Bonus TV e decoder, al via l’incentivo fino a fine 2022


Dal 18 dicembre è possibile usufruire del contributo per l’acquisto della Tv e del decoder di nuova generazione
Bonus TV e decoder, al via l’incentivo fino a fine 2022

Con la pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale del decreto interministeriale Mise-Mef del 18 ottobre 2019, è in vigore il nuovo contributo destinato ai cittadini che intendono acquistare una Tv e un decoder di nuova generazione.

Sarà possibile usufruire del Bonus Tv a partire dal 18 dicembre 2019 e fino al 31 dicembre 2022.

L’acquisto di una nuova Smart tv o di un decoder capace di decifrare il nuovo segnale è dovuto al passaggio del sistema radiotelevisivo alla nuova tecnologia DVBT-2/HEVC.

La transizione sarà graduale a partire dal 1° gennaio 2020 (cominciando dalle regioni Campania, Lazio, Liguria, Toscana, Sardegna e Umbria) per diventare definitiva al 31 dicembre 2022.

Proprio per far fronte alle nuove spese per l’acquisto di una nuova Tv o decoder, è stato previsto un bonus per i cittadini che hanno un ISEE fino a 20 mila euro.

Lo stanziamento ministeriale per finanziare il bonus è pari a 151 milioni di euro.

 

Cosa prevede il bonus Tv e decoder di nuova generazione

A partire dal 1° gennaio 2022 le trasmissioni radiotelevisive saranno diffuse attraverso la nuova tecnologia DVBT-2/HEVC.

Sarà possibile, dunque, continuare a vedere o sentire i programmi preferiti se si possiede una televisione con all’interno il nuovo decoder oppure acquistando un decoder esterno capace di decodificare il segnale.

Va detto, però, che le televisioni acquistate nuove dopo il 1 gennaio 2017 dovrebbero essere compatibili poiché i negozianti di apparecchi televisivi e radiofonici erano obbligati e vendere, a partire proprio dal 1° gennaio 2017, soltanto TV con il decoder di ultima generazione integrato.

Se occorre acquistare una nuova Tv oppure un nuovo decoder esterno, si potrà usufruire di un bonus, sotto forma di sconto alla cassa, del valore di 50 euro o pari al prezzo di vendita se inferiore.

Il contributo è destinato ai nuclei familiari che hanno un reddito ISEE fino a 20 mila euro. Inoltre, è possibile usufruire del Bonus Tv o decoder solo per l’acquisto di un solo apparecchio per nucleo familiare (in altre parole, lo sconto può essere applicato soltanto sull’acquisto di un televisore o decoder per nucleo familiare).

 

Come funziona il bonus Tv o decoder?

Il Bonus Tv, dal valore di 50 euro o pari al prezzo di vendita se inferiore, viene erogato come sconto alla cassa sul prezzo di vendita esposto dal negoziante. Lo sconto, poi, è applicato al prezzo comprensivo di Iva.

Al momento del pagamento, l’acquirente che intende usufruire dell’agevolazione deve comunicare al venditore l’intenzione di beneficiare dello sconto di 50 euro dichiarando di appartenere a un nucleo familiare con un ISEE fino a 20 mila euro e che nessun altro componente della famiglia ha già utilizzato il bonus.

Ricordiamo che il Bonus Tv sarà disponibile a partire dal 18 dicembre 2019 fino al 31 dicembre 2022.

Per sapere, infine, se l’apparecchio che si intende acquistare può beneficiare della riduzione del prezzo è bene consultare preventivamente la lista di prodotti idonei all’agevolazione che sarà messa a disposizione dal Mise.

Di contro, i venditori di Tv e decoder che svolgono la loro attività in Italia, anche attraverso l’e-commerce, e che vogliono aderire alla misura, devono registrarsi su una piattaforma apposita che sarà messa a disposizione dall’Agenzia delle Entrate. Gli esercenti potranno registrarsi a partire dal 3 dicembre prossimo.

Nei prossimi giorni, inoltre, l’Agenzia delle Entrate pubblicherà anche le modalità operative che dovranno seguire i rivenditori nella gestione del bonus.  

 

Articolo del:

I professionisti più vicini a te in Consulenza fiscale e tributaria