Costi e vantaggi della separazione dei beni tra coniugi


In regime di separazione dei beni ogni coniuge è titolare esclusivo dei beni acquisiti durante il matrimonio. Ecco i vantaggi e i costi che comporta
Costi e vantaggi della separazione dei beni tra coniugi

La separazione dei beni è un regime previsto dal nostro ordinamento in base al quale ciascun coniuge resta esclusivo titolare dei beni da lui acquistati anche durante il matrimonio e sui quali ha pieno diritto di amministrazione senza l’interferenza dell’altro coniuge.  

Tale regime era quello "ordinario" fino al 1975, cioè era il regime che veniva automaticamente applicato dopo le nozze nel caso in cui gli sposi non avessero deciso diversamente.  

 

Separazione dei beni: vantaggi 

Successivamente al 1975, il regime legale automatico è diventato quello opposto della comunione dei beni, ferma restando, però, la facoltà dei coniugi di optare per la separazione dei beni

Ma anche se nella maggior parte delle volte gli sposi optano per la separazione dei beni durante la celebrazione delle nozze (sia davanti a un Ufficiale di Stato Civile, un prete o un altro ministro di culto), tale scelta può essere compiuta anche prima e dopo il matrimonio. 

Se avviene prima del matrimonio, i futuri sposi dovranno stipulare un’apposita convenzione presso un notaio che poi dovrà essere trasmessa durante la celebrazione delle nozze.  

Se avviene dopo il matrimonio, i coniugi dovranno esprimere la loro scelta davanti a un notaio che sarà poi trascritta a margine dell’atto matrimoniale. 

In sostanza, con la separazione dei beni, i vantaggi per il coniuge consistono nella possibilità di conservare la piena proprietà sia sui beni acquistati prima del matrimonio, sia su quelli acquistati in una data successiva.  

Questo, però, non significa che il coniuge non abbia il dovere di contribuire ai bisogni della famiglia in proporzione alle sue capacità reddituali.  

 

Separazione dei beni: effetti e costi 

La separazione dei beni sortisce i suoi principali effetti sui costi sia in materia fiscale (tasse, imposte, ecc.) sia in materia successoria.  

Ad esempio, la successione legittima non prevede il passaggio dei beni agli affini: cioè, in caso di morte di un coniuge, i beni da lui posseduti prima del decesso saranno trasferiti agli eventuali figli e al coniuge superstite, ma non anche ai parenti di quest’ultimo. 

 

Separazione dei beni: sede giudiziale 

Infine, la separazione dei beni può essere richiesta anche in sede giudiziale e si parla, in questo caso, di separazione giudiziale

Può essere richiesta davanti a un Giudice da uno dei due coniugi (o dai rispettivi legali rappresentanti) e la sentenza di separazione dei beni "può essere pronunziata in caso di interdizione o di inabilitazione di uno dei coniugi o di cattiva amministrazione della comunione. 

Può altresì essere pronunziata quando il disordine degli affari di uno dei coniugi o la condotta da questi tenuta nell'amministrazione dei beni mette in pericolo gli interessi dell'altro o della comunione o della famiglia, oppure quando uno dei coniugi non contribuisce ai bisogni di questa in misura proporzionale alle proprie sostanze e capacità di lavoro" (art. 193 del Codice Civile)”.  

In quest’ultimo caso, gli effetti della separazione giudiziale dei beni decorrono a partire dalla data in cui è stata richiesta la domanda del regime di separazione e la sentenza viene annotata a margine dell’atto di matrimonio o sulle convenzioni matrimoniali. 

 

Conclusione 

Per un maggior approfondimento sul tema relativo alla separazione dei beni tra coniugi, è opportuno rivolgersi ad un consulente in ambito di diritto di famiglia. 

Affidandoti ai nostri professionisti, puoi contare sull’assistenza e sulla consulenza di esperti del settore che ti aiuteranno a gestire al meglio situazioni come questa. 

Ricerca il professionista più adatto al tuo caso e contattalo ora per una consulenza. 

 

Ricerca un Avvocato nella tua città

Richiedi la prima consulenza in studio gratuita
con ProntoProfessionista.it

Ricerca Avvocato

Articolo del:

I professionisti più vicini a te in Diritto di famiglia