Detrazioni, installazione di pannelli solari


Ancora per il 2018 si può beneficiare di una detrazione fiscale pari al 65% delle spese sostenute
Detrazioni, installazione di pannelli solari

Ancora poche decine di giorni ci dividono dalla fine del 2018, termine entro il quale è possibile beneficiare di una detrazione fiscale per lavori di risparmio energetico pari al 65% delle spese sostenute, a partire dal 1° gennaio 2018, per l’installazione di pannelli solari grazie all’ecobonus. L’agevolazione è calcolata su un tetto massimo di spesa di 60.000 euro.

 

Possono usufruire dell’ecobonus sia i proprietari di immobili privati che usufruiscono dei pannelli solari per la sfera domestica, sia le strutture commerciali, produttive, ricreative e socio assistenziali.

Tali sistemi devono essere adibiti alla produzione di acqua calda per usi domestici (acqua calda sanitaria e di riscaldamento) o industriali.

 

I requisiti necessari per ottenere il beneficio sono:

- una garanzia di durata pari a 5 anni per i pannelli solari e i bollitori e di 2 anni per gli accessori e i componenti tecnici

- che i pannelli siano conformi alle norme UNI EN 12975 o UNI EN 12976, certificati da un organismo di un Paese dell’Unione Europea o della Svizzera.

 

Attenzione, però! Per usufruire della detrazione è necessario che l’installazione dei pannelli solari sia realizzata su edifici esistenti. Infatti, l’ENEA ha chiarito che l’agevolazione fiscale del 65% destinata agli interventi di ristrutturazione e riqualificazione energetica interessa esclusivamente le ristrutturazioni delle parti dell’edificio già esistente e non anche quelle oggetto di ampliamento. Nel caso di ristrutturazione e, contemporaneamente, di ampliamento volumetrico, l’ecobonus deve riguardare solo la parte già esistente poiché quella interessata dall’ampliamento della volumetria è da considerarsi “nuova costruzione”.

“Nel caso di ristrutturazione di un immobile senza demolizione e con ampliamento, anche in base alle Circolari dell’Agenzia delle Entrate 39E/2010 e 4E/2011 che hanno fatto maggiore chiarezza in materia, la detrazione compete unicamente per le spese riferibili alla parte esistente, in quanto l’ampliamento viene considerato “nuova costruzione”. Inoltre, la Circolare n°39/E ha precisato che in questo caso il riferimento normativo non può essere costituito dal comma 344 della legge Finanziaria 2007, che è inutilizzabile in quanto comporta necessariamente una valutazione del fabbisogno energetico riferito all’intero edificio (e che dovrebbe quindi necessariamente considerare anche la parte ampliata), ma dai singoli commi 345, 346 e 347” (risposta dell’ENEA in merito).

 

Sempre sulla base delle indicazioni tecniche fornite dall’Enea, sono assimilabili ai pannelli solari anche

i sistemi termodinamici a concentrazione solare utilizzati per la sola produzione di acqua calda. Dunque, anche sulle spese sostenute per la loro installazione è prevista la detrazione fiscale del 65%.

 

Ma cosa sono i pannelli solari termodinamici?

Sono dei pannelli solari tecnologicamente più avanzati che superano il limite dei pannelli solari comuni di non garantire prestazioni ottimali di notte, quando la temperatura scende, o in luoghi caratterizzati da climi freschi o addirittura rigidi, soprattutto durante i mesi invernali.

 

I pannelli solari termodinamici, viceversa, funzionano anche nelle ore notturne e in presenza di temperature rigide, garantiscono un’elevata performance per il riscaldamento dell’abitazione e per la produzione dell’acqua calda sanitaria. Questo, grazie alla loro capacità di captazione dell’energia solare incidente, come i tradizionali sistemi in commercio, associata a un ciclo termodinamico basato sul principio termodinamico di Carnot (semplificando, i pannelli solari termodinamici sfruttano un sistema di funzionamento simile a quello utilizzato per i frigoriferi, ma per produrre caldo).

 

Ma aldilà delle specifiche tecniche, è importante sapere che quando si ha il diritto alle detrazioni fiscali.

Per questo, è consigliabile affidarsi a un esperto del settore. Cercatelo nel nostro sito. La prima consulenza in studio è gratuita!

Articolo del:

I professionisti più vicini a te in Geometri