Le sopraelevazioni, necessarie le verifiche di fattibilità


E’ necessario effettuare una valutazione della sicurezza per verificare la fattibilità del progetto
Le sopraelevazioni, necessarie le verifiche di fattibilità

Il ricorso a una sopraelevazione è la soluzione più immediata per allargare il volume e la superficie del proprio appartamento, in alternativa all’acquisto di una casa più grande. Non sempre, ovviamente, è possibile. Con la sopraelevazione, si innalza l’altezza del proprio appartamento ricavando nuovi locali creando un nuovo piano.
Dunque, si tratta di un aumento della superficie dell’abitazione in linea verticale.
Ciò, quindi, è possibile esclusivamente se si abita in una villa indipendente, oppure se si abita all’ultimo piano di un edificio o di un condominio. Grazie alla sopraelevazione, tra l’altro, non si aumenta esclusivamente la superficie di casa, ma anche il valore economico dell’immobile.

La sopraelevazione, inoltre, è stata favorita dallo Stato e dagli Enti locali (Regioni, Province e Comuni) in nome di un maggior sfruttamento del suolo già urbanizzato che risulta già servito da opere di urbanizzazione primaria, come la rete elettrica, la rete idrica, la fognatura, ecc...Nonostante questo, però, la sopraelevazione necessità di studi di fattibilità precisi e mirati al singolo caso.

Ma sopraelevare non significa soltanto ingrandire gli spazi. Significa, ad esempio, anche apportare maggior peso alle fondamenta di edifici e palazzine a causa dell’innalzamento dei muri e dell’aumento del peso generale.

Per questo, prima di ricorrere alla sopraelevazione è necessario far effettuare uno studio di fattibilità del progetto, verificare le condizioni statiche dell’edificio e, nel caso si possa procedere, trovare le giuste soluzioni tecniche e dei materiali per realizzarlo.

In base alle Norme Tecniche per le costruzioni è necessario effettuare una valutazione della sicurezza, ovvero uno studio in grado di stabilire se, a seguito della realizzazione della sopraelevazione, l’immobile risulti a norma in ambito di resistenza, duttilità e deformabilità. Per fare ciò è necessario uno studio sull’armatura minima, sul passo delle staffe, sulle dimensioni delle travi e dei pilastri e di ogni altro elemento strutturale.

Per la delicatezza dell’intervento della sopraelevazione e per realizzare un progetto fattibile che consenta di ottenere i titoli abilitativi da parte dei Comuni competenti, è consigliabile affidarsi a un ingegnere esperto. Cercatelo nel nostro sito. Il primo contatto in studio è gratuito!

Articolo del:

I professionisti più vicini a te in Ingegneria civile delle costruzioni