Cerca un Professionista Cerca un Argomento
Cerca un professionista per Categoria / Regione
Cerca un Professionista Cerca un Argomento
Cerca un professionista per Categoria / Regione
Richiedi la prima consulenza oggi
La Rubrica informativa di ProntoProfessionista.it, comprende spazi a pagamento degli autori

Consulenza finanziaria e patrimoniale

Welfare aziendale si può ma con la rete d'impresa!

Il welfare aziendale coniuga la necessità di protezione del potere di acquisto da parte dei lavoratori con l’esigenza di rendimento aziendale

Welfare aziendale si può ma con la rete d'impresa! - Il welfare aziendale coniuga la necessità di protezione del potere di acquisto da parte dei lavoratori con l’esigenza di rendimento aziendale

I dipendenti in genere hanno la tendenza a sentirsi maggiormente tutelati all’interno di grandi aziende piuttosto che in quelle di più modeste dimensioni, questo perché la grande azienda possiede strutture e risorse adeguate a consentirgli di mettere in campo iniziative di welfare efficaci, al contrario le micro e piccole imprese hanno sovente difficoltà a gestire dei piani di welfare, perché non adeguatamente strutturate e sovente con budget insufficienti, eppure rappresentano il 99% delle imprese italiane ed assorbono l’81% della forza lavoro complessiva, ma nonostante questi numeri:
“ Solo il 21% delle piccole imprese dichiara di avere un piano di welfare a fronte di un 60% delle medie e del 69,2% delle grandi”
Fonte: OD&M Consulting
Le imprese più piccole fin troppo sovente (non certo per mancanza di volontà) non possiedono le risorse per poter implementare dei progetti di welfare aziendale, hanno di conseguenza maggiori difficoltà a risultare adeguatamente competitive, con il rischio concreto di essere tagliate fuori dal mercato.
A questo punto la domanda che mi sono posto è come si può consentire anche alle aziende più piccole di poter accedere a questo processo virtuoso e beneficiare dei suoi vantaggi?
Devi fare rete!
Al mattino entriamo nello studio, nel laboratorio, in negozio, nel nostro ristorante e tutti, ma proprio tutti, abbiamo uno smartphone in mano, forse non ne siamo consapevoli ma facciamo già parte di una rete, immensa, Internet…
Vero che la maggior parte delle aziende italiane sono piccole o di media dimensione, ma sono tante!
Io penso che integrare le aziende più “piccole” in un’unica grande rete, possa consentire loro di beneficiare degli innegabili vantaggi derivanti dall’applicazione di progetti di welfare aziendale, trovarsi all’interno di una rete, consentirà anche alle micro e piccole imprese di poter mettere in campo progetti di più largo respiro, sia al proprio interno, con servizi dedicati al personale, che all’esterno, con servizi ed agevolazioni alle famiglie dei dipendenti, da quelli più standardizzati fino ai servizi on demand ad esempio:
Progetti di mobilità territoriale dedicati al personale
Formazione aziendale in comune (corsi aggiornamento professionale, sicurezza ecc.)
Risparmio (accesso ai finanziamenti agevolati)
Buoni come sostegno al reddito
Servizi assicurativi in comune (previdenziali, polizze salute, infortuni ecc.)
Servizi sul territorio (assicurazioni ai famigliari, borse di studio ai figli dei dipendenti ecc.)
Fare rete si può
La legge numero 33 del 2009 prevede per le imprese di sottoscrivere un contratto di rete dove 2 o più aziende si obbligano ad esercitare in comune una o più attività economiche rientranti nei rispettivi oggetti sociali, allo scopo di accrescere la rispettiva capacità innovativa e la competitività sul mercato, attualmente sono 3 i modelli di sviluppo di una rete:
Si crea una rete di aziende in cui la sommatoria dei dipendenti consenta di ricreare le stesse economie di scala delle grandi imprese aumentando competitività e potere contrattuale.
Si usufruisce dell’intervento di un operatore esterno in genere società di servizi specializzate nel progettare ed implementare un progetto di welfare aziendale.
Creare un gruppo d’imprese governato da una associazione che si occuperà di gestire il piano welfare condiviso dalle aziende interessate.
Certo è possibile a patto di cambiare la vision
Affinché tutto ciò che ho detto si trasformi in realtà, bisogna apportare dei grossi cambiamenti a livello culturale dove fiducia, condivisione, partecipazione ed apertura al mondo esterno, saranno gli obiettivi comuni da perseguire, si renderà pertanto necessario creare un modello di business alternativo a quello individualistico e fortemente frammentato sul territorio tipico delle PMI italiane.
Concludendo
In conclusione, io ritengo che il fare rete per le PMI italiane sia la strada giusta per poi perseguire progetti di welfare aziendale che siano concretamente utili all’azienda, alle famiglie dei dipendenti, al territorio, che consentano di migliorare la produzione sia qualitativamente che quantitativamente aumentando le vendite ed acquisire nuovi spazi di mercato.
Ritieni che un progetto d’integrazione in rete di aziende medio piccole, che operino in uno stesso settore oppure in settori correlati, possa essere una mossa vincente per poter implementare dei piani di welfare efficaci?

articolo del

Profilo dell'autore Richiedi il primo contatto gratuito in studio

Commenta l'articolo

Produezero s.r.l. non si assume alcuna responsabilità circa il contenuto dei commenti rilasciati dai singoli Utenti del sito www.ProntoProfessionista.it, che abbiano carattere diffamatorio, denigratorio ovvero contrario alla legge.
Produezero s.r.l. fornirà all'Autorità Giudiziaria ogni informazione utile all'identificazione del singolo Utente che abbia rilasciato commenti in contrasto con la normativa vigente.
Accetto
Invia
Resetta

L'autore è esperto in
Consulenza finanziaria e patrimoniale

Dott. Mauro Valentino - Mantova (MN)

DOTT. MAURO VALENTINO

Consulenti Finanziari / Promozione Finanziaria e Patrimoniale

CORSO LIBERTA`, 3

46100 - Mantova (MN)

L'autore dell'articolo non è nella tua città?

Cerca un professionista con le stesse caratteristiche a te più vicino.

Ad esempio: Località / Indirizzo

Altri articoli del professionista

Liquidità sul conto corrente ma Conviene davvero?

Detenere i propri risparmi sul conto corrente o strumenti di liquidità pensi davvero che sia la scelta più conveniente?

Continua

Assicurazioni viaggio, proteggiti PRIMA di partire

Prima che la vacanza dei tuoi sogni diventi incubo, prendi precauzioni...è facile!

Continua

Prima d'investire, valuta l'Orizzonte Temporale!

Quando ci si approccia ad un investimento bisogna avere ben chiaro in mente per quanto tempo potrai ragionevolmente tenere investiti i tuoi soldi

Continua

I Titoli di Stato sono sicuri?

Con l'introduzione delle CACs (Clausole Azione Collettiva) viene de facto ridimensionata la figura dello Stato come garante assoluto

Continua

TFR al Fondo pensione? Vantaggi per l'azienda

Generalmente il trattamento di fine rapporto viene utilizzato dalle aziende come “forma di autofinanziamento”, come “liquidità di cassa”

Continua

Previdenza tutti ciò che (DOVRESTI) Sapere

Se ti stai chiedendo in che modo, una polizza di previdenza integrativa possa esserti utile, qui troverai la risposta.

Continua

MIFID2 Tutela del Risparmio 3 cose che DEVI sapere

Le 3 cose che DEVI assolutamente conoscere delle MIFID2 le nuove normative europee a tutela del risparmio.

Continua

Investire con successo? Certo ma con metodo!

Investire con successo è certamente possibile, a patto però, che lo si faccia con metodo e rispettando determinate condizioni.

Continua

MIFID2, la vera difesa del risparmiatore

MIFID2: le nuove normative a difesa del risparmiatore, quali sono i tuoi diritti nei confronti delle banche

Continua

Dal Benefit al Welfare Aziendale

Come cambia la gestione delle risorse nelle PMI, passando da una logica di benefit ad una di Welfare

Continua

Welfare aziendale un fatto di comunicazione

Il welfare aziendale in italia muove i primi passi ma i gap da colmare sono ancora molti qui troverai qualche soluzione

Continua

Welfare in azienda? Fra emozioni e comunicazione!

Il welfare aziendale non può prescindere dalle emozioni, la formazione unita ad una comunicazione interna ed esterna ne garantiranno il successo

Continua

Progettare il welfare aziendale: IL CLIMA

Il primo passo nella creazione di un piano di welfare aziendale è senza dubbio quello di creare un clima interno all'azienda che sia adeguato

Continua

Progettare un Welfare Aziendale il questionario

Un piano di welfare aziendale passa dall'analisi dei reali bisogni dei lavoratori, dell'ambiente di lavoro dalla percezione stessa del lavoro.

Continua

Welfare aziendale fra cliente e lavoratore

Il welfare aziendale non si esaurisce solo all'interno dell'azienda ma coinvolge fornitori e clienti attuali, ma soprattutto quelli futuri.

Continua

Progettare il welfare aziendale le basi

Come si progetta un piano di welfare aziendale? Primo di una serie di articoli dedicati, oggi partiamo dai fondamentali

Continua

Più competitivo? Usa il WELFARE AZIENDALE!

Come il welfare aziendale porterà benefici importanti alla tua azienda

Continua

Consulenti nel welfare, collaborare per crescere!

Consulente del lavoro e consulente finanziario, due figure chiave nel welfare aziendale. Come poter crescere collaborando

Continua

Successione quello che (FORSE) non sai

Il ricambio generazionale in azienda richiede sempre un'attenta pianificazione a tavolino per evitare conseguenze negative

Continua