La successione diventa online


Da gennaio la dichiarazione di successione dovrà essere presentata in via telematica
La successione diventa online

Con un provvedimento del Direttore dell’agenzia delle Entrate del 27 dicembre 2016 è stato stabilito che la dichiarazione di successione non dovrà più essere presentata con un modulo cartaceo, ma dovrà essere trasmessa per via telematica.

Il vecchio modulo cartaceo, dunque, sarà superato a partire dal 23 gennaio 2017. Fino al 31 dicembre 2017, però, si avrà comunque la possibilità di presentarlo anche in formato cartaceo proprio per dare il tempo ai cittadini di adeguarsi alle nuove procedure.

Dopo il 31 dicembre 2017, i moduli dovranno essere presentati soltanto telematicamente, ad eccezione delle successioni che si sono aperte prima del 3 ottobre 2006, oppure per le dichiarazioni integrative, sostitutive o modificative di una dichiarazione presentata con il sistema cartaceo.

Il nuovo modello è disponibile in sul sito ufficiale dell’agenzia delle Entrate ed è composto da due parti.

Nella prima parte, che è da compilare obbligatoriamente, vanno inseriti i dati identificativi del defunto e quelli degli eredi, i dati relativi ai beni immobili, terreni e fabbricati posseduti dal defunto e portati in successione, gli eventuali debiti e altre dichiarazioni sostitutive richieste per legge.

Nella seconda parte, da compilare soltanto se è necessario, vanno indicati ulteriori beni posseduti dal defunto e non compresi nella prima parte come, ad esempio, i beni immobili iscritti al catasto tavolare, gli aeromobili, le imbarcazioni e le donazioni fatte in vita dal defunto.

Non solo: grazie al modello di dichiarazione di successione è possibile calcolare le imposte ipotecarie, catastali e i tributi speciali, che si possono versare sia in autotassazione direttamente online, tramite addebito in conto corrente oppure attraverso il modello F24 se si presenta il modello in formato digitale presso l’ufficio competente dell’agenzia delle Entrate. Inoltre, tramite il modello, è possibile richiedere le volture catastali degli immobili.

Può sembrare cosa semplice, eppure, soprattutto per il primo anno di introduzione è consigliabile affidarsi a un commercialista esperto e abilitato ai servizi telematici per trasmettere il modulo senza errori. Cercate il professionista più adatto alle vostre esigenze sul nostro sito. Il primo contatto in studio è gratuito!

Articolo del:

I professionisti più vicini a te in Consulenza e assistenza fiscale e tributaria