Educazione finanziaria: cos'è e perché è bene conoscerla


Parliamo di educazione finanziaria, del perché è importante conoscerla e dei numeri che riguardano il nostro Paese
Educazione finanziaria: cos'è e perché è bene conoscerla

Educazione finanziaria: definizione

L’educazione finanziaria viene definita dall'OCSE (Organizzazione per la Cooperazione e lo Sviluppo Economico) come segue: "è un processo attraverso il quale i consumatori, i risparmiatori e gli investitori migliorano le loro capacità di comprensione dei prodotti finanziari e dei concetti che ne sono alla base e attraverso istruzioni, informazioni, consigli sviluppano attitudini e conoscenze atte a comprendere i rischi e le opportunità di fare scelte informate, dove ricevere supporto o aiuto per realizzare tali scelte e per le azioni da intraprendere per migliorare il proprio stato e il livello di protezione".

Perché è importante avere una buona educazione finanziaria

La consapevolezza economica è indispensabile per prosperare e innovarsi. I vantaggi, in questo caso, non si ripercuotono solo sul singolo ma sull'intero Paese. Si stima che i risparmiatori che hanno una buona alfabetizzazione finanziaria arrivano a registrare rendimenti annuali superiori di circa lo 0,5% rispetto a chi non ne è dotato. Inoltre, secondo la Banca d’Italia, gli individui in grado di controllare le proprie possibilità finanziarie mostrano una maggiore propensione alla progettualità economica e sono in grado di cautelarsi contro l’incertezza lavorativa e anche sanitaria.

Educazione finanziaria in Italia

In Italia solo il 30% delle persone è dotata di un'alfabetizzazione finanziaria, registrando enormi disparità di genere, di ruolo professionale e di distribuzione sul territorio. Secondo l’ultima indagine condotta dell'OCSE Pisa, la percentuale di studenti italiani in grado di risolvere i compiti più complessi è meno della metà di quella registrata mediamente negli altri Paesi. Detto in numerio si parla del 4,5% italiano vs la media del 10,5%. Inoltre circa uno studente su cinque non possiede neanche le competenze minime necessarie per prendere decisioni finanziarie consapevoli, responsabili e ben informate.

Educazione finanziaria e Covid-19

Oltre all'emergenza dal punto di vista sanitario, la pandemia ha portato con sé anche un'emergenza dal punto di vista economico. Tale situazione ha fatto comprendere come da un momento all'altro ci si può trovare in una condizione economica spiacevole ed è proprio per eventualità di questo genere che è opportuno conoscere almeno le basi dell'educazione finanziaria. Le competenze finanziarie incidono profondamente sulla qualità della vita delle persone e sono fondamentali per affrontare momenti di crisi e di incertezza come quello giunto in seguito all’emergenza Covid.

 

Articolo del:

I professionisti più vicini a te in Consulenza finanziaria