Finanziamenti agevolati per le nuove cooperative


Dal 20 luglio è possibile presentare la domanda. Stanziati quasi 10 milioni di euro
Finanziamenti agevolati per le nuove cooperative

Dal 20 luglio sarà possibile presentare le domande di partecipazione al nuovo bando del Ministero dello Sviluppo Economico e destinato alle nuove cooperative di piccole e medie dimensioni. Lo scopo quello di favorire l’occupazione in un periodo di crisi economica come quello attuale. Una delle strade che potrebbero essere battute dai dipendenti di una società in crisi è, appunto, quella di rilevare l’azienda stessa (o un ramo di essa) e organizzarsi sotto forma di cooperativa. In gergo economico, tale operazione è denominata "Workers by out".

Il nuovo bando è stato istituito dal Mise (Ministero dello Sviluppo Economico) con il Decreto del 4 dicembre 2014 e si affianca all’intervento di sostegno previsto dalla Legge Marcora. Per questo, il nuovo progetto, per il quale sono stati stanziati ben 9,8 milioni di euro, è stato definito "Nuova Marcora".

Il nuovo regime di aiuto prevede la possibilità di ottenere un finanziamento agevolato da affiancare alla partecipazione finanziaria di CFI Scpa (Cooperazione Finanza Impresa Scpa) e Soficoop sc, due società finanziarie partecipate dallo stesso Ministero dello Sviluppo Economico. In sostanza, in parte si è finanziati grazie alla partecipazione di CFI Scpa e Soficoop sc, e dall’altra con il finanziamento agevolato.

Il beneficio agevolativo prevede la possibilità di ottenere un finanziamento agevolato a un tasso di interesse pari al 20% del tasso comunitario di riferimento. L’importo massimo del finanziamento agevolato è pari a 4 volte la quota di partecipazione detenuta da CFI Scpa o Soficoop sc nella cooperativa appena creata e, in ogni caso, non può superare un milione di euro. La durata massima è, invece, di 10 anni.

I potenziali beneficiari del bando sono:
- i lavoratori impiegati presso aziende in crisi
- società cooperative finalizzate all'integrazione lavorativa e sociale di persone svantaggiate
- società cooperative che assorbono aziende confiscate alla criminalità organizzata
- esclusivamente per il Mezzogiorno, anche le società cooperative già esistenti ma che propongono piani di sviluppo o ristrutturazione

Il nuovo bando può rappresentare per molti, una nuova opportunità di lavoro. Per coglierla e conoscere i dettagli del progetto, oltre che per essere assistiti durante la presentazione della domanda, è consigliabile farsi consigliare e assistere da un consulente del lavoro, esperto in materia di finanza agevolata e, appunto, di lavoro.

Articolo del:

I professionisti più vicini a te in Consulenza del lavoro