Cerca un Professionista Cerca un Argomento
Cerca un professionista per Categoria / Regione
Cerca un Professionista Cerca un Argomento
Cerca un professionista per Categoria / Regione
Richiedi la prima consulenza oggi
La Rubrica informativa di ProntoProfessionista.it, comprende spazi a pagamento degli autori

F24 Telematico

F24 telematico obbligatorio dal 1° ottobre 2014

F24 Telematico - F24 telematico obbligatorio dal 1° ottobre 2014

Il decreto Renzi (art. 11 del DL n.66/2014) ha introdotto nuove regole per l’utilizzo del modello F24. Si ricorda che finora l’obbligo di utilizzo del modello F24 telematico era rivolto solo ai 

titolari di partita IVA (obbligo introdotto a decorrere dal 2007) che potevano trasmetterlo o 

tramite intermediario abilitato o tramite il servizio di remote/home banking gestito dalle 

banche/poste. Invece i soggetti non titolari di partita IVA (privati) potevano presentare il mod. 

F24 cartaceo presso una qualsiasi banca/poste/agente della riscossione. 

 

A decorrere dal 1° ottobre 2014 invece entreranno in vigore le nuove limitazioni all’utilizzo del 

modello cartaceo, per cui non occorrerà più distinguere a seconda che si tratti di titolari di 

partita IVA o privati, in quanto le nuove regole sono valide per tutti i soggetti. Bisognerà 

dunque operare una distinzione a seconda che il modello F24 sia: 

• con saldo finale sia di importo pari a zero: in tal caso il contribuente potrà effettuare il 

versamento "esclusivamente mediante i servizi telematici messi a disposizione dall’Agenzia 

delle Entrate". Non sarà quindi possibile presentare l’F24 a zero presso una banca, le poste 

o un intermediario abilitato e il contribuente potrà presentare il modello esclusivamente 

registrandosi direttamente presso l’Agenzia delle Entrate; 

• con saldo finale del modello F24 di importo positivo e con presenza di compensazioni: 

in tal caso il versamento potrà avvenire "esclusivamente mediante i servizi telematici messi 

a disposizione dall’Agenzia delle Entrate e dagli Intermediari della riscossione convenzionati 

con la stessa (remote/home banking)"; 

• con saldo finale del modello F24 di importo positivo e con presenza di compensazioni 

IVA superiori a 5mila euro: in tal caso il versamento potrà avvenire "esclusivamente 

mediante i servizi telematici messi a disposizione dall’Agenzia delle Entrate; 

• nel caso in cui il saldo finale sia di importo superiore a 1.000 euro, il versamento potrà 

essere effettuato "esclusivamente mediante i servizi telematici messi a disposizione 

dall’Agenzia delle Entrate e dagli Intermediari della riscossione convenzionati con la stessa 

(remote/home banking)". 

 

In sintesi quindi, dal 1° ottobre 2014, i versamenti da modello F24 saranno effettuati anche dai 

soggetti senza partita IVA, esclusivamente in via telematica, o direttamente (modalità 

obbligatoria in caso di delega di versamento "a saldo zero", per la presenza di compensazioni 

fiscali) ovvero avvalendosi di intermediari della riscossione convenzionati con l’Agenzia delle 

Entrate. Soltanto i modelli F24 senza compensazione e di importo fino a 1.000 euro potranno 

ancora essere pagati, dai soggetti senza partita IVA, presentando la delega in banca o in 

posta

Studio Giordano

articolo del

Profilo dell'autore Richiedi il primo contatto gratuito in studio

Commenta l'articolo

Produezero s.r.l. non si assume alcuna responsabilitÓ circa il contenuto dei commenti rilasciati dai singoli Utenti del sito www.ProntoProfessionista.it, che abbiano carattere diffamatorio, denigratorio ovvero contrario alla legge.
Produezero s.r.l. fornirÓ all'AutoritÓ Giudiziaria ogni informazione utile all'identificazione del singolo Utente che abbia rilasciato commenti in contrasto con la normativa vigente.
Accetto
Invia
Resetta

L'autore Ŕ esperto in

 -  ()

/

- ()

L'autore dell'articolo non è nella tua città?

Cerca un professionista con le stesse caratteristiche a te più vicino.

Ad esempio: Località / Indirizzo

Altri articoli del professionista

Interpello

Le modifiche apportate dal decreto internazionalizzazione

Continua

Crisi da sovraindebitamento

La composizione delle crisi da sovraindebitamento

Continua

Spese di sponsorizzazione: i punti critici

I punti critici sulla deducibilità delle spese di sponsorizzazione

Continua

Il falso in bilancio: valutazioni salve

Con la legge anticorruzione n.69/2015 è stato ripristinato il reato di falso in bilancio

Continua

Approvazione e deposito del bilancio d'esercizio

Conseguenze della mancata approvazione del bilancio d'esercizio

Continua

Il nuovo regime fiscale agevolato

Dal 1° gennaio 2015 è entrato in vigore il nuovo regime forfettario previsto per i professionisti e le imprese individuali di piccole dimensioni

Continua