Cerca un Professionista Cerca un Argomento
Cerca un professionista per Categoria / Regione
Cerca un Professionista Cerca un Argomento
Cerca un professionista per Categoria / Regione
Richiedi la prima consulenza oggi
La Rubrica informativa di ProntoProfessionista.it, comprende spazi a pagamento degli autori

Medicina legale e delle Assicurazioni

L'onere della prova nella responsabilità medica

Spetta al (presunto) danneggiato o alla struttura chiamata in causa la dimostrazione della colpa medica? Conviene che il danneggiato la dimostri. ..

L'onere della prova nella responsabilità medica - Spetta al (presunto) danneggiato o alla struttura chiamata in causa la dimostrazione della colpa medica? 
Conviene che il danneggiato la dimostri.
..

Una recente sentenza di un fine giurista come il Dott. Gattari della I sezione Civile del Tribunale di Milano sembra aver posto in discussione se l'onere della prova del danno (come dimostrazione di condotte censurabili) spetti al ricorrente o a chi è chiamato in causa (convenuto). 

 

In realtà la sentenza, benché importante per i medici (come vedremo), sposta poco il problema: in ogni caso di responsabilità medica (presunta), è sempre indispensabile, o comunque utilissimo, che la richiesta di risarcimento si fondi su un'attenta analisi della vicenda clinica, con individuazione dei possibili comportamenti censurabili. Tale indicazione è importante per il cittadino per evitare il rischio non solo di perdere la causa, ma di essere costretto al pagamento delle spese di giudizio per "causa temeraria". 

 

I medici convenuti dovrebbero, quindi, potersi limitare alla difesa del loro comportamento professionale, mentre per le strutture convenute si assomma l'onere non solo della difesa, ma anche della dimostrazione che i comportamenti da parte delle équipes di sanitari sono stati corretti

 

Nella pratica, per ogni presunto episodio di malpractice è indispensabile che venga svolta un'analisi clinica (specialistica) e medicolegale che individui i possibili errori e comportamenti scorretti. 

Evidenziati tali elementi, spetterà al medicolegale la quantificazione del danno alla persona nelle sue varie componenti (danno biologico, eventuale danno alla capacità lavorativa, malattia biologica temporanea ecc.).

articolo del

Profilo dell'autore Richiedi il tuo preventivo online

Commenta l'articolo

Produezero s.r.l. non si assume alcuna responsabilitÓ circa il contenuto dei commenti rilasciati dai singoli Utenti del sito www.ProntoProfessionista.it, che abbiano carattere diffamatorio, denigratorio ovvero contrario alla legge.
Produezero s.r.l. fornirÓ all'AutoritÓ Giudiziaria ogni informazione utile all'identificazione del singolo Utente che abbia rilasciato commenti in contrasto con la normativa vigente.
Accetto
Invia
Resetta

L'autore Ŕ esperto in
Medicina legale e delle Assicurazioni

Dott. Maurizio Bruni Medico Legale - Milano (MI)

Dott. Maurizio Bruni Medico Legale

Medici legali / Medicina Legale e delle Assicurazioni

Via Giulio Cesare Procaccini, 34

20154 - Milano (MI)

L'autore dell'articolo non è nella tua città?

Cerca un professionista con le stesse caratteristiche a te più vicino.

Ad esempio: Località / Indirizzo

Altri articoli del professionista

La valutazione del danno in polizza infortuni

In polizza infortuni la valutazione del danno richiede sempre un proprio medico legale. Le Compagnie assicurative faranno sempre il proprio interesse

Continua

La scelta di una polizza infortuni (le tabelle)

Una polizza infortuni è un contratto privato, non privo di insidie. Anche nella scelta non basta affidarsi al "grande" nome di un'Assicurazione

Continua

La polizza infortuni: rischi e attenzioni - parte

cos'è una polizza infortuni - cosa significa infortunio - cosa non costituisce infortunio

Continua