Camino a gas: una scelta ecologica e di stile


Il camino a gas è una soluzione alternativa al camino a legna. Ecco le caratteristiche e i vantaggi
Camino a gas: una scelta ecologica e di stile

Il camino a gas è certamente una valida soluzione alternativa al tradizionale camino a legna e adattabile in tutti i contesti, soprattutto in città.

La sua diffusione ha generato il proliferare di stili e modelli differenti capaci di soddisfare le esigenze più disparate e rispondere ai diversi gusti e scelte di design.

Incassati, senza vetro, a focolare chiuso o completamente aperto…sono tutti in grado di creare atmosfera all’interno della casa e soddisfare le esigenze energetiche degli ambienti.

Grazie agli ugelli di gas e catalizzatori che si attivano con estrema semplicità, i camini a gas sono in grado di ricreare lame di fiamme blu e rosse assolutamente identiche a quelle generate dal tradizionale camino a legna. Il calore sprigionato e il gioco del fuoco sprigionato da ciocchi artificiali di legna mineralizzata rendono l’atmosfera accogliete e raffinata oltre che calda…

Un solo camino a gas, infatti, oltre a donare stile alla casa, è in grado di riscaldare ambienti di 120 metri quadrati senza che vi siano sbalzi di temperatura tra un locale e l’altro.

Come detto, in commercio sono presenti differenti modelli di camini a gas dal prezzo variabile (all’incirca dai mille ai 4 mila euro), ma una classificazione generale li divide in:

•    il camini a gas senza vetro con focolare aperto;

•    il caminetto a gas a focolare chiuso;

•    il caminetto a gas completamente aperto;

•    il caminetto a gas a incasso.

I camini a gas senza vetro e quelli completamente aperti (in genere con un solo piano di appoggio) sono gli impianti che presentano una fiamma più realistica anche se vi è maggior dispersione termica rispetto a quelli a focolare chiuso. I camini da incasso, invece, sono modelli che possono essere appunto incassati nel muro.

I vantaggi di un camino a gas sono numerosi:

1.    Maggior praticità rispetto al camino a legna: il camino a gas non necessita della legna per accendere la fiamma; ciò significa non dover occupare un notevole spazio per accatastare la legna, oltre a dover pulire il camino dalla cenere dopo il uso utilizzo;

2.    La facilità di accensione consente di non dover utilizzare giornali o fogli di carta per accendere il camino a legno o addirittura prodotti chimici che favoriscono la combustione;

3.    Aria più salutare: in assenza di combustione (interna ai locali), l’aria degli ambienti è più pulita rispetto a quella nel caso in cui ci sia un camino a legna; tra l’altro, con alcuni camini a gas è possibile diffondere nell’ambiente oli ed essenze profumate;

4.    Migliori prestazioni energetiche: rispetto al camino a legna hanno una maggior resa e meno dispersione, diffondendo il calore più rapidamente e in maniera più omogenea su tutto l’appartamento; inoltre, è possibile sfruttare il calore dei fumi per produrre acqua calda sanitaria;

5.    Maggior sicurezza: l’aria di combustione viene prelevata dall’esterno e non dall’interno grazie a un'apposita presa d'aria; in questo modo la qualità dell’aria degli ambienti è pulita e ben ossigenata.

Per avere maggiori informazioni e per valutare lo stile della vostra casa arredandola con un camino a gas è consigliabile affidarsi a un interior designer. Cercatelo nel nostro sito, il primo contatto in studio è gratuito!

 

Articolo del:

I professionisti più vicini a te in Architettura civile e immobiliare