Cerca un Professionista Cerca un Argomento
Cerca un professionista per Categoria / Regione
Cerca un Professionista Cerca un Argomento
Cerca un professionista per Categoria / Regione
Richiedi la prima consulenza oggi
La Rubrica informativa di ProntoProfessionista.it, comprende spazi a pagamento degli autori

Bonus assunzioni garanzia giovani

Un'iniziativa concreta per promuovere l'inserimento occupazionale dei giovani e agevolare le imprese che assumono

Bonus assunzioni garanzia giovani - Un'iniziativa concreta per promuovere l'inserimento occupazionale dei giovani e agevolare le imprese che assumono

Il Progetto Garanzia Giovani riconosce ai datori di lavoro privati un incentivo per le assunzioni, effettuate dal 3/10/2014 al 30/06/2017, di giovani disoccupati tra i 16 e 29 anni, non inseriti in un percorso di formazione e registrati al Programma Garanzia Giovani.

Tipologie contrattuali incentivate 

- Contratto a tempo indeterminato; 

- Contratto a termine la cui durata sia inizialmente prevista per un periodo pari o superiore a 6 mesi; 

- Contratto part time di almeno 24 ore settimanali; 

- Soci lavoratori di cooperative con contratto di lavoro subordinato 

- Rapporti di lavoro agricolo con operai a tempo indeterminato e determinato; in quest'ultimo caso la prestazione deve svolgersi senza soluzione di continuità per un periodo minimo di 6 mesi. 

L’incentivo è escluso per contratto di apprendistato, lavoro domestico, lavoro intermittente, lavoro ripartito, lavoro accessorio. 

 

Importo dell’incentivo 

- Assunzioni a tempo indeterminato: bonus da 1.500 a 6.000 euro, in base alla profilazione del giovane e alle differenze territoriali. Il bonus è gestito dall'INPS. 

- Assunzioni a tempo determinato o in somministrazione: bonus da 1.500 a 4.000 euro, in base alla profilazione del giovane e alle differenze territoriali.  

Il bonus è gestito dall'INPS. In caso di rapporto a tempo parziale i suddetti importi sono proporzionalmente ridotti in relazione alla durata dell'orario di lavoro. 

In caso di trasformazione di un rapporto da tempo determinato, già autorizzato all'incentivo, a tempo indeterminato, spetta un secondo incentivo il cui importo è pari alla differenza tra la misura prevista per il nuovo rapporto indeterminato e l'importo già fruito per il tempo determinato 

 

Condizioni di spettanza dell'incentivo 

L'incentivo è subordinato al rispetto delle norme in materia di sicurezza sul lavoro, all'adempimento degli obblighi contributivi e contrattuali e al rispetto del “de minimis”. Il datore di lavoro peraltro non deve avere in atto sospensioni dal lavoro connesse a crisi o riorganizzazione aziendale. L'incentivo non è cumulabile con altri incentivi all'assunzione, siano essi di natura economico o contributiva. 

 

Presentazione della domanda 

A decorrere dal 10/10/2014 è disponibile sul sito dell'Inps il modulo telematico GAGI per inoltrare la domanda preliminare di ammissione al beneficio e chiedere la prenotazione dell'importo spettante. L'incentivo è autorizzato, nei limiti delle risorse disponibili, in base all'ordine cronologico di presentazione delle istanze. Per le assunzioni effettuate prima del 10/10/2014, il beneficio è autorizzato secondo l'ordine cronologico di decorrenza dell'assunzione.

articolo del

Profilo dell'autore Richiedi il primo contatto gratuito in studio

Commenta l'articolo

Produezero s.r.l. non si assume alcuna responsabilitÓ circa il contenuto dei commenti rilasciati dai singoli Utenti del sito www.ProntoProfessionista.it, che abbiano carattere diffamatorio, denigratorio ovvero contrario alla legge.
Produezero s.r.l. fornirÓ all'AutoritÓ Giudiziaria ogni informazione utile all'identificazione del singolo Utente che abbia rilasciato commenti in contrasto con la normativa vigente.
Accetto
Invia
Resetta

L'autore Ŕ esperto in

 -  ()

/

- ()

L'autore dell'articolo non è nella tua città?

Cerca un professionista con le stesse caratteristiche a te più vicino.

Ad esempio: Località / Indirizzo

Altri articoli del professionista

La nuova disciplina dei licenziamenti individuali

Per i neo assunti eliminata la possibilità della reintegrazione nel posto di lavoro e indennizzo economico crescente con l'anzianità di servizio

Continua

TFR mensile in busta paga

Ancora una volta viene trasformata la natura di questo istituto contrattuale che diventa una forma di integrazione della retribuzione ordinaria

Continua

NASPI - i nuovi sussidi per la disoccupazione

Dal 1 maggio 2015 i dipendenti che restano disoccupati riceveranno un nuovo sussidio che unifica e sostituisce quelli attualmente esistenti.

Continua

Panoramica delle assunzioni agevolate

Vediamo una breve sintesi su agevolazioni, benefici e incentivi per le imprese che assumono

Continua

Fondo di solidarietà residuale

Istituito con la legge n.92/2012, sostituirà gradualmente la cassa integrazione in deroga, ma sarà finanziato integralmente dai datori di lavoro

Continua