Infrastrutture di rete


L’importanza di una struttura informatica aziendale per comunicare e condividere informazioni
Infrastrutture di rete

All’interno di ogni azienda è necessario che avvenga uno scambio continuo di informazioni tra i vari livelli gerarchici e all’interno degli stessi livelli.
La struttura informatica aziendale deve garantire tale scambio. Innanzitutto per condividere risorse e per mettere in comunicazione l’intero personale aziendale.

Le infrastrutture di rete rispondono a tali esigenze.

Condividere risorse significa utilizzare in maniera efficace e razionale i dispositivi informatici aziendali mentre la comunicazione tra i dipendenti favorisce lo scambio necessario di informazioni tra gli utenti che necessitano dei dati di impresa e permettere anche una proficua collaborazione a distanza dei dipendenti. Il tutto in un’ottica di efficienza ed efficacia aziendale.

L’infrastruttura di rete da realizzare dipende da diversi fattori legati all’attività: tipologia di attività svolta, dimensione della sede aziendale, numero di dipendenti, presenza o meno di sedi distaccate sul territorio nazionale o in sedi estere, ecc...

L’evoluzione dei sistemi informativi segue l’evoluzione e lo sviluppo dell’azienda. Nei casi di imprese di ridotte dimensioni è possibile ricorrere a un’organizzazione centralizzata, costituita da tanti terminali collegati a uno stesso calcolatore. Con l’aumentare delle dimensioni è necessario predisporre una rete di collegamento tra i pc aziendali in modo da condividere le informazioni e le risorse. Con l’aumento della complessità dimensionale aziendale si deve avviare un intervento di espansione del sistema delle infrastrutture di rete. Soprattutto in presenza di aziende composte da diverse sedi dislocate territorialmente è possibile ricorrere all’internetworking, ovvero un’infrastruttura che garantisce il collegamento tra diverse reti locali attraverso una "rete di reti".

In base, dunque, alle dimensioni aziendali e alle esigenze informative dell’impresa, si passa dalle reti locali (quelle di estensione più limitata), a quelle metropolitane (che collegano dispositivi compresi all’interno di una stessa area urbana), alle reti geografiche (che interessano più estese aree geografiche o Paesi) per arrivare all’Internetwork che garantisce il collegamento e lo scambio informativo a livello globale.

La scelta di adottare una soluzione piuttosto che un’altra dipende, appunto, dai fattori aziendali citati. E’ compito di un consulente informatico assistere l’azienda nella scelta della soluzione ottimale riferita allo specifico caso aziendale e predisporre l’infrastruttura di rete con la quale si attuerà quello scambio informativo essenziale alla vita d’impresa.

Articolo del:

I professionisti più vicini a te in Sistemista