Legge di Bilancio 2018: le nuove detrazioni


Ecco tutte le novità e le proroghe sui bonus casa
Legge di Bilancio 2018: le nuove detrazioni

Ecco tutte le novità e conferme sui bonus casa.
Ecobonus e sismabonus
La detrazione del 65% è stata prorogata fino al 31 dicembre 2018. Ma ci sono novità in merito a particolari interventi di riqualificazione energetica.
In particolare, è prevista:
- un’aliquota di detrazione ridotta al 50% per le spese relative all’acquisto e posa in opera di finestre comprensive di infissi, di schermature solari e di sostituzione di impianti di climatizzazione invernale con impianti dotati di caldaie a condensazione con efficienza almeno pari alla classe A di prodotto
- un’aliquota di detrazione del 65% per gli interventi di sostituzione di impianti di climatizzazione invernale con impianti dotati di caldaie a condensazione di efficienza almeno pari alla classe A e contestuale installazione di sistemi di termoregolazione evoluti, appartenenti alle classi V, VI oppure VIII, o con impianti dotati di apparecchi ibridi, costituiti da pompa di calore integrata con caldaia a condensazione, o per le spese sostenute per l’acquisto e posa in opera di generatori d’aria calda a condensazione
- un’aliquota di detrazione del 50% per le spese sostenute nel 2018 per l’acquisto e la posa in opera di impianti di climatizzazione invernale con impianti dotati di generatori di calore alimentati da biomasse combustibili, fino a un valore massimo della detrazione di 30mila euro
Resta in vigore la proroga più estesa, fino al 2021, che era stata decisa con la Finanziaria 2017 per gli interventi di efficientamento energetico nei condomini. Lo stesso dicasi anche per il sismabonus, a beneficio degli interventi condominiale ricadenti nelle zone sismiche 1, 2 e 3. Le nuove aliquote sono: - dell’80% per gli interventi che determinano il passaggio a una classe di rischio inferiore - dell’85% per gli interventi che determinano il passaggio a due classi di rischio inferiori

Riqualificazione edilizia E’ stata prorogata, anche in questo caso, l’aliquota di setrazione pari al 50% per gli interventi di recupero edilizio. Bonus mobili ed elettrodomestici Confermata anche la proroga della detrazione pari al 50% per l’acquisto di mobili ed elettrodomestici di classe non inferiore ad A+ (oppure A per i forni), con un tetto di 10mila euro per unità immobiliare, nel caso di acquisti conseguenti a ristrutturazioni immobiliari iniziati a partire dal 1° gennaio 2017.

Bonus verde Novità di quest’anno il Bonus verde che prevede una detrazione pari al 36% delle spese sostenute dal 1° e fino al 31 dicembre 2018 per gli interventi di sistemazione delle zone verdi delle aree scoperte private di edifici esistenti, unità immobiliari, pertinenze e recinzioni, o per la realizzazione di impianti di irrigazione e pozzi. Il massimo detraibile è 5mila euro per ogni abitazione privata e di 5mila euro per unità immobiliare in caso di interventi condominiali.

Credito d’imposta per la riqualificazioni degli alberghi e degli stabilimenti termali
E’ stato prorogato fino al 31 dicembre 2018 il credito d’imposta per la riqualificazione delle strutture alberghiere pari al 65% fino ad un massimo di 200.000 euro. Novità di quest’anno, il bonus è stato esteso anche agli stabilimenti termali per interventi di ristrutturazione edilizia, efficientamento energetico, eliminazione delle barriere architettoniche, acquisto di mobili e componenti di arredo, realizzazione di piscine termali e per l’acquisizione di attrezzature ed apparecchiature necessarie per lo svolgimento delle attività termali.

Articolo del:

I professionisti più vicini a te in Geometri