Il riciclo creativo per arredare casa


Oggetti e materiali di scarto possono trasformarsi in arredo con un po’ di creatività e fantasia
Il riciclo creativo per arredare casa

Siamo costantemente circondati da materiale di scarto che gettiamo mettendo la parola fine al loro utilizzo. Eppure, con un pizzico di creatività, qualche consiglio e un po’ di pratica è possibile fare del riciclo e del riutilizzo del materiale di scarto una nuova pratica. Il risultato non è solo un beneficio per l’ambiente, ma anche un vantaggio per il portafoglio oltre alla soddisfazione per aver realizzato qualcosa di originale.

Vecchie videocassette, cd rotti, vecchi tappeti, pallet di legno, bottiglie di plastica o lattine, vasetti di vetro, confezioni colorati e nastri ecc...un’idea per arredare casa con oggetti di scarto può venire guardando un programma televisivo, sfogliando una rivista di architettura, navigando in rete o facendosi consigliare da un architetto.

Ed ecco che allora i pellet solitamente gettati possono trasformarsi in divani, librerie, mensole, portariviste o tavolini bassi. Se appoggiati per terra possono trasformarsi in tavolini da esterno o da interno o fare da base per accogliere i larghi cuscinoni colorati del divano, mentre se lavorati a formare forme geometriche rettangolari o quadrate si trasformano in mensole, portariviste o portaoggetti in genere.

I barattoli e i vasetti di vetro hanno poi innumerevoli usi. Colorati o lasciati trasparenti in base ai gusti e all’uso che se ne vuole fare, si trasformano in lampade, lampadari, vasi per piantine aromatiche o grasse o in bicchieri originali.

Ma è soprattutto la plastica il materiale che più di tutti andrebbe riciclato. Intanto perché è anche il materiale con cui veniamo più a contatto e che rappresenta la maggior fonte di rifiuti (basti pensare al numero delle bottiglie di plastica vuote di acqua, bibite o latte che si buttano ogni giorno). In secondo luogo perché non è biodegradabile. Dando spazio alla fantasia si possono realizzare oggetti diversi per forma e utilizzo: da lampadari per arredare la stanza dei bambini ai segnaposto, da animali stilizzati alle portapenne...

Un capitolo a parte va sicuramente assegnato al recupero di oggetti di arredo che, a causa del tempo e dell’usura, sono ormai rovinati o erosi dalle tarme. Con semplici interventi anti tarme e con l’impiego di materiale facilmente recuperabile (stoffe, nastri colorati, tappeti da riciclare, ecc...) è possibile dare nuova vita a mobili altrimenti destinati alla "rottamazione". Darsi al decoupage, in questi casi, può risultare molto utile per ottenere un arredamento "rinfrescato" e, soprattutto, personalizzato e low cost. Insomma, le idee e i possibili modi di arredare grazie al riciclo creativo sono tanti...per tutte i gusti, le tasche e...le creatività!

Articolo del:

I professionisti più vicini a te in Architettura e design