Le Unioni civili sono legge


Approvata definitamente la legge Cirinnà su unioni civili e coppie di fatto
Le Unioni civili sono legge

La Camera dei Deputati ha approvato in via definitiva la Legge Cirinnà sulle unioni civili e le coppie di fatto con 372 voti a favore, 51 contrari e 99 astenuti.Con la legge Cirinnà, quindi, è stata sdoganata anche nel nostro paese la possibilità delle unioni tra omosessuali, non senza polemiche e critiche da parte delle diverse forze politiche e civili.

Ma cosa cambia ora?
Per quanto riguarda le unioni civili, la legge prevede specifici diritti e obblighi che avvicinano le unioni civili al matrimonio. Nello specifico sono stati previsti:
- il diritto a scegliere il cognome del compagno/compagna
- l’obbligo di assistenza morale e materiale
- l’obbligo di coabitazione
- il diritto di eredità
- il diritto agli alimenti
- il diritto alla pensione di reversibilità
- il diritto di poter decidere sulle scelte relative alla salute del compagno/compagna
- diritto di abitazione nella casa familiare nel caso di morte del compagno/compagna

Non vi è però, l’obbligo alla fedeltà e sono negate le possibilità di ricorrere all’adozione, alla stepchild adoption e alla inseminazione artificiale. I casi di impossibilità di contrarre l’unione civile sono paragonabili a quelli del matrimonio: bisogna essere maggiorenni, non bisogna essere già sposati, non bisogna essere stati condannati in via definitiva per omicidio o tentato omicidio del coniuge dell’altro contraente della coppia, se vi è un rapporto di parentela o se l’unione è frutto di costrizioni, minacce o violenze.

L’unione civile avviene dinanzi a un ufficiale di Stato alla presenza di due testimoni e l’unione viene registrata nell’archivio civile. L’unione si scioglie in caso di morte di uno dei due componenti della coppia o per volontà di uno di essi con apposita richiesta all’ufficiale di stato civile. In quest’ultimo caso, l’unione di scioglie dopo tre mesi.

Per quanto riguarda le coppie di fatto, sono stati previsti diritti e doveri simili a quelli delle unioni civili tranne che per il diritto di eredità e il diritto a riscuotere la pensione di reversibilità che per le coppie di fatto sono negati.

Articolo del:

I professionisti più vicini a te in Diritto di famiglia