Cerca un Professionista Cerca un Argomento
Cerca un professionista per Categoria / Regione
Cerca un Professionista Cerca un Argomento
Cerca un professionista per Categoria / Regione
Richiedi la prima consulenza oggi
La Rubrica informativa di ProntoProfessionista.it, comprende spazi a pagamento degli autori

Diritto bancario e assicurativo

L'arbitrato nei contratti internazionali

L'utilità dell'arbitrato nelle liti internazionali

L'arbitrato nei contratti internazionali - L'utilità dell'arbitrato nelle liti internazionali

L'attività d'impresa sempre più spesso genera la necessità di concludere contratti internazionali che, in quanto tali, sono caratterizzati dall'assenza di una pacifica norma di comune diritto interno chiamata a regolare il rapporto tra le parti. 

In definitiva si utilizza il termine internazionale ogni qualvolta le norme preposte a regolare il rapporto non sono uniformi ma producono necessariamente un rinvio a nome nazionali, pertanto diverse da stato a stato – situazione che può coinvolgere le parti anche se all'interno dell'Unione Europea. 

 

La complessità riveste molteplici aspetti contrattuali quali la lingua di redazione, la scelta della legge applicabile, il foro competente, le modalità di risoluzione delle controversie.....meri esempi di questioni primarie. E' pertanto fondamentale definire nel modo più chiaro e dettagliato possibile obiettivi, risultati, condizioni e termini oggetto di negoziazione. 

 

Un elemento da non sottovalutare riguarda le modalità di risoluzione delle liti e la possibilità di procedere con la via arbitrale, strumento sempre più utilizzato nelle controversie di natura internazionale. Ove vi siano due o più parti, ciascuna con un proprio diritto interno, sarà sempre più delicato e difficile individuare il diritto applicabile al contratto ed il regime giuridico cui demandare le eventuali dispute. Ecco perchè è opportuno identificare il più dettagliatamente possibile le singole clausole contrattuali anche circa le eventuali contestazioni che dovessero emergere in corso di rapporto. 

 

Sempre più spesso le dispute internazionali vengono demandate a soluzione arbitrale, il più delle volte capace di maggior celerità ed economia rispetto quella giudiziale. Tuttavia, optando per la soluzione di lite a mezzo arbitrato è opportuno, in caso di arbitrato amministrato, indicare l'organismo avanti al quale avviare detta procedura

Incardinare l'azione avanti ad un istituto che padroneggi specificamente la materia offre infatti migliori garanzie circa la correttezza della procedura e l'imparzialità nei giudizi. La rosa degli organismi ciò deputati è vasta e tra essi – a mero titolo esemplificativo - vi sono CAM (Camera di Commercio Arbitrale di Milano), ICC (International Chamber of Commerce), ICDR (International Centre for Dispute Resolution), LCIA (International London Court), SCC (Stockholm Chamber of Commerce), SCCAM (Swiss Chamber of Commerce), DIAC (Duba International Arbitration Center), ADCCAC (Abu Dhabi Commercial Conciliation & Arbitration Center). 

 

La scelta della via arbitrale è solitamente indicata per questioni di rilevante interesse che debbono rimanere strettamente confidenziali, per contratti con problematiche o materie particolari tali che si rende necessario l'intervento di soggetti professionali dotati di opportune e specifiche conoscenze tecniche o giuridiche, od ancora quando necessita un foro neutrale. Al contrario, tale procedura è sconsigliata tra Stati non firmatari della Convenzione di New York del 1958 sul riconoscimento ed esecuzione dei lodi arbitrali stranieri, quando il valore della lite abbia un importo contenuto o troppo sproporzionato rispetto i costi della procedura arbitrale ovvero quando, data la questione, sia più conveniente ricorrere in giudizio. 

 

Fondamentale poi la scelta della lingua: è bene infatti che la comprensione sia fluida e scorrevole sia tra le parti che tra gli arbitri da cui ne discende il favore per una redazione bilingue ovvero l'utilizzo della lingua inglese, prediletta nei rapporti commerciali.

articolo del

Profilo dell'autore Richiedi il primo contatto gratuito in studio

Commenta l'articolo

Produezero s.r.l. non si assume alcuna responsabilità circa il contenuto dei commenti rilasciati dai singoli Utenti del sito www.ProntoProfessionista.it, che abbiano carattere diffamatorio, denigratorio ovvero contrario alla legge.
Produezero s.r.l. fornirà all'Autorità Giudiziaria ogni informazione utile all'identificazione del singolo Utente che abbia rilasciato commenti in contrasto con la normativa vigente.
Accetto
Invia
Resetta

L'autore è esperto in
Diritto bancario e assicurativo

Abogada Avvocato Stabilito Silvia Tommasin - Bologna (BO)

Abogada Avvocato Stabilito Silvia Tommasin

Avvocati / Civile

Via A. Cavalieri Ducati N.8/3

40132 - Bologna (BO)

L'autore dell'articolo non è nella tua città?

Cerca un professionista con le stesse caratteristiche a te più vicino.

Ad esempio: Località / Indirizzo

Altri articoli del professionista

Internazionalizzazione e contratti internazionali

Per uscire dalla crisi potrebbe essere sufficiente osservare lo scenario da una diversa prospettiva o pianificare un differente programma di lavoro

Continua

Banche fallite: fondo di solidarietà

Criteri di accesso e tempistiche per l`accesso al Fondo di Solidarietà che rifonderà agli investitori circa l'80% di quanto investito e perso

Continua

Il Sovraindebitamento, requisiti per l`accesso

Per accedere alla procedura occorre rispettare precise condizioni e avere determinati requisiri. Ecco quali

Continua

Il c.d. Decreto " salva banche"

L'importanza dell'informazione bancaria

Continua

Legge 3/2012 c.d. "Salva Suicidi"

La composizione della crisi da sovraindebitamento

Continua

La negoziazione assistita obbligatoria

Opportunità è possibilità oltre la lite giudiziaria

Continua

Legge “PINTO”

Equo indennizzo anche alla parte soccombente

Continua

Linee guida in materia di usura bancaria

L'importanza della lettura del contratto (eventualmente con un interprete che parli la stessa lingua della banca)

Continua