Cerca un Professionista Cerca un Argomento
Cerca un professionista per Categoria / Regione
Cerca un Professionista Cerca un Argomento
Cerca un professionista per Categoria / Regione
Richiedi la prima consulenza oggi
La Rubrica informativa di ProntoProfessionista.it, comprende spazi a pagamento degli autori

Consulenza finanziaria e patrimoniale

La leva nel risparmio gestito

Conoscere il "leverage"

La leva nel risparmio gestito - Conoscere il "leverage"

Se si investe una certa somma in un mercato finanziario, la performance è ancorata al 100% della variazione dell’indice di riferimento/NAV del fondo, molto ovvio no?
Se, per esempio, si investono 10.000 € sul Nikkei e l’indice della borsa giapponese  registra un rialzo del 10%, il capitale finale sarà di 11.000 €, scusate la banalita’.
Diverso è invece il discorso quando si ricorre all’uso della leva finanziaria (leverage), tramite la quale è possibile controllare un elevato ammontare finanziario attraverso un capitale notevolmente minore.
Per leva finanziaria si intende infatti il rapporto tra il controvalore di mercato delle posizioni nette in strumenti finanziari ed il controvalore del patrimonio affidato in gestione.
Per esempio se l’attivo in gestione di un fondo è di 10.000.000  € ed il suo controvalore di mercato delle posizioni nette in portafoglio è di 15.000.000 €, la leva finanziaria è pari a 1,5 volte: ne deriva che se l’indice di riferimento del fondo salisse (o scendesse) del 10%, la variazione del valore della quota del fondo sarebbe del  + 15% (oppure del -  15% in caso di ribasso).
La Ucits III la direttiva dell’Unione Europea che permette ai fondi comuni e alle Sicav di operare in tutta Europa sulla base di una singola autorizzazione da parte di uno stato membro, impone una leva massima pari a due

 

Si è giustamente sottolineato il pericolo dello scoppio di una bolla dei derivati. Un evento che, qualora prendesse effettivamente corpo, comporterebbe la quasi certa deflagrazione dell’intero sistema finanziario internazionale: basti pensare che le ultime stime americane sul controvalore dei derivati è pari a  circa 50 volte il PIL americano. 

 

Molti investitori sono quindi giustamente preoccupati dell’uso dei derivati nei fondi comuni e nei comparti di sicav. Va detto, per essere pero’ chiari ed esaustivi, che l’uso dei derivati non solo non è di per sé nocivo ma, anzi, può rappresentare un utile strumento per l’ottimizzazione del portafoglio del gestore, come spesso succede quando un gestore si vuole immunizzare dal rischio cambio che potrebbe inficiare i rendimenti in ottenimento. 

 

I fondi comuni e i comparti di Sicav rispettano le rigorose normative europee in tema di investimento in base alle regole Ucits III e Ucits IV, le quali impongono un uso massimo dei derivati in portafoglio pari a due volte il patrimonio in gestione. Questo limite garantisce che il gestore non abusi dell’utilizzo dei derivati come infatti dimostrano le recenti statistiche sui fondi in base alle quali emerge che il ricorso ai derivati è adottato con una leva compresa di solito tra l’1,2 e l’1,5, e quindi anche ben al di sotto dei limiti massimi consentiti. 

 

Comunque non e’ un dettaglio irrilevante conoscere se il gestore fa uso del leverage e perche’ lo fa: nelle note informative e nelle schede tecniche l’informazione ci deve essere ma, mi ripeto, l’utilizzo e’ spesso fatto per copertura da eventi che si vogliono immunizzare, non sto parlando di Etf a leva 2-3-4 che entrano esclusivamente nell’ambito esplicitamente  speculativo. 

 

 

articolo del

Profilo dell'autore Richiedi il primo contatto gratuito in studio

Commenta l'articolo

Produezero s.r.l. non si assume alcuna responsabilitÓ circa il contenuto dei commenti rilasciati dai singoli Utenti del sito www.ProntoProfessionista.it, che abbiano carattere diffamatorio, denigratorio ovvero contrario alla legge.
Produezero s.r.l. fornirÓ all'AutoritÓ Giudiziaria ogni informazione utile all'identificazione del singolo Utente che abbia rilasciato commenti in contrasto con la normativa vigente.
Accetto
Invia
Resetta

L'autore Ŕ esperto in
Consulenza finanziaria e patrimoniale

Dott. Andrea Poggi - Como (CO)

dott. ANDREA POGGI

Consulenti Finanziari / Promozione Finanziaria e Patrimoniale

VIA VOLTA 77

22100 - Como (CO)

L'autore dell'articolo non è nella tua città?

Cerca un professionista con le stesse caratteristiche a te più vicino.

Ad esempio: Località / Indirizzo

Altri articoli del professionista

Una bolla sui Pir?

...Al momento non parrebbe proprio!

Continua

Concentrarsi sui fondamentali di medio/lungo termine

Per non farsi fuorviare dagli innumerevoli "rumours" quotidiani

Continua

Il NAV

"Net asset value"

Continua

Il KIID

"Key Investor Information Document"

Continua

Paura e avidita'

Debellate da una corretta pianificazione finanziaria!

Continua

I fondi/sicav a distribuzione dei proventi

Per integrare il reddito o la pensione...

Continua

Commissioni di performance e High Water Mark

...Identificarli è meglio!

Continua

La "Goldilocks Economy"

Un saluto a Riccioli d'Oro...

Continua

Investire nei mercati emergenti

Asset class ancora scarsamente detenuta...

Continua

Tori, Orsi, Falchi, Colombe & C.

Nel linguaggio della finanza

Continua

Paura e avidità

Debellate da una corretta pianificazione finanziaria!

Continua

Risparmio e cultura finanziaria in Italia

Passato, presente e futuro

Continua

2018: banche centrali e politiche monetarie

BCE, FED, BOE e BOJ

Continua

In the name of Powell...

...A more aggressive Fed!

Continua

Proteggere i propri risparmi

Le prime, mai scontate, avvertenze...

Continua

Investire nell'azionario finanziario

Sempre mediante le migliori expertises del gestito

Continua

Mediare il prezzo di carico

Si, ma su strumenti di risparmio gestito

Continua

Le obbligazioni subordinate

Tipologie e rischi

Continua

AI....artificial intelligence

Anche nella gestione degli investimenti?

Continua

Le obbligazioni convertibili

Meglio attraverso il risparmio gestito...

Continua

Le gestioni separate

Utili alleate ai portafogli di fondi!

Continua

"Preservazione e crescita"

-81,51% da inizio 2018!

Continua

La politica dei dazi americana...

...Alcune riflessioni in merito

Continua

Ciclo economico, Pil ed inflazione

Tre voci per sovrapesare e sottopesare le tre asset classes piu' utilizzate

Continua

Il "Buy back"

Il riacquisto di titoli propri

Continua

L'arbitro per le controversie finanziarie (ACF)

Per risolvere eventuali liti tra risparmiatori ed intermediari

Continua

Investire nelle azioni da dividendo

....Quelle che distribuiscono gli utili!

Continua

I mercati obbligazionari nel 2018

Alcune considerazioni in merito

Continua

Alcuni consigli da uno che se ne intende...

Il "value investor" per eccellenza

Continua

Fai da te o risparmio gestito?

...Una bella differenza!

Continua

American duties

Davvero un ritorno al protezionismo???

Continua

Investire nell'azionario del nord europa...

...Norvegia, Svezia, Danimarca, Finlandia...

Continua

Cervello e investimenti...

Fisiologia e finanza

Continua

Value o Growth?

Si parla di azionario...

Continua

Controllare le voci di costo sul conto corrente

Non sempre evidenti!!

Continua

La necessarietà della previdenza integrativa

Vitale per i "millenians"!

Continua

Investire nell'azionario Giappone...

...Le cose sembrano migliorate!

Continua

La rotazione settoriale azionaria

La rotazione settoriale riguarda le allocazioni azionarie settoriali più indicate a seconda del ciclo economico in atto

Continua

La liquidità

Il grande amore degli italiani

Continua

Come scegliere il conto corrente

Che, ricordo, non e' una forma di investimento...

Continua

La decorrelazione...

...Parola ancora poco conosciuta ma vitale ai fini della diversificazione

Continua

Obbligazioni perpetual e subordinate...

...Meglio conoscerle!

Continua

Ancora sul drawdown e sui tempi di recupero

Alcuni dati presi dalla storia e dai fondi

Continua

Breve storia del Dow Jones....

...E di cosa succede sui mercati azionari

Continua

Le formule "multiramo"

Unire la garanzia del capitale alla gestione attiva dei fondi...

Continua

Rischio = Soluzione

2018, usiamo il buon senso!

Continua

I bias cognitivi

La predisposizione della nostra mente a commettere errori...anche nella finanza personale

Continua

L'asset allocation dinamica

A meta' strada tra la strategica e la tattica...

Continua

L'asset allocation tattica

Per il breve termine...nel rispetto del profilo del cliente

Continua

L'asset allocation strategica

Per il medio-lungo periodo...

Continua

Bonds esteri...

No fai da te, grazie!!!

Continua

Gestioni attive e gestioni passive...

Alfa vs Beta...the winner is?

Continua

Congelamento dei conti bancari...

...Può succedere!

Continua

Il Benchmark...

Utilizzo e funzioni

Continua

Ancora sulla diversificazione...

E sui suoi principi cardine...

Continua

Gli obiettivi di investimento

Identificarli per investire meglio...

Continua

La tolleranza al rischio

Sulla carta e nella realtà...

Continua

Rischio eliminabile e non

Specifico e sistemico...

Continua

Maximum drawdowns e Recovery periods

Due ragionamenti in merito...

Continua

Inflazione ed inflazione "core"

A quale delle due guarda la BCE?

Continua

Due piccoli suggerimenti

Per i clienti piu' prudenti...

Continua

Il ritorno della volatilità

...E di alcune vendite indiscriminate

Continua

L'orizzonte temporale e l'orizzonte disponibile

Nodi gordiani da risolvere con il cliente...

Continua

Strumenti derivati e loro rischiosità

Anche gli esperti pagano pegno

Continua

La sensibilita' ai tassi

Un esempio numerico...

Continua

Correzione o inversione di tendenza?

Febbraio 2018...che succede?

Continua

Il ruolo delle banche centrali

Bce, Fed, Boe, BoJ & Company

Continua

La durata dello strumento finanziario

Si parla di obbligazionario...

Continua

L'effetto "valuta"

Are you hedged or not?

Continua

Top Down e Bottom Up

Due diversi approcci

Continua

Interesse composto e Tempo

Due preziosi alleati!

Continua

Obbligazionario emergente

I perché di un sì...

Continua

Quanto è solida la tua banca?

Alcuni ratios per indagare...

Continua

L'Alpha ed il Beta

Per capire meglio...

Continua

Investire nell'inflazione...

"Inflation linked" funds

Continua

Sell off o Take profit?

Due significati ben diversi...

Continua

I cigni "grigi"...

Alcune considerazioni su potenziali variabili future

Continua

Investire nei mega trends...

Un occhio al futuro già tra noi....

Continua

"Effetti" PIR....

...ottenuti ed ottenibili...

Continua

Assicurare il "capitale umano"...

...per una più efficiente allocazione dei nostri risparmi e per proteggere noi e la famiglia

Continua

Avete commodities nel vostro portafoglio?

Materie prime per diversificare....

Continua

A quando un rialzo dei tassi in area euro?

Niente nuove, buone nuove...

Continua

La cultura finanziaria degli italiani

Tanto lavoro ancora da fare...

Continua

Il ritorno della volatilità...a quando?

Dopo un 2017 perfetto...

Continua

L'investimento sostenibile

A new way of thinking and investing....

Continua

Investire sui mercati emergenti

Anche nel 2018 ?????

Continua

Cambiare si può, sempre!

Trovare nuovi interlocutori nel mondo dei servizi finanziari

Continua

Quali qualità dovrebbe avere un buon consulente?

Cerchiamo di identificarne alcune

Continua

Le misure del rischio...

...Alcune voci ancora sconosciute a molti clienti...

Continua

A ciascuno il suo PIR!

Ragionamenti sui Pir...

Continua

Relativamente al ritorno dell'inflazione...

Alcune considerazioni in merito

Continua

Sulla capacita' o meno di sostenere le perdite....

Benvenuta Mifid 2....

Continua

Azionario USA (e non solo) nel 2018

Cosa fare? Ragioniamo...

Continua

L'home country bias...

...Ma non e' definitivamente arrivata l'ora di internazionalizzare i propri portafogli???

Continua

A proposito della diversificazione...

Non solo uova nei panieri...e guarda bene dentro alle uova...

Continua

Il risparmio tradito dai fallimenti bancari

Se fosse stata fatta una corretta pianificazione finanziaria, molte persone non avrebbero visto l'azzeramento delle loro posizioni

Continua

Le nostre trappole cognitive

L'eccesso di fiducia...classica trappola cognitiva...

Continua

La tassa che non si vede...ma che c'e'...

Come evitare una "tassa" che nel tempo potrebbe fare la differenza...

Continua