Fatturazione elettronica: ora anche tra privati


Entro il 31.12.2016 si può optare per la fatturazione elettronica configurando i propri sistemi informatici
Fatturazione elettronica: ora anche tra privati

Tramite un comunicato stampa, l’Agenzia delle Entrate comunica che il formato FatturaPA, già utilizzato dalle aziende che hanno rapporti commerciali e di fornitura con la Pubblica Amministrazione, è stato adeguato per consentire, a partire dal 1° gennaio 2017, l’utilizzo della fatturazione elettronica anche tra soggetti passivi privati. La scelta di optare per la fatturazione elettronica deve essere esercitata entro il 31.12.2016.

L’adeguamento è stato fatto per consentire l’operatività delle misure in ambito di fatturazione elettronica tra aziende private introdotte con l'art. 1 del D.Lgs. 5.08.2015, n. 127, che costituisce il primo passo per raggiungere l’ambizioso obiettivo di una diffusione quasi totale della digitalizzazione della fatturazione.

Nel comunicato stampa si specifica che "il nuovo formato sarà utilizzato sia per la fatturazione elettronica verso la Pa sia per la fatturazione elettronica tra privati, secondo un unico tracciato XML e sempre attraverso il Sistema di Interscambio (SdI), che sarà a disposizione anche per i rapporti commerciali tra privati".

Dunque, le imprese che intendono collaborare con la Pubblica Amministrazione o utilizzare il Sistema di Interscambio per la fatturazione con le altre aziende o professionisti dovranno, entro il 1° gennaio 20, configurare i propri sistemi informatici per utilizzare esclusivamente il nuovo tracciato XML ed il relativo schema XSD per tutte le trasmissioni di fatturazione.

Le nuove specifiche tecniche del formato fatturaPA aggiornate sono state pubblicate sul sito www.fatturapa.gov.it.

Se da una parte l’adeguamento ai nuovi sistemi informatici potrebbe comportare per le aziende nuovi costi e un notevole investimento di tempo e risorse per digitalizzare le fatture ricevute in formato cartaceo, dall’altra sono molti i benefici.
Primo fra tutti l’esonero dall’obbligo di trasmissione trimestrale dei dati delle fatture emesse e ricevute a partire dal prossimo 1.01.2017.

Per conoscere tutti i benefici ad appannaggio delle aziende in caso di opzione della fatturazione elettronica e per soppesarli con i costi e gli svantaggi nel proprio specifico caso è consigliabile affidarsi a un commercialista esperto. Cerca nel nostro sito il professionista che risponde meglio alle tue esigenze. Il primo contatto in studio è gratuito!

Articolo del:

I professionisti più vicini a te in Consulenza e assistenza fiscale e tributaria