Cerca un Professionista Cerca un Argomento
Cerca un professionista per Categoria / Regione
Cerca un Professionista Cerca un Argomento
Cerca un professionista per Categoria / Regione
Richiedi la prima consulenza oggi
La Rubrica informativa di ProntoProfessionista.it, comprende spazi a pagamento degli autori

Qualificazione dei versamenti dei soci

Versamenti a titolo di finanziamento, versamenti a fondo perduto

Qualificazione dei versamenti dei soci - Versamenti a titolo di finanziamento, versamenti a fondo perduto

La giurisprudenza della Corte di Cassazione, in riferimento alla corretta qualificazione dei versamenti effettuati dai soci, stabilisce: “la già rilevata frequenza dell’uso di termini non intesi nel loro significato tecnico giuridico (e quasi sempre volti più al perseguimento di finalità fiscali che a definire civilisticamente la fattispecie) rende necessario non arrestarsi alla mera denominazione adoperata nelle scritture contabili della società, per volgere invece l’attenzione soprattutto al modo in cui concretamente è stato attuato il rapporto, alle finalità pratiche cui esso appare essere diretto ed agli interessi che vi sono attesi” (Cass. Civ. 19 marzo 1996, n. 2314; nello stesso senso Cass. Civ. 14 dicembre 1998, n. 12539; Cass. Civ. 19 luglio 2000, n. 9471; Cass. Civ. 6 luglio 2001, n. 9209; Cass. Civ. 21 maggio 2002, n. 7427; Trib. Verona 15 maggio 1998; Trib. Roma 21 maggio 2001). 

 

Sul punto si è pronunciata anche la giurisprudenza di merito, a mente della quale: “Nell’ambito di questa indagine, secondo l’orientamento della giurisprudenza di legittimità, è necessario accertare quale sia stata la reale intenzione delle parti tra le quali il rapporto si è instaurato, dovendo il giudice di merito, nell’esercizio di tale attività ermeneutica, tener conto del modo in cui concretamente è stato attuato il rapporto, nonché delle finalità pratiche perseguite e degli interessi implicati, e potendo pure, nella considerazione di una pluralità di elementi ermeneuticamente rilevanti, operare una selezione in base alla rispettiva valenza, attribuendo a uno o alcuni di essi una posizione di preminenza nell’iter formativo del suo convincimento” (Trib. Trani 23 ottobre 2003). 

 

Tale approccio ermeneutico andrà adottato con maggiore incisività nei casi in cui emerga il sospetto che i versamenti siano stati artificiosamente classificati fra i prestiti liberamente rimborsabili, al solo fine di poter procedere a distribuzioni preferenziali del patrimonio aziendale, in danno dei creditori ed in evidente contrasto con il principio della par condicio creditorum (così sempre Trib. Trani 23 ottobre 2003). 

 

Ancora, ai fini di una corretta qualificazione dei versamenti effettuati dai soci, la giurisprudenza afferma: “l’assenza di un contratto scritto inquadrabile nello schema del mutuo; l’inattendibilità della classificazione delle relative poste contenuta nelle scritture contabili dell’impresa; la posizione soggettiva assunta dai soci esclusivamente in un rapporto interno alla società; l’assenza di un predeterminato termine di restituzione ai soci; la dichiarata ed esplicita finalità pratica perseguita; l’interesse economico effettivamente soddisfatto (...); portano a concludere univocamente che la reale intenzione dei soci (…) sia stata quella di realizzare degli apporti finanziari destinati ad aggiungersi ai conferimenti eseguiti all’atto della costituzione della società (…), e che si sono tradotti in incrementi del patrimonio netto della società nel preciso intento di incrementare stabilmente l’attività imprenditoriale” (ancora Trib. Trani 23 ottobre 2003)

articolo del

Profilo dell'autore Richiedi il primo contatto gratuito in studio

Commenta l'articolo

Produezero s.r.l. non si assume alcuna responsabilitÓ circa il contenuto dei commenti rilasciati dai singoli Utenti del sito www.ProntoProfessionista.it, che abbiano carattere diffamatorio, denigratorio ovvero contrario alla legge.
Produezero s.r.l. fornirÓ all'AutoritÓ Giudiziaria ogni informazione utile all'identificazione del singolo Utente che abbia rilasciato commenti in contrasto con la normativa vigente.
Accetto
Invia
Resetta

L'autore Ŕ esperto in

 -  ()

/

- ()

L'autore dell'articolo non è nella tua città?

Cerca un professionista con le stesse caratteristiche a te più vicino.

Ad esempio: Località / Indirizzo

Altri articoli del professionista

Banca: omessa produzione degli estratti, saldo zero

Art. 2220 c.c., omessa produzione da parte della banca degli estratti conto, partenza da saldo zero

Continua

Illegittima applicazione dei tassi interessi debitori

Tassi di interesse debitori, variazione in peius, mancata pattuizione

Continua