Nuovo tax credit per le PMI che partecipano a fiere internazionali


Introdotto con il Decreto crescita un credito di imposta per le PMI che investono in internazionalizzazione partecipando a fiere
Nuovo tax credit per le PMI che partecipano a fiere internazionali

Con l’approvazione e conversione del Decreto crescita è stata introdotta una nuova agevolazione per le imprese.

Si tratta di un nuovo credito di imposta sulle spese sostenute dalle PMI per partecipare a fiere internazionali.

 

Il credito di imposta per le PMI che partecipano a fiere internazionali

Con il Decreto crescita il governo giallo-verde guidato dl premier Giuseppe Conte ha introdotto un nuovo beneficio per favorire e incentivare l’internazionalizzazione delle imprese.

A tal proposito è stato previsto un bonus per coprire in parte le spese sostenute dalle PMI per partecipare alle fiere internazionali.

Inizialmente, le fiere internazionali alle quali partecipare usufruendo del credito di imposta erano solo quelle organizzate all’estero.

Ma con un emendamento al Decreto crescita approvato dalle Commissioni Bilancio e Finanze della Camera dei Deputati, il numero delle fiere internazionali è stato ampliato poiché sono state ricomprese anche quelle i programma in Italia.

 

Cosa prevede il nuovo beneficio

Il nuovo beneficio destinato alle PMI che partecipano alle fiere internazionali, in modo da sviluppare la loro internazionalizzazione, è un credito di imposta sulle spese sostenute per la loro partecipazione a tali eventi.

L’aliquota del tax credit è pari al 30% dei costi affrontati per presenziare alle manifestazioni fieristiche internazionali di settore e il limite massimo di spesa su cui applicare il beneficio è di 60 mila euro.

In particolare, le spese che possono beneficiare del credito di imposta sono quelle sostenute per:

•    L’affitto degli spazi espositivi

•    Attività di marketing legata alla partecipazione fieristica

•    Attività di pubblicità e comunicazione
  
Il beneficio è diretto alle imprese che siano già attive in data 1° gennaio 2019 e potrà essere usufruito a partire da quest’anno. Il fondo stanziato per la misura ammonta a 5 milioni di euro per l’anno 2020.

Un prossimo decreto attuativo dovrà indicare operativamente le tipologie di spesa ammissibili, la proceduta per usufrire del tax credit, l’elenco delle fiere internazionali di settore la cui partecipazione consente di beneficiare del bonus e i casi di recupero del credito in caso di utilizzo illegittimo del beneficio.

 

Per conoscere a fondo le nuove opportunità della misura è consigliabile affidarsi a un commercialista. Cercatelo nel nostro sito. Il primo contatto in studio è gratuito!

 

Articolo del:

I professionisti più vicini a te in Assistenza fiscale e tributaria