Pagamento tracciabile spese mediche 2020


Scatta l’obbligo della tracciabilità dei pagamenti per beneficiare del rimborso Irpef sulle spese mediche sostenute nel 2020
Pagamento tracciabile spese mediche 2020

 

La legge di Bilancio 2020, nel contrastare l’evasione fiscale, ha introdotto due importanti novità al fine di beneficiare del bonus Irpef al 19% sulle spese sostenute nell’anno in corso. 

La prima novità riguarda l’obbligo del pagamento con mezzi tracciabili, mentre la seconda novità interviene sul reddito. Il governo giallo-rosso ha, infatti, previsto, per redditi superiori ai 120.000 euro che la percentuale di detrazione diminuisca all’aumentare del reddito stesso fino ad azzerarsi per redditi superiori ai 240.000 euro.  

Insomma, diventa sempre più complicato e vincolante beneficiare della detrazione sulle spese sostenute nel 2020. Ma questi vincoli coinvolgono anche le spese mediche?

 

Detrazione spese mediche 2020: le ultime novità 

Ebbene sì, anche le spese mediche risultano coinvolte nella lotta contro l’evasione fiscale, ma con alcune limitazioni. 

Facciamo un po' di chiarezza... 

 

Detrazione spese mediche 2020: addio al contante 

Non tutte le prestazioni mediche dovranno essere pagate con carte di credito, carte di debito (bancomat) o carte prepagate per ottenere il rimborso Irpef. L’obbligo della tracciabilità infatti non coinvolge le spese sostenute per l’acquisto di farmaci e dispositivi medici (es: occhiali da vista e lenti a contatto), nonché le spese sostenute per le visite mediche effettuate presso strutture pubbliche o private accreditate dal sistema sanitario nazionale. 

Dovranno, pertanto, essere pagate con: 

  •     Carte di credito 
  •     Carte di debito 
  •     Carte prepagate 
  •     Bonifici (bancari o postali) 
  •     Assegni (bancari o circolari) 

le prestazioni sanitarie rese da strutture private non accreditate dal sistema sanitario nazionale ai fini della detrazione e del godimento del bonus Irpef al 19%

Di seguito un breve schema per fare chiarezza... 

Nella tabella riportiamo la tipologia di spesa medica e il metodo di pagamento “consentito” per accedere alla detrazione Irpef.

 

 

Detrazione spese mediche 2020: come beneficiare del rimborso Irpef? 

Ora che siete a conoscenza del mezzo di pagamento da utilizzare per ogni tipologia di spesa medica, passiamo allo step successivo e vediamo come beneficiare del rimborso Irpef

Prima di tutto, bisogna che la spesa medica rientri nella dichiarazione dei redditi 2021 e che sia accompagnata dal rispettivo documento commerciale fiscale.  

Attenzione: del documento commerciale fiscale occorre farne esplicita richiesta al venditore o professionista che eroga il servizio essendo un’estensione del documento commerciale, il quale non può essere utilizzato, per detrazioni o deduzioni, a fini fiscali.  

Quindi, prestate molta attenzione alle voci del documento commerciale fiscale e assicuratevi che sia presente il codice fiscale o il numero di partita iva dell’acquirente.  

 

Conclusione 

In questo articolo abbiamo cercato di offrirvi una panoramica generale per aiutarvi a comprendere le novità introdotte dalla legge di Bilancio 2020, specie per le spese mediche, ma le sfumature sono moltissime. Per questo motivo, se avete un dubbio o volete un semplice consiglio, vi consigliamo di rivolgervi ad uno dei nostri Commercialisti

Recuperare parte delle spese mediche sostenute nel 2020 è possibile e va fatto! Contattate subito un nostro Commercialista per una consulenza gratuita in studio.  
 

 

Articolo del:

I professionisti più vicini a te in Consulenza e assistenza fiscale e tributaria