Legge Bilancio 2021: sgravio contributivo al 100% su assunzioni di donne


Esonero contributivo totale per le imprese che assumono donne fino a un massimo di 6 mila euro annui
Legge Bilancio 2021: sgravio contributivo al 100% su assunzioni di donne

Oltre allo sgravio contributivo relativo all’assunzione di under 36 (per maggiori informazioni potete leggere l’articolo “Legge di Bilancio 2021: esonero contributivo per assunzioni di under 36”), nella Legge di Bilancio 2021 è confermato l’esonero contributivo anche sull’assunzione di donne e anche in questo caso, l’aliquota è pari al 100%.

Dunque, lo sgravio deciso dai commi 16 a 19 dell’art. 1 della Manovra 2021 (Legge 30 dicembre 2020, n. 178) è totale.

L’agevolazione per i datori di lavoro è utilizzabile per il biennio 2021-2022.

Le risorse utilizzate per finanziare la misura sono attinte dal “Programma Next Generation EU” per un valore di 37,5 milioni di euro per l’anno 2021 e di 88,5 milioni di euro per l’anno 2022.

Anche in questo caso, come per le assunzioni di giovani di età fino ai 35 anni, è previsto l’esonero contributivo totale nel limite massimo di 6 mila euro annui.

Va sottolineato, però, che la misura è attuata in via solo sperimentale per il biennio 2021-2022 e, al momento, non è strutturale. Inoltre, dovrà essere autorizzata dalla Commissione europea.

Nel comma 17 dell’art. 1 della Legge di Bilancio 2021 è indicata la condizione occupazionale affinché i datori di lavoro possano usufruire dell’esonero contributivo del 100%. Il comma citato, infatti, recita:

“Le assunzioni (…) devono comportare un incremento occupazionale netto calcolato sulla base della differenza tra il numero dei lavoratori occupati rilevato in ciascun mese e il numero dei lavoratori mediamente occupati nei dodici mesi precedenti.

Per i dipendenti con contratto di lavoro a tempo parziale, il calcolo è ponderato in base al rapporto tra il numero delle ore pattuite e il numero delle ore che costituiscono l’orario normale di lavoro dei lavoratori a tempo pieno”.

Per ottenere ulteriori informazioni in merito è consigliabile contattare un consulente del lavoro. Cercate nel ostro sito quello che è più vicino alla vostra zona. Il primo contatto in studio è gratuito!

 

Articolo del:

I professionisti più vicini a te in Consulenza del lavoro