Cerca un Professionista Cerca un Argomento
Cerca un professionista per Categoria / Regione
Cerca un Professionista Cerca un Argomento
Cerca un professionista per Categoria / Regione
Richiedi la prima consulenza oggi
La Rubrica informativa di ProntoProfessionista.it, comprende spazi a pagamento degli autori

Coaching

Il Coaching e la scoperta delle Possibilità

Secondo Ursula Zybura esiste una Regola divina: è impossibile che qualcosa sia impossibile

Il Coaching e la scoperta delle Possibilità - Secondo Ursula Zybura esiste una Regola divina: è impossibile che qualcosa sia impossibile

Nel coaching, in qualsiasi sessione, una parte del processo è finalizzata alla scoperta delle possibilità. E' la fase in cui il cliente, dopo aver esplorato la realtà, individua nuove possibilità e soluzioni, in risposta al risultato che si è impegnato a raggiungere. 

Esiste un principio di efficacia fondamentale: tanto più profonda è l'esplorazione della reality (interna ed esterna) del cliente, tanto più ricca sarà l'individuazione di nuove possibilità.  Quando il cliente osserva elementi nuovi, si ascolta più attentamente, chiarisce proprie dinamiche interne, e dunque acquisisce nuove prospettive,  - rispetto all'obiettivo che porta in sessione  - emergeranno inevitabilmente anche nuove idee e possibilità da agire a cui prima non aveva pensato. 

Quando cambia qualcosa nel proprio modo di vedere la realtà emergono nuove opzioni e possibilità che prima si ignoravano. 

Invece quando un'esplorazione della reality superficiale o frettolosa  non apporta nuovi insight,  anche nella individuazione delle possibilità il cliente tenderà a ripercorrere il "già noto":  metterà sul piatto quelle idee a cui aveva già pensato prima della sessione. 

Un atteggiamento del Coach troppo orientato alla soluzione, dunque, priva il cliente dello spazio di autoriflessione necessario ad acquisire nuove consapevolezze, e alla fine risulta il meno efficace ad individuare effettivamente "nuove" possibilità.  Un Coach efficace deve, invece, essere orientato sulla persona, con un ascolto a 360 gradi, per rivolgerle delle domande che possano accrescere la propria autoconsapevolezza. Deve disinteressarsi totalmente della soluzione, perché sarà il cliente a trovarla. Deve sostituire un bisogno di controllo egoico (legato ad una ansia da performance) con una fiducia incondizionata nelle possibilità del cliente e nell'efficacia del processo di coaching. 

Oltre a questo aspetto - più di tipo metodologico - ce ne è un altro molto importante da considerare. Se è vero - come abbiamo visto - che la realtà "fa da specchio" rispetto alle proprie convinzioni, non c'è dubbio che anche ciò che consideriamo "possibile" non è altro che il riflesso di nostre convinzioni. Le convinzioni, quando sono radicate, delimitano il perimetro all'interno del quale si muove la propria riflessione, e anche la propria osservazione: tendiamo a notare solamente ciò che è congruente con le nostre convinzioni. 

Un coaching efficace aiuta il cliente ad ampliare questo perimetro; il primo step naturalmente sarà quello di aiutare il cliente riconoscerne i confini, visto che normalmente non li vediamo.  Tutti tendiamo a "reificare" le nostre convinzioni: cioè a considerarli dati di realtà e in questo modo la realtà ce ne dà continua conferma. 

Cosa è possibile?  Cosa non è possibile?   Sono domande che non hanno nulla a che vedere con la realtà, ma con il modo in cui questa viene osservata.  La risposta a queste domande ci racconta qualcosa sulle convinzioni di chi abbiamo di fronte, non sulla realtà (che si per sé è inconoscibile nella sua nuda oggettività). 

Cosa considera il cliente possibile? Cosa considera impossibile? Qual è il suo modo ricorrente di vedere la realtà? Quali sono i paradigmi impliciti che adotta? 

Attenzione: la "mappa della realtà" di un cliente va sempre rispettata.  Non è MAI ruolo di un Coach quello di giudicarla o di cercare di cambiarla.  Se tentasse di far questo non farebbe altro che sovrapporre la propria mappa su quella del coachee (considerando la propria "migliore", più attendibile): si tratterebbe in realtà di un vizio di arroganza ontologica. 

Il ruolo di un Coach è invece quello di "fare da specchio", aiutando un cliente a "riconoscere" - attraverso un feedback onesto, sincero, attraverso un rimando delle parole che il cliente  utilizza ricorrentemente, o di alcuni schemi di pensiero o pattern abituali - il proprio modo di vedere la realtà, ad aiutarlo ad accorgersi del modo in cui alcuni propri paradigmi lo pilotano nel dare certe interpretazioni agli eventi.  Di questo ampliamento di autocoscienza sarà poi il cliente a decidere che cosa farsene. Se e in che modo utilizzarlo.

articolo del

Profilo dell'autore Richiedi il primo contatto gratuito in studio

Commenta l'articolo

Produezero s.r.l. non si assume alcuna responsabilità circa il contenuto dei commenti rilasciati dai singoli Utenti del sito www.ProntoProfessionista.it, che abbiano carattere diffamatorio, denigratorio ovvero contrario alla legge.
Produezero s.r.l. fornirà all'Autorità Giudiziaria ogni informazione utile all'identificazione del singolo Utente che abbia rilasciato commenti in contrasto con la normativa vigente.
Accetto
Invia
Resetta

L'autore è esperto in
Coaching

Balbi Dr. Vittorio Learning Community Ictf - Roma (RM)

Balbi Dr. Vittorio Learning Community Ictf

Counseling e coaching / Sviluppo e benessere

Via Lorenzo Bonincontri 116

00147 - Roma (RM)

L'autore dell'articolo non è nella tua città?

Cerca un professionista con le stesse caratteristiche a te più vicino.

Ad esempio: Località / Indirizzo

Altri articoli del professionista

Coaching evolutivo

Un Coach è un facilitatore dell'autoconsapevolezza e del cambiamento: scopri l'approccio del Coaching Evolutivo

Continua

Diventare un Coach

Perché diventare un Coach? Una prima risposta a questa domanda si può trovare nelle motivazioni delle persone che si iscrivono alla nostra scuola

Continua

La Presenza nel Coaching

Esiste un’incredibile differenza tra l’essere soli e il sentirsi isolati... Come fanno i Coach ad "esserci" senza intromettersi?

Continua

Perché diventare un Coach?

Vuoi intraprendere un percorso di crescita personale e di sviluppo del tuo potenziale? Vuoi migliorare il tuo contesto professionale?

Continua

Chi è un Coach? E cosa fa un Coach evolutivo?

Il Coach è un professionista, esperto di processi evolutivi che affianca i propri Clienti nel raggiungimento di propri obiettivi

Continua

Master in Coaching Evolutivo: professione coach!

Diventa un esperto del cambiamento, insegna a facilitare lo sviluppo di nuove consapevolezze, evolvi con il Master in Coaching Evolutivo

Continua

Il coaching evolutivo: che cos`è

Il Coaching è una disciplina utilizzata per i raggiungimento di elevate prestazioni. La ricerca mostra che ci può essere ancora dell'altro...

Continua

Coaching Aziendale: Pensiero Strategico (Finale)

Molti Manager sono presi da urgenze e attività routinarie. Tu invece sai Pensare Strategico! Tu sai in cosa consiste. Sai come si "fa" la Strategia

Continua

Coaching Aziendale: Pensiero Strategico (3° Parte)

Molti Manager sono presi da urgenze e attività routinarie. Tu invece sai Pensare Strategico! Tu sai in cosa consiste. Sai come si "fa" la Strategia

Continua

Coaching Aziendale: Pensiero Strategico (2° Parte)

Molti Manager sono presi da urgenze e attività routinarie. Tu invece sai Pensare Strategico! Tu sai in cosa consiste. Sai come si "fa" la Strategia

Continua

Coaching Aziendale: Pensiero Strategico (1° Parte)

Molti Manager sono presi da urgenze e attività routinarie. Tu invece sai Pensare Strategico! Tu sai in cosa consiste. Sai come si "fa" la Strategia

Continua

Aziende: lavorare in Gruppo

Le Organizzazioni sono costituite da Gruppi di Lavoro. Con assegnati obiettivi e Responsabili. Quali abilità, competenze, "Governance" per un Gruppo?

Continua

Il Potere delle Parole di Incoraggiamento

Dio parlò e fu la luce ... e l'Uomo? ... (Jim Rohn)

Continua

La luce dell’Empatia, nel freddo mondo del lavoro

La calda luce dell’empatia, nel freddo mondo del lavoro, attraverso il Coaching….. Il segreto del successo nelle Organizzazoni

Continua

Coaching Aziendale: facciamo parlare i Dati

Indicazioni a Manager d'Azienda su "Domanda ed Offerta" dei Servizi Professionali di Coaching qualificato

Continua

Le Parole del Coach: "La FIDUCIA"

Il Cambiamento che vuoi apportare nella tua Vita dipende dal significato che assegni al vocabolo Fiducia. Andiamo a scoprire in che modo

Continua

Coaching: Pronti Via!

Quando è arrivato il momento di Agire

Continua

Coaching: Come distinguere tra i diversi stili

Vademecum per orientarsi nella scelta di un Professionista

Continua

Coaching: Facciamo chiarezza (Seconda Parte)

La Premessa e gli Strumenti del Coaching

Continua

Coaching: Facciamo chiarezza (Prima Parte)

La Premessa e gli Strumenti del Coaching

Continua