Cerca un Professionista Cerca un Argomento
Cerca un professionista per Categoria / Regione
Cerca un Professionista Cerca un Argomento
Cerca un professionista per Categoria / Regione
Richiedi la prima consulenza oggi
La Rubrica informativa di ProntoProfessionista.it, comprende spazi a pagamento degli autori

Responsabilità civile

Danni all'immagine

Danno che minaccia la reputazione di un diritto

Danni all'immagine - Danno che minaccia la reputazione di un diritto

Titolare del diritto all’immagine è qualsiasi persona fisica. È, allora, portatore attivo del diritto all’immagine chiunque sia dotato della capacità giuridica, che si acquista, ai sensi dell’art. 1 c.c., al momento della nascita. 

 

Come tale, il risarcimento del danno all’immagine potrà concernere anche lo sfruttamento dell’immagine della persona fisica che sia avvenuto per mere esigenze commerciali, speculative. 

 

Prima di addentrarci nell’argomento di oggi, ritengo opportuno precisare cosa s’intenda per danno all’immagine. Si tratta di quel danno che minaccia la reputazione di un individuo

 

Il danno all’immagine può definirsi come l’insieme degli aggettivi e delle parole che ledono appunto l’immagine e la reputazione della persona offesa all’interno del suo contesto sociale. Si tratta dunque di un diritto fondamentale della persona. Come tale, trova il suo fondamento giuridico nella nostra Carta Costituzionale, ai sensi degli articoli 2 e 3

 

Tale diritto si configura come un diritto fondamentale della persona, equiparabile agli altri diritti come il nome, l’onore, la riservatezza… 

 

Sul punto, la giurisprudenza è ormai unanime nell’affermare che il danno all’immagine è un danno-conseguenza e pertanto come tale, spetta a colui cha asserisce di averlo subito, di fornire la prova al fine di poter essere risarcito. 

 

Dal danno all’immagine in senso generale, si deve distinguere il danno all’immagine professionale: la considerazione di cui gode il soggetto all’interno della sua sfera professionale che è stata appunto lesa e discreditata in modo illecito. 

 

In questo caso, a differenza della prova da fornire nell’ipotesi del danno all’immagine in generale, la prova della lesione non è sufficiente, essendo indispensabile la prova del pregiudizio in conseguenza patito.

articolo del

Profilo dell'autore Richiedi il primo contatto gratuito in studio

Commenta l'articolo

Produezero s.r.l. non si assume alcuna responsabilitÓ circa il contenuto dei commenti rilasciati dai singoli Utenti del sito www.ProntoProfessionista.it, che abbiano carattere diffamatorio, denigratorio ovvero contrario alla legge.
Produezero s.r.l. fornirÓ all'AutoritÓ Giudiziaria ogni informazione utile all'identificazione del singolo Utente che abbia rilasciato commenti in contrasto con la normativa vigente.
Accetto
Invia
Resetta

L'autore Ŕ esperto in
Responsabilità civile

Avv. St. Simona Loprieno - Milano (MI)

Avv. St. Simona Loprieno

Avvocati / Civile

VIA FRUA 14

20146 - Milano (MI)

L'autore dell'articolo non è nella tua città?

Cerca un professionista con le stesse caratteristiche a te più vicino.

Ad esempio: Località / Indirizzo

Altri articoli del professionista

Tutela del consumatore

Come tutelarsi in questa era moderna e consumistica dove molti sono assetati di guadagnare?

Continua

Responsabilità per inadempimento

Adempimento: modo di estinzione tipico del dovere (obbligazione) ossia il vincolo giuridico tra due o più persone derivante dalla legge o dall'accordo

Continua

Merce difettosa e risarcimento del danno

Prodotto difettoso, danno, responsabilità del produttore e responsabilità

Continua

Responsabilità da prodotto difettoso

Un prodotto può dirsi difettoso non solo per un difetto di fabbricazione

Continua