocismo, l'ora della verità. Assist di Bankitalia a Renzi: "Solo nei Paesi islamici non esiste", in www.repubblica.it/economia del 9 luglio 2014) ribadendo che l'anatocismo è una prassi comune a tutti i Paesi industrializzati e che adottare una legislazione contraria comporterebbe solo danni e difficoltà per l'Italia. 

Risulta quasi superfluo evidenziare come l'art. 31 d.l. 91/2014 venga percepito come l'ennesimo regalo alle banche a discapito del comune cittadino mostrando così il fianco ad innumerevoli critiche. 

articolo del

Profilo dell'autore Richiedi il primo contatto gratuito in studio

Commenta l'articolo

Produezero s.r.l. non si assume alcuna responsabilitÓ circa il contenuto dei commenti rilasciati dai singoli Utenti del sito www.ProntoProfessionista.it, che abbiano carattere diffamatorio, denigratorio ovvero contrario alla legge.
Produezero s.r.l. fornirÓ all'AutoritÓ Giudiziaria ogni informazione utile all'identificazione del singolo Utente che abbia rilasciato commenti in contrasto con la normativa vigente.
Accetto
Invia
Resetta

L'autore Ŕ esperto in

 -  ()

/

- ()

L'autore dell'articolo non è nella tua città?

Cerca un professionista con le stesse caratteristiche a te più vicino.

Ad esempio: Località / Indirizzo

Altri articoli del professionista

La forma scritta nei contratti bancari

Il tema del requisito della forma scritta nei contratti bancari è stato affrontato dalla Suprema Corte con la sentenza n.20726/2014

Continua

A tu per tu con l'Anatocismo Bancario

Inizialmente eliminato dalla Legge di Stabilità 2014, l`anatocismo bancario è stato reintrodotto con il DL 91/2014 a discapito dei debitori

Continua