Demolire e ricostruire casa: come fare?


Se cambia la sagoma ma non la volumetria basta la SCIA altrimenti serve il Permesso di costruire
Demolire e ricostruire casa: come fare?

Può capitare di voler demolire parte o tutta la propria casa per ricostruirne una nuova uguale e identica a quella precedente oppure una con una sagoma differente rispetto all’originale.

Ma cosa serve per poterlo fare? Quali sono i documenti che servono per poter effettuare i lavori? E’ importante saperlo con certezza perché nel caso non si presentassero i titoli abilitativi corretti, la nuova costruzione sarebbe considerata un abuso edilizio e come tale sarebbe posta a sequestro.
E’ meglio, dunque, non correre rischi e affidarsi a un geometra esperto che possa, non solo effettuare i lavori edili, ma anche tutelarci, da un punto di vista burocratico, da errori che potrebbero essere difficilmente sanabili a posteriori.

Sull’argomento si è espressa la Terza Sezione della Corte di Cassazione Penale che con la sentenza numero 26713/2015 ha fatto chiarezza su quali siano i titoli abilitativi per essere in regola.

Semplificando, è possibile demolire e ricostruire una nuova abitazione presentando una semplice SCIA (Segnalazione Certificata di inizio attività) se e solo se è possibile provare che la nuova costruzione ha una volumetria uguale a quella precedente che si è demolita. E’ possibile pure modificare la sagoma, purché si rispetti sempre la condizione di pari volumetria.

Nel caso la volumetria fosse differente o se non fosse possibile accertare con sicurezza la volumetria della casa demolita, allora occorre necessariamente ottenere il Permesso di Costruire da parte del Comune di competenza prima di effettuare i lavori edili. In mancanza di un titolo abilitativo idoneo, la nuova costruzione verrebbe classificata come abuso edilizio.

Per dovere di cronaca, con la sentenza citata la Corte di Cassazione ha rigettato il ricorso di un uomo che si è opposto al sequestro preventivo dell’immobile che aveva ricostruito. Questo perché, non era riuscito a provare che la volumetria della precedente abitazione demolita fosse uguale a quella nuova e, dunque, avrebbe dovuto ottenere preventivamente il Permesso di Costruire.

Sono recenti le semplificazioni in ambito edilizio. Ciò non toglie che ci si debba comunque informare ed essere certi su quale sia il titolo abilitativo necessario alle proprie esigenze. Per questo, affidarsi a un esperto del settore consente di tutelarsi contro errori e imprevisti.

Articolo del:

I professionisti più vicini a te in Geometri