Bonus affitto giovani under 31, fino a 2 mila euro di detrazioni 


Ecco come la Legge di Bilancio 2022 ha modificato l’agevolazione per gli under 31 che affittano una casa
Bonus affitto giovani under 31, fino a 2 mila euro di detrazioni 

La Legge di Bilancio 2022 (Legge n. 234/2021) ha modificato i requisiti e le condizioni per poter ottenere il bonus affitto giovani under 31.

Rispettando determinate condizioni, è possibile usufruire di una detrazione in sede di dichiarazione dei redditi che è stata aumentata fino a 2 mila euro.

Vediamo nello specifico i nuovi requisiti e le condizioni.

Il 7 marzo scorso l'agenzia delle Entrate ha chiarito la portata del comma 155, articolo 1 della Legge di Bilancio, che ha messo mano sulle detrazioni previste per i giovani che affittano un appartamento o una porzione di esso.

La norma citata modifica il comma 1-ter dell’art. 16 del Testo unico delle imposte sui redditi (Dpr 22 dicembre 1986, n. 917) e recita: 
«1-ter. Ai giovani di età compresa fra i 20 e i 31 anni non compiuti, con un reddito complessivo non superiore a 15.493,71 euro, che stipulano un contratto di locazione ai sensi della legge 9 dicembre 1998, n. 431, per l'intera unità immobiliare o porzione di essa, da destinare a propria residenza, sempre che la stessa sia diversa dall'abitazione principale dei genitori o di coloro cui  sono affidati dagli organi competenti ai sensi di  legge,  spetta,  per  i primi  quattro  anni   di   durata   contrattuale,   una   detrazione dall'imposta lorda pari a euro 991,60, ovvero, se superiore, pari  al 20 per cento dell'ammontare del canone di locazione e comunque  entro il limite massimo di euro 2.000».

Dalla lettura della norma emerge che le novità introdotte dalla Legge di Bilancio 2022 riguardano:

•    L’età del locatario: dal 2022 il bonus affitto giovani riguarda le persone che hanno un’età compresa tra i 20 e i 31 anni non compiuti, mentre prima della Legge di Bilancio 2022, l’art. 16, comma 1-ter del Dpr n. 917/1986 si rivolgeva ai giovani di età compresa tra i 20 e i 30 anni

•    La durata dell’agevolazione: da quest’anno è stata estesa la durata in cui è possibile usufruire del bonus affitto giovani. Adesso, le detrazioni possono essere utilizzate per i quattro anni successivi alla stipula del contratto di affitto, mentre prima delle modifiche apportate dalla Legge di Bilancio la durata massima era di tre anni

•    L’importo massimo della detrazione: resta fissa la detrazione dall'imposta lorda Irpef pari a euro 991,60, ma nel caso fosse superiore, potrebbe essere aumentata fino a un tetto massimo di 2 mila euro.

Per conoscere l’importo della detrazione di cui si ha diritto occorre calcolare il 20% dell’ammontare annuo dell’affitto. Se il risultato ottenuto:

•    è inferiore a 991,60 euro, il locatore ha comunque diritto a una detrazione pari a 991,60 euro

•    è superiore a 991,60 euro, il locatore ha diritto a una detrazione pari al risultato ottenuto, ma fino al limite massimo di 2 mila euro

Il bonus affitto giovani under 31 può essere utilizzato a patto che si rispettino determinati requisiti:

•    il reddito complessivo del locatore non deve superare i 15.493,71 euro

•    il contratto di locazione deve essere stato stipulato rispettando le condizioni previste dalla legge 431/1998 che disciplina le locazioni e il rilascio degli immobili adibiti ad uso abitativo

•    l’unità immobiliare che si prende in locazione deve essere diversa dall’abitazione principale dei genitori (o del tutore)

Per conoscere tutti i dettagli della nuova normativa in merito al bonus affitto giovani e per sapere se se ne ha diritto, è possibile contattare un consulente fiscale e tributario. Cerca nel nostro sito quello più vicino a te. Il primo contatto in studio è gratuito!
 

Articolo del: